Un'ultima cosa: quando dicevo di percepire tutto in modo sbagliato, probabilmente avevo ragione.
Cancellerò l'account.

Entro in silenzio radio/stampa. È successo casino a lavorare e mi vergogno veramente tanto, perciò ho bisogno di raccogliermi un po' finché non ho metabolizzato un po'. Mi vergogno veramente moltissimo.
Comunque non vi preoccupate 👍🏻.

Inizio a somatizzare nello stomaco, mi sa.
Mi mancava.

Oggi una collega over60 ha pestato i piedi in terra e sbattuto oggetti perché io le ho detto che non avevo da prestarle il pezzo "X" e quindi avrebbe dovuto smontarlo dal macchinario dove lavora di solito e portarselo dietro.
In ditta da me abbiamo principesse sul pisello di tutte le età.

Stamani un idiota si è tolto dai coglioni e per festeggiare ha offerto la colazione a tutti.
L'ho scoperto dopo, perché non me lo ha detto nessuno.

In più, noi facciamo pausa mattutina a orari diversi per ciascun reparto. Poiché non ci sono avvisi sonori, le persone guardano l'orologio ed escono dal reparto quando vedono che è il momento.
A me non mi avvisa più nessuno del fatto che è l'ora: mi passa letteralmente la gente del reparto accanto, per andare a fare i̶n̶ ̶c̶u̶l̶o̶ merenda, ma nessuno mi dice niente. Magari io sono presa da qualcosa e non mi accorgo che intorno a me si è fatto il vuoto e perdo quei 2-3 minuti preziosi (di 10).

Io che cerco di capirci qualcosa sulle spese per l'acquisto della casa, circondata da incartamenti e preventivi vari be like

Un mio amico, una settimana fa, mi ha scritto "Ti compro la tazza coi bottoni + un dispenser. Pago prezzo pieno. Dammi solo un paio di giorni".

Ne sono già passati otto 🤷🏻‍♀️

Il meccanico mi assicura che un altro lavoro (nel settore 🙄) lo troverei. Anche in posti dove la gente ha un minimo di garbo e "riconosce il valore della persona".

Burnout boosted

Come disse Funari
"Se uno è stronzo, è stronzo. Non je puoi di' stupidino: gli crei delle illusioni. Je devi di' STRONZO".

Oggi è stato brutto, perché Voltafaccia mi ha trovato in sala relax a pranzo e appena mi ha visto ha cambiato espressione.
Poi si è seduta accanto a me e mi ha ignorato in modo ostentato, e io sono stata mortalmente a disagio perché era una cosa totalmente innaturale e forzata, che si vedeva che era fatta per farmi stare male.
Sto ancora male per questa pseudo amicizia finita così, da un giorno all'altro, per capriccio (suo).
E, no, a 'sto giro il suo presunto
ADHD non è una scusa.
È stronza e basta.

Ho cacato prima di venire via dal lavoro ma ho il dubbio di non aver tirato l'acqua.

Pazienza.

Ho 9 minuti per entrare, ma sono ancora ferma in macchina con le coliche e il groppo in gola 👎🏻

Il problema di fondo è che sono stata messa in un ruolo che è incompatibile col mio carattere (schivo, introverso, problematico per molti aspetti) e mi sento come se, in questo modo, mi venisse fatta violenza.
Non voglio comandare nessuno, non sono capace di comunicare, di convincere le persone, di impormi, di farmi rispettare (qualunque cosa voglia dire "farsi rispettare").
Perché farmi soffrire in questo modo? Sto già male di mio.

Ultimamente, con mio sommo stupore, ho quasi sempre dormito profondamente e senza grosse interruzioni.
Tant'è che la mattina faticavo a svegliarmi in quanto al momento della sveglia mi trovavo in fase REM.

Da ieri, ho ripreso con quel sonno di merda leggero e discontinuo, che mi porta a svegliarmi ben prima della sveglia e a non riprendere sonno per il sopraggiungere dell'ansia sottoforma di loop musicali intrusivi.

Se ci sono persone nel mio reparto, non mi preoccupo di controllare se stanno lavorando bene.
Quando mi chiamano per assistenza (ma generalmente sono la seconda scelta, anche se in teoria il 'capo' sarei io), vado malvolentieri e tratto male.
Mi sento sotto pressione perché il titolare si aspetta che io usi il pugno di ferro e mi faccia "valere" ed esiga rispetto, quando è palese che i colleghi e i sottoposti mi considerano ormai una nullità.

Oggi sono uscita mezz'ora prima.
Mentre me ne andavo, un leccaculo mi intercetta con del lavoro per me.
"Stai andando via?"
"SÌ!" (senza nemmeno fermarmi)

Meno sto lì dentro e meglio è.

Show thread

Vado a letto tra poco, perché sono esausta.
Mi dispiace, perché mi perdo ore in cui potrei fare cose gradevoli,
ma non ce la faccio mentalmente.

Al lavoro non sono più lo "zombie" allucinato e prostrato di due settimane fa,
e ciò vedo che rassicura il mio datore di lavoro (che pensa che sia tutto risolto!).
Addirittura, oggi, forse vedendo che ero giù, è venuto a raccontarmi una cosa divertente per farmi ridere.

La Voltafaccia è ufficialmente andata, totalmente ambientata e a proprio agio con gente di merda che ha infamato per un anno.
A me dà qualche contentino, rivolgendomi la parola quando proprio non c'è alcun essere vivente nel raggio di un km.

Il mio rendimento è calato.
La concentrazione non c'è più.
Mi dimentico le cose.
Fatico a capire quello che mi viene spiegato.
Sento che le cose "non mi riescono".

Qualcuno lavora in banca e/o si intende di mutui?

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida