Follow

Dio, quante cose da fare, da intendere e volere
da contare e aspettare, mentre la fine già avanza,
in notti sempre più nere striscia, con la schifosa sembianza
di un rospo, non c’è più scampo, eccola gli occhi nei miei…
proprio no, non vorrei crepare, nossignori, nossignore,
non senza aver fatto esperienza
del sapore tormentoso di cui sono goloso e geloso.
Il sapore più delicato che si possa sentire,
il più forte. No!
No, non voglio morire
prima di aver gustato
il gusto della morte.

Boris Vian

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!