@filippodb I software open sono certamente gratis mentre quelli "offerti" dalle big del data mining li paghiamo con le nostre info personali che poi utilizzano a loro vantaggio. A conti fatti Facebook é svantaggioso ;-)

@Ca_Gi veramente si parlava di servizi google, non fb, servizi google che oltre ad essere gratuiti sono pure nettamente superiori agli equivalenti open e commerciali e anche di molto superiori: Gmail, il motore di ricerca, analytics, maps, android, chrome, youtube per citare i più popolari.
praticamente senza Facebook si può vivere ma non si può usare internet senza usare un prodotto google.
Bello l'articolo però i provider open source non sono gratis e nemmeno il fighissimo serverino youhost

@filippodb Eppure servizi mail diversi da Gmail e altrettanto validi ce ne sono diversi, DuckDuckGo fornisce risultati non troppo diversi da Google, Chromium parla da sé, OpenStreetMaps va benissimo nella stragrande maggioranza dei casi e PeerTube ha tutte le carte in regola per offrire un servizio alternativo a YT. Come scritto, il limite é che a bassa adozione corrispondono a meno contenuti e "push" ad introdurre servizi e funzioni. >

@filippodb > Il costo però c'é ma é indiretto e quindi meno percepito, un pò come la pubblicità ricaricata sul prezzo del prodotto pubblicizzato. Vale la pena alimentare strumenti che alterano in modo tanto potente le nostre stesse opinioni? Estremizzando al massimo: meglio il gelataio che chiede 2 euro a pallina o quello che ci regala il gelato ma in cambio gli lasciamo instaurare un governo che ci dimezza lo stipendio?

@Ca_Gi infatti io uso iPhone, pago un po’ di più ma almeno non c’è un’azienda che subdolamente profila la mia vita. Android è il vero cavallo di Troia da combattere, ma molti hanno
La coda di paglia e non lo ammetteranno mai per non comparire pro-Apple.

@Ca_Gi tutte ottime alternative ma nettamente inferiori ai prodotti Google
A parte chrome in cui ovviamente ci sono svariate alternative software, ma lo usano tutti perché preinstallato su Android, così come tutte le app Google, non lasciando spazio alla concorrenza.
Infatti per affrancarsi dai big che ti rubano i dati personali per assurdo ora conviene usare prodotti Apple se il problema è solo la privacy.
E visto che i vari sistemi alternativi ad android sono ancora acerbi

@filippodb Apple ha mostrato più volte di non esser indifferente alla questione privacy. Tuttavia i suoi strumenti gestiscono una colossale quantità di informazioni personali in forma centralizzata, rendendola potenzialmente pericolosissima. Lato desktop é possibile avere una vita digitale quasi totalmente libera ma come dici tu, a lato smartphone le cose son ancora acerbe. Tuttavia il cuore di Android é Linux, c’é Fdroid e ci son diversi progetti in corso: c’é margine per fare.

@Ca_Gi Ecco nel tuo articolo mancano gli store Android alternativi e soprattutto le alternative Android che sono poche, acerbe, difficilissime da installare ma essenziali per avere un ecosistema libero.
Per ora Apple è il male minore, nell’attesa è quella che si sta muovendo di più per proteggere la privacy e limitare l’utilizzo dei servizi Google/Facebook, spero huawei faccia altrettanto seguita magari da altri costruttori cinesi

@Ca_Gi la vera rivoluzione potrebbe farla huawei con un nuovo concorrente Android e quindi un SO senza aver preonstallato le app di Google. Ma finché ci sarà Android a dominare il mercato non ci saranno spazi per le alternative ai prodotti Google.

@Ca_Gi e pensa, con un pizzico di pazienza ci si può mettere anche "in proprio" e non dover più niente a nessuno!

@Antanicus (Difatti nell’articolo lo si dice più volte 😄)

@Ca_Gi in che senso Autistici offre “servizi a pagamento”? Non mi pare proprio.

@Ca_Gi molto bello, ti segnalo anche 3x1t.org/ che offre qualche piccolo servizio

@Ca_Gi
io uso di Google solo contact per i contatti (ma so che sbaglio, i contatti condivisi e il proprio numero di telefono sono una delle cose che vogliono di più le grandi aziende) e YouTube che è insostituibile e inderogabile, per i resto credo di usare tutto alternativo (protonmail, duckduckgo, searxme, varie app si android e microg).

@lorenzokafka @Ca_Gi oh io sto usando da un paio di settimane che per solo 12€/anno ti da email con 3 alias, calendario, contatti, note e promemoria tutto sincronizzato/abile con le normali app di serie per i cellulari (pop3, imap, è gli analoghi di calendario, contatti etc) e non mi trovo male. L’ unica cosa è che su iPhone se non sincronizzi i contatti con iCloud perdi alcune funzioni comode di Siri

@Ca_Gi non capisco come mai si parli così poco (non solo in questo articolo) di hubzilla, eppure, tra le alternative nel fediverso è la più completa (praticamente ci si può implementare i servizi dell'intera rete); tra l'altro non si parla del P2P, tipo: Scuttlebutt (SBB), DAT e soprattutto ZeroNet.

trovo che il p2p sia la controtendenza rivoluzionaria verso la quale puntare

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

E' un social network autogestito. L'amministrazione tecnica e' supportata dal collettivo bida. Per maggiori informazioni leggi il nostro manifesto. Il nodo e' autogestito anche attraverso la mailing list. Per contattarci mastodon [AT] bida.im

Altre istanze consigliate:
Jesi: https://snapj.saja.freemyip.com
Milano: https://nebbia.lab61.org
Torino: https://mastodon.cisti.org