I contenuti non dovrebbero mai essere conservati in eterno. Per porre un limite temporale ai vostri contenuti sia su che su , usate Forget! forget.codl.fr/about/

Follow

@malerbabomba Bello questo! Se vengono in mente altri servizi/strumenti/addon per Mastodon segnalali, che potrebbero essere interessanti da inserire nel progetto ! @pongrebio

@utentone @Ca_Gi @malerbabomba @pongrebio

è un tema complicato per me.
ognuno deve essere padrone dei suoi dati, e deve poterli cancellare quando vuole.
pero' il web per sua natura (e design tecnologico) e' aperto, e chiunque puo' prendersi i miei contenuti (i blocchi per contenere questo problema sono inefficaci quasi sempre).
e' puo' prenderseli anche per finalita' del tutto lecite, ad esempio archiviare per consevare contenuti importanti.
hanno gli archivisti diritto a prendersi le mie cose? (io salvo un sacco di cose dal web senza chiedere il permesso a nessuno)

questa cosa puo' anche assumere i contorni di quello che viene chiamato "diritto all'oblio". esempio brutto: ho minacciato una donna sui social. vengo arrestato condannato e sconto la pena.
voglio che quell'episodio del passato sia rimosso dal web. e' lecito?

@void Purtroppo l'impossibilità di avere al tempo stesso un'attività digitale pubblica (un account social, un blog, ecc) ed esercitare il diritto all'oblio è a mio avviso un problema irrisolvibile perché non riguarda solo aspetti tecnici e perché basta che una sola persona abbia archiviato i tuoi contenuti perché ne resti traccia. Ciò, purtroppo, fa sì che si debba tutt* agire sulle piattaforme digitali nella consapevolezza che ogni cosa digitata potrebbe restare in eterno. @utentone @malerbabomba @pongrebio

@Ca_Gi io sono molto combattuto su questa cosa perché ho l'impressione che *il diritto all'oblio* sia per la stragrande maggioranza delle persone solo uno strumento per deresponsabilizzarsi rispetto ai contenuti che riversano autonomamente in rete senza pensare alle conseguenze di quello che fanno.
Forse prima di pensare a come poter esercitare al meglio il proprio diritto all'oblio sarebbe più opportuno educare le persone a tutelare e curare la propria privacy e i propri dati sensibili, non so, mi sembra che in molti pensino alla rete come una zona franca e non invece come un luogo pubblico, dove chiunque può vederti e leggerti.

Il discorso è diverso, ovviamente, se quei contenuti che vorresti cancellati non li hai inseriti tu e non lo avresti mai fatto.

@void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@balossu Mi sa che nessun* pensi mai al diritto all'oblio come opzione, ma sia giusto considerato un qualcosa che 'sta là', che viene usato forse da 'persone con casi particolari'.
Chi ne sa di più invece non lo considera più di tanto come opzione perchè si rende conto dei suoi grossi limiti.
Chi ne sa poco non teme nemmeno di postare cose che potrebbero risultare sconvenienti o pericolose.
Chi ne sa di più sta attento fin da principio a non postare certi contenuti.
Anche qui, alla fine, sono cultura ed educazione ad essere il vero perno.
@void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@Ca_Gi non come un'opzione, piuttosto come un 'liberi tutti', ecco, a me sembra che ci sia poca consapevolezza dei contenuti che si riversano in rete e secondo me invece è importante svilupparla il più presto possibile, questa consapevolezza.
Anche alcuni interventi in questo thread mi son sembrati più un 'ah, ecco, bello, devo cancellare delle cose mie che ho messo sù e di cui ora mi vergogno' che dei 'casi particolari'.
Io questo lo trovo irresponsabile.
Capisco che spesso le persone non si rendano bene conto degli strumenti che stanno utilizzando e ne abusino per poi pentirsene, ma non vorrei che la consapevolezza del *diritto all'oblio* senza la responsabilità di ciò che si pubblica, portasse a condotte ancora più irresponsabili e sconvenienti di quanto già ora non sia.

@void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@balossu
Ci tengo a informare tutti che ogni cosa su quest'account non è scritta da me, ma dal mio gemello cattivo.
Che sarei io... oh, shit! 😁
A parte gli scherzi, non è sempre automatica l'associazione tra computer e proprietario, tanto che, nel caso dei trafficanti del "dark web", per avere prove sicure, cercano sempre di beccarli con l'account aperto tra le mani.
@Ca_Gi @void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@NicholasLaney

Quello no, tanto più su bida dove NON vengono conservati gli indirizzi ip, ma dalle conversazioni non è difficile estrarre informazioni utili per unire i puntini e arrivare a un'identificazione

@balossu @Ca_Gi @void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@zeppe
Infatti la cosa più pericolosa sono le ricadute IRL, più che i cybercrimini in sé.
@balossu @Ca_Gi @void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@zeppe esattamente, è questa sorta di consapevolezza che troppo spesso manca e che vorrei che fosse sempre ben presente nella testa di ognuno di noi (me compreso) e l'idea del *diritto all'oblio*, con tutti i suoi limiti per altro, secondo me accentua ancora di più questa mancanza, aumentando pericolosamente le possibilità di comportamenti 'pericolosi'

@NicholasLaney @Ca_Gi @void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@NicholasLaney uhm...no, mi riferivo a cose molte più banali, come foto sui social o su un blog, affermazioni fuori dalle righe, dati personali che sarebbe preferibile tenere riservata e che è facilmente riconducibile ad una persona specifica e cose così, non roba illegale.

@Ca_Gi @void @utentone @malerbabomba @pongrebio

@void @utentone @Ca_Gi @malerbabomba @pongrebio

La domanda è anche: è lecito che se ne occupi Google?

Io ho fatto nascondere delle informazioni sul mio passato da G. rischiavo il posto di lavoro...

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!