Follow

M'han girato questa perla trash dei primi anni '90: il fumetto "Il Leghista", grettissimo fogliaccio in cui troviamo una commistione di ignoranza, violenza, razzismo, bassi stereotipi da bar, totale mancanza di senso del ridicolo. Legger 'sta roba in sostanza è come nuotare senza salvagente nella mente di Borghezio... :blobfearful:

Non ci vuole molto a notare che quel fumetto non è altro che la nuova veste dei fumetti de "Il Paninaro": stesso editore, stesso formato, stessi autori e a grandi linee stesse strutture narrative (lì i leghisti che han la meglio su "terùn" e politici romani, mentre qui i paninari che han la meglio su "terroni" e gente di sinistra) docmanhattan.blogspot.com/2011

...che a loro volta non erano altro che una filiazione di tutta unamassa di fumetti porno/erotici "da caserma" sempre editi dalla Edifumetto di Renzo Barbieri, sempre con lo stesso formato,ricorso ad autori dilettanti ecc. Un cerchio estetico-culturale che si chiude: dalla volgarità gretta e stereotipata dei porno di bassa lega alla grettezza stereotipata e violenta della Lega passando per i paninari come collante.

Notevoli i dettagli ne "Il Leghista": dallo strillo "distribuito solo in Padania" alle pagine sul "look del leghista", evidente riflesso delle innumerevoli pagine che indicavano ai paninari quale look dovessero avere (ergo: quali marche d'abbigliamento avevano pagato la sponsorizzazione pubblicitaria della rivista). I titoli "Hic sunt terrones", la cartolina "Sul Po c'ero anch'io".
Impossibile parodiare 'sta roba: sembra una parodia essa stessa ma purtroppo non lo è.

(Cosa che ovviamente mi fa vedere una certa rassomiglianza con altri casi in cui v'è un mancato riconoscimento del senso del ridicolo mastodon.bida.im/@Ca_Gi/107327 )

@Ca_Gi io però i pornazzi anni 70/80 li salvo. È il resto che è una degenerazione

@falcatraz Ma anche no. I fumetti porno/erotici della Edifumetto erano nella quasi totalità robaccia scritta male, disegnata peggio, piena di steteotipi, senza alcuna originalità e perlopiù debitrice di fatti di cronacs o opere mainstream di successo in quel dato momento. Rarissime le eccezioni (Alcune delle copertine sono notevoli e disegnatori di talento come Magnus in alvune occasioni si son prestati per sfizio o per arrotondare a realizzar qualche titolo) ma il grosso è dimenticabilissimo.

@Ca_Gi e niente,ammetto su questo di essere un ignorante totale! Grazie del chiarimento

@Ca_Gi "in omaggio il sottocoppe per brindare alla Padania Libera" e lì sono morto 😂

@op Leggo da: guidafumettoitaliano.com/guida Serie satirica dai toni grotteschi che racconta le avventure di Mario Cazzaniga, leghista doc alle prese con immigrati e meridionali. Testi di Renzo Barbieri (Errebi); disegni di Danilo Grossi. Presenta inoltre la rubrica della posta, vignette e varietà legate al movimento della Lega Lombarda. La pubblicazione viene distribuita solo nel territorio della Padania. Annunciato, ma non reperito, il n. 5.

Anno di prima pubblicazione: 1997
n. 1 00.00.1997 n. 4 01.02.1997

Codice Editore: EDF
Casa Editrice: Squalo Comics
Via Carlo Farini 40/4 - Milano
Direttore Responsabile: Renzo Barbieri
Autorizzazione tribunale: MI 399 (16.08.93)

Stampatore: IGEP
Cremona - Padania
Distributore: MEPE
Viale Famagosta 75 - Milano

( continua >>> )

@op

( >>> prosegue)

Periodicità: Mensile
Foliazione: 64 pgg. + cop.
Formato: 13 x 18 pm > dq > pm
Colore: Bianco e nero > Misto
Prezzo: 3.500

Allegati
Allegati cartacei
- il “grande gioco padano dell’oca” al n. 1;
- la “padagenda” e il “durassegno padano per Roma ladrona” al n. 2
- poster di Bossi disegnato da D. Grossi al n. 3;
- le sottocoppe per “brindare alla Padania libera” al n. 4

@op Mioddio: è già troppo che sia durato per ben quattro numeri quest'orrore :blobfrowningbig:

@Ca_Gi Non ne sapevo nulla. Scoprire con cosa è capace di nutrire la mente certa gente mi fa solo più orrore

@Guardamiinfaccia io ammetto di avere un feticismo per queste cose, quando il pessimo raggiunge certi livelli lo sgomento lascia il posto alla meraviglia @Ca_Gi

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida