Come mai le informazioni storiche false o distorte, in grado di alimentare il «caos informativo», ricadono sempre più spesso nell'ambito di quella che è stata definita «postverità»? Perché si punta a coinvolgere emotivamente il pubblico per inibirne le capacità critiche? Quali manipolazioni vuole compiere chi diffonde questo tipo di informazioni?

E poi: «caos informativo» e «postverità» sono tratti distintivi della nostra epoca, o è possibile individuarne le tracce in altri momenti della storia del Novecento?

A queste domande ho cercato di dare una prima risposta in questo articolo, pubblicato sull'ultimo numero di Diacronie. Studi di Storia Contemporanea.

Se vi va, leggetelo. A me farebbe piacere sapere cosa ne pensate

studistorici.com/2020/10/29/sg

Dalla serie Al telefono.
Durata della chiamata: 1h36'
Dall'altro capo: Alfredo.
Cosa ho capito della chiamata: vuole ripubblicare un suo scritto "All'ombra del Capanno" e mi chiede la copertina.

Titolo: La Guida.
Biro su A4.

Nota triste:
nell'atto estremo di completare, oramai in fin d'inchiostro, il dio sciacallo, la biro è morta. Resta visibile, incastonato in quel feretro trasparente che fu corpo, un boccio di fiero nero, un gama'il sui mille fogli bianchi a venire della mia esistenza.
Segue mesta la processione parca.

Cosa rende simile l'Italia intera a Taranto? Perché la narrazione della crisi in corso si è riempita di droni e posti di blocco? Come tende a normalizzarsi l'eccezione?

Uno sguardo semiotico sulla crisi in atto, di Michele Dentico, Enrico Mariani e Francesco Pelusi.

"A nostro avviso il rischio, già paventato, è appunto quello di continuare ad alimentare un modello economico che si fonda sulla catastrofe, tanto da conviverci benissimo, tanto da non volerne più fare a meno, tanto da desiderare e lavorare attivamente affinché essa diventi permanente."

[L'articolo è il primo in alto a destra]

ec-aiss.it/

Bune elettrostatico.
Avviene quando un corpo carico viene posto vicino ad un conduttore (neutro) isolato. In questo caso le cariche che si trovano su di esso si ridistribuiscono. Le cariche di segno opposto a quelle del corpo inducente sono da esso attirate, le altre allontanate.

Dalla serie "Video conferenze"
Durata della conferenza: 2h buone

Titolo: Sul far della nottola.
Biro su A4.

Oggi è un meraviglioso venerdì 17, finalmente ho la conferma che una cosa buona nella vita l’ho combinata: sono stata sospesa da Facebook. Probabilmente a qualcuno non è andato giù l’articolo che ho pubblicato ieri su Giap.

filosottile.noblogs.org/post/2

Oggi alle 17.30 su Radio Città Fujiko 103.1 fm di Bologna (e domani alle 10 su Radio Tandem di Bolzano) andrà in onda "Clio. La storia svelata", la rubrica che curo all'interno de L'indigesto, la trasmissione condotta da Alessandro Canella.

Nella puntata di oggi parleremo con lo storico Tommaso Detti, dell'Università di Siena, del "nuovo ordine mondiale", delle teorie del complotto sulla globalizzazione e delle dinamiche reali che la caratterizzano .

Per ascoltare in streaming:

radiocittafujiko.it/radiocitta

Il 17/04, h 21,15, sul canale YT del Molo di Lilith mi esibirò in streaming con "Pesci rossi". Il sottotitolo, “Teoria e tecnica della quarantena”, forse suona un tantino altisonante: è solo un misero tentativo, provare a prendere a modello lo sconcertante mix di impreparazione, cialtroneria e vanagloria che stanno mettendo in scena i nostri governanti in questo frangente emergenziale. Il mio spettacolo, se non altro, una quarantina di minuti, sarà molto più breve.
filosottile.noblogs.org/post/2

Ciao! Volevo dirti che @guresuke ed io abbiamo formato un duo chiamato Mathemorphosis. Abbiamo anche rilasciato la nostra prima collaborazione, "Long Winter". Se ti piace la manderesti in radio? Grazie mille!

mathemorphosis.gravescape.net/

mathemorphosis.gravescape.net/

@UnitooWebRadio

Questo profilo nasce dall’esigenza di rendere pubblico il percorso avviato con la grande assemblea di venerdì 10 Gennaio 2020 tenuta presso l’ex caserma sani.

Una mobilitazione partecipata per una contro-progettazione dal basso di uno spazio pubblico autogestito.

Attualmente ci siamo divisi in 6 gruppi di lavoro aperti

- Ecologia politica
- Città
- Corpi fuori controllo
- Repressione
- Educazione e scuola
- Comunicazione

Altri temi si potranno aggiungere! Seguici!

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida