Questo brano si chiama "Into the coils of matter"

E' un per pianoforte, kalimba, contrabbasso e percussioni

Fa parte del mio album "Ley Lines", scaricabile da

eidon.bandcamp.com/track/into-

Ho finito di lavorare a questo brano che ho chiamato "eARTh".

Il brano non è propriamente "mio", perché le voci sono state generate da un algoritmo. Però l'algoritmo l'ho scritto io XD. Del brano ho prodotto due diverse elaborazioni che poi ho mixato assieme.

Una descrizione più approfondita del brano è in questo articolo sul mio noblogo.org/eidon/earth

"eARTh" fa parte di un lavoro che ho chiamato "II". Si trova su quì: eidon.bandcamp.com/album/ii

Tempo fa, grazie al consiglio del caro amico @wim_v12e, ho letto uno stupendo libro chiamato "Krabat", di Otfried Preußler.

Il libro mi "prese" tanto che ne trassi questo brano, che ho chiamato Mantra: die Mühle im Koselbruch

Ne parlo nel mio , qui: noblogo.org/eidon/thanks-to-my

La musica è un algoritmico; le scelte dei suoni e l'arrangiamento sono miei



Un altro brano scritto dal mio programma,

(che francamente a comporre se la cava meglio di me ^_^')

Si chiama 行ない (Okonai). Come sempre ne parlo nel mio , qui:
noblogo.org/eidon/okonai

Lescelte dei suoni e l'"arrangiamento", diciamo, sono miei.



E questo è "La cuica", un altro brano algoritmico che ha scritto il mio programma.

Orchestrazione e "arrangiamento" sono miei.

Il titolo mi è venuto facendo l'arrangiamento. Il brano sembrava sposarsi bene con suoni latini. Il suono che si sente alla fine è prodotto dallo strumento noto come cuica ^_^

Parlo brevemente di questo brano nel mio , qui: noblogo.org/eidon/la-cuica



Questo brano si chiama Kwaidan (『怪談』)

E' una composiziona algoritmica -- in altre parole non l'ho scritta io, bensì un algoritmo che ho scritto io.

Orchestrazione e "arrangiamento" sono miei.

E' in quattro tempi:

I Seibu 『声部』("Voce")
II Kwaidan 『怪談』 '"Spettri")
III Xenocronia
IV Jazz

Ne parlo nel mio , quì: noblogo.org/eidon/kwaidan



"Everything in the universe is ... is ... is made of one element, which is a note, a single note. Atoms are really vibrations, you know, which are extensions of THE BIG NOTE ... Everything's one note. Everything, even the ponies. The note, however, is the ultimate power, but see, the pigs don't know that, the ponies don't know that ..."

Spider in Very Distraughtening ~ Lumpy Gravy





noblogo.org/i-miei-piccoli-gru

Ed ecco la mia ultima composizione

Si chiama Maṇḍala.

Nuova musica consonante questa volta; musica da film. Se trovassi qualcuno disposto a farne una colonna sonora, ne sarei davvero felice. O un anime slice-of-life 🙂

Pianoforte, clavicembalo, contrabbasso, e mellotron (flauto).

peertube.uno/videos/watch/4f1e





Un po' di contesto è fornito qui: noblogo.org/i-miei-piccoli-gru

"Anche se il suo profumo persiste ancora
  la forma del fiore si è dispersa
Per chi mai la gloria
  di questo mondo resterà immutata?
Lasciandoci oggi alle spalle
  le profonde montagne dell'esistenza evanescente
Mai più ci lasceremo andare alla deriva,
  come ubriachi, nel mondo dei sogni superficiali"


Non vi sembra quasi la contropositiva di “Forse un mattino andando in un'aria di vetro”? E quella frase, “la forma del fiore...”, non vi fa pensare a Umberto Eco? “Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus”...


   — ӝ Ӝ ӝ —


E' “𝐿𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑜𝑛𝑑𝑒 𝑚𝑜𝑛𝑡𝑎𝑔𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑘𝑎𝑟𝑚𝑎” :

noblogo.org/i-miei-piccoli-gru


   — ӝ Ӝ ӝ —


.it:
funkwhale.it/library/tracks/24

.uno:
peertube.uno/videos/watch/fa03

E' con sorpresa che ho letto di questo sovrano giapponese, Tenji (o Tenchi), che ci lascia in questo waka una fotografia cosi' lontana dalle immagini di opulenza e di distacco solitamente associate al concetto di Imperatore.
Anziche' proporci il fasto delle Corti, la ricchezza delle vesti, il cerimoniale quasi religioso che segna le attività del Sovrano, lontano anni luce dalla vita del Popolo, qui vediamo un Imperatore che in prima persona viene in soccorso dei contadini impegnati nel raccolto; un Imperatore che scaccia via gli uccelli che vorrebbero anche loro partecipare del momento tanto atteso. Quale grandiosa immagine ne ricaviamo — molto più alta e nobile, a mio modo di vedere, di quella degli Imperatori dei libri di storia.

Sul mio
noblogo.org/ogura-hyakunin-iss

e su e !

Ama no hara (天の原) è la settima waka degli Hyakunin Isshu (Cento Persone, Una Poesia Ciascuno)

Questa volta abbiamo una Poesia di Abe no Nakamaro 安倍仲麿 / 阿倍仲麻呂 (698-770).

Il tema, secondo me, è il dolore di lasciare la propria terra. Quando guardo la luna qui in Belgio, a volte penso "come sarà, vista dalla mia Italia?" Qui, Nakamaro si chiede la stessa cosa, il giorno prima di lasciare casa per un lungo viaggio e periglioso.

La musica invece è un mio piccolo ; ancora una volta uso il Poema come input. Arpa, contrabbasso, batteria e percussioni sono gli strumenti che ho scelto. Il risultato si puo' ascoltare anche su

- .uno: (peertube.uno/videos/watch/e4ed)

- .it: (funkwhale.it/library/tracks/22)

La Poesia, maggiori informazioni, e alcune immagini sono su :
(noblogo.org/i-miei-piccoli-gru)

Quando ero piccino ho letto un bel po' di racconti di Edgar Allan Poe, tra cui anche “Una discesa nel Maelström” (A Descent into the Maelström), storia breve nella quale un uomo racconta di come sia riuscito a sopravvivere ad un naufragio e ad un terribile gorgo. Inutile dire che mi piacque un sacco.

La storia mi è ritornata in mente proprio oggi, dopo aver scritto questo mio ultimo piccolo Grundgestalt. E' stato quindi naturale dare al mio brano lo stesso titolo.

L'orchestrazione è data da chitarra elettrica distorta e flauto uduhachi ad unisono, contrabbasso e batteria.

Il brano è su

peertube.uno/videos/watch/a6ac
e
.
funkwhale.it/library/tracks/11

E sul mio , qui:
noblogo.org/i-miei-piccoli-gru

Stasera sono tornato dai miei piccoli Grundgestalt con una idea precisa -- la Watts Riot Song di Frank Zappa, oggi più che mai attuale. La storia non sembra insegnarci nulla e gli errori si dimenticano, qui come in Amnerika... Speriamo non per sempre.
Ciao
Eidon

.uno
peertube.uno/videos/watch/527a

Dopo aver letto l'intera opera la settimana scorsa, questa settimana ho pensato bene di... rileggermi tutto da capo. Cosi' in questi giorni ho reincontrato Tokiwa, e stanotte ho scritto questo nuovo piccolo .

La storia intera è qui:

noblogo.org/i-miei-piccoli-gru

Ci parlo di , , , entelechie aristoteliche. Di magari parlero' un'altra volta 😆

: peertube.uno/videos/watch/441b

:
funkwhale.it/library/tracks/84
funkwhale.it/library/albums/11

La musica è © 2020 Eidon (Eidon su tutanota.com).

Sono rimasto cosi' colpito dalla mia ultima lettura, il manga "I Fiori del Male", che non riesco a distaccarmene; è come se una forza gravitazionale fortissima mi facesse gravitare attorno a questa storia, a queste persone, senza potermene, o meglio, volermene allontanare.

Ieri notte ho fatto qualche esperimento con la stringa "Kasuga". Ne ho tratto due parti, che ho poi combinato in questo brano. Per ovvie ragioni il brano si chiama Kasuga, come una delle persone che abitano "I Fiori del Male".

noblogo.org/i-miei-piccoli-gru

open.tube/videos/watch/5715738


Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida