@ombrerosse_ @diorama @NicholasLaney @Lesamaesta

Solleviamo lo sguardo dagli aneddoti vergognosi e talora atroci. Guardiamo lontano il più possibile…

Esiste in Italia un riformismo anche blando che abbia sufficiente consenso? No, non esiste perché il centrosinistra ha lungamente governato contro la classe media e i ceti popolari, periferici ecc. che invece avrebbe dovuto rappresentare. Perciò è assai probabile che presto Lega e fascisti andranno comunque al governo. Credere che il voto dell’Emilia Romagna possa modificare le cose è un’illusione. >>>

@ombrerosse_ @diorama @NicholasLaney @Lesamaesta

>>> Guardo a … Cofferati è stato meglio di Guazzaloca? no, e almeno Guazzaloca aveva frenato sulle privatizzazioni… Aitini è meglio del fascista Giovanni Preziosa, primo assessore alla Sicurezza ed ex capo dei poliziotti della Uno Bianca? forse sul piano morale è un po’ meglio, ma sul piano pratico è quasi peggio…

Invece, la coscienza collettiva del disastro cresce e ciò su cui dovremmo puntare è darle voce e promuovere lo spirito di rifiuto e ribellione… Sta entrando in scena una generazione orfana di tutto e che potrebbe puntare ad avere tutto… anch’io caffè senza zucchero, ciao

@OigRoig @ombrerosse_ @diorama @NicholasLaney
"Sta entrando in scena una generazione orfana di tutto e che potrebbe puntare ad avere tutto…" di preciso cosa intendi?

Follow

@Lesamaesta

Voglio dire che, in generale, la mia generazione ha saputo trasmettere davvero poco e niente ai 30enni di oggi (passione, ideologia, libertà, amore, amicizia, solidarietà, affetto ecc.), lascia a loro un mondo di merda, lascia loro un eccessivo amor proprio e una vocazione autodistruttiva (due aspetti della stessa cosa)… MA… ma Machiavelli dice che è nel punto più basso di una storia politica che sono possibili le grandi inaspettate trasformazioni… (Hegel poi ci ricaverà la “negazione della negazione”, come capriola dialettica)… Per questo bisogna essere radicali, criticare le soluzioni al ribasso, ribadire che l’azione politica necessita di aut aut, o trasformazione radicale… o a poco a poco apocalisse…

@ombrerosse_ @diorama @NicholasLaney

@OigRoig @ombrerosse_ @diorama @NicholasLaney è proprio vero quello che dici riguardo alla maggior parte dei trentenni. Ogni tanto mi fermo li osservo cerco di comunicare con loro e vedo molte di queste mancanze cui accenni, la colpa non è loro ma di chi non ha saputo o voluto e ingnorato volutamente di aprire la loro mente e forse in questo modo coscientemente o incosceintemente li ha preparati alla vita reale.

criteri generazionali? buoni forse per le descrizioni, ma analiticamente inservibili
:cupofcoffee:

@OigRoig @Lesamaesta @ombrerosse_ @NicholasLaney

@Lesamaesta @OigRoig
Vero, ma da quasi trentenne mi sento di dire che le colpe non stanno esclusivamente da una parte sola.
@ombrerosse_ @diorama

@diorama @NicholasLaney @Lesamaesta @ombrerosse_

No, non ragionerei in termini di colpe, ma di sviluppi storici. Penso che l’ideologia (qualunque essa sia, il più ragionata e dialogica possibile) sia un sistema di scelte potenziali che ci sottrae alla congiuntura, ai media, al mercato, all’individualismo neoliberale. Intorno al 2000 o poco dopo mi è capitato una sorta di piccolo processo politico per “proselitismo” e ho smesso di farlo perché quella critica poteva anche essere fondata… ora penso sia un errore…

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!