Follow

Solo una settimana fa, a Caltanissetta, è stato ucciso a coltellate un operaio tessile di origine pakistana colpevole di essersi schierato in difesa dei braccianti agricoli e contro il terrore del caporalato.
Si chiamava Adnan Siddique e la sua uccisione avrebbe dovuto aprire le prime pagine dei telegiornali e invece...invece sembra che in Italia ormai fare il sindacalista stia diventando una faccenda estremamente pericolosa.

Quattro anni fa la morte di Abd Elsalam Eldanf, ucciso schiacciato da un tir durante un picchetto a Piacenza, due anni fa l'uccisione di Soumalia Sacko, ammazzato con un colpo di fucile alla testa a Gioia Tauro e ora questo.
Chissà poi perché, quando accadono episodi come questi, quelli che si sciacquano sempre la bocca con la parola "legalità" non si sentono mai. Silenzio tombale.

ilfattoquotidiano.it/2020/06/1

Hai ragione @Petar. In questi giorni di rivolte centrate sulle violenze poliziesche a sfondo razziale/fascista mi sono reso conto che in Italia sarebbe molto delicata la discussione. Infatti quel tipo di lavoro non viene fatto dagli sbirri in genere, ma viene subappaltato alla mafia (da Portella della Ginestra a Rosarno a questi giorni...). Siamo molto piu' sudamericani da questo punto di vista. Lo Stato reprime i giovani bianchi metropolitani, la mafia fa fuori gli stranieri politicizzati nelle campagne.

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida