Nell'immagine l'appello, che suona attualissimo, con il quale si convoca una manifestazione nazionale a Taranto in seguito allo sgombero del C.s.o.a. Città Vekkia e la risposta a quell'appello giunta da Milano, da parte del C.s.o.a. Leonkavallo. Furono postate rispettivamente alle 21:54 di giovedì 14 settembre 1995 e alle 23:37 di venerdì 22 settembre 1995. Il corteo si svolse il 30 settembre 1995 e accolse gente proveniente da tutta Italia nel nuovo spazio di Via Picardi, occupato cinque giorni prima. Con le oltre 10mila persone che lo animarono, fu il più grosso atto di opposizione alla giunta Cito. 2/3

Show thread

Mi è venuto da chiedermi, visto che questa realtà, e i suoi messaggi razzisti, classisti e sessisti, sono giunti, anche in tempi recenti, alla ribalta del mainstream dai meandri della rete dove erano relegati: non può essere questa l’origine dell’espressione “alt-right”, e non, come comunemente si crede, l’abbreviazione di “alternative right”?

Magari è solo una suggestione, però, come spesso accade, potrebbe anche essere che questi, pur mantenendo una vecchia denominazione, l’hanno risemantizzata, per renderla più onorevole. Per cancellare, ora che hanno contribuito a eleggere un presidente, i giorni nei quali erano relegati nelle fogne della rete. Toccherà indagare. 4/4

Show thread

Ciò testimonia un profondo lavoro di inchiesta e conoscenza da parte dei movimenti sociali su un morbo che, in quegli anni, andava diffondendosi. Soprattutto in un paese, come l'Italia, dove la morale cattolica spingeva il governo a fare campagne che puntavano soprattutto sull'astinenza sessuale e non sull'uso di protezioni. In un contesto nel quale il Papa, all'epoca Giovanni Paolo II, tuonava quasi quotidianamente contro l'uso dei preservativi. Anche in Africa, dove la malattia stava mietendo milioni di vittime.

Nell'immagine il lancio di un fumetto informativo realizzato dal gruppo T4/t8 di Milano e distribuito nei centri sociali di quella città. Fu postato su Ecn alle 2:19 di mercoledì 31 luglio 1991. 2/2

Show thread

28 novembre 1977: Benedetto Petrone, ucciso a Bari dai fascisti. Camerati di Pinuccio Tatarella, quello che La Russa celebra nei suoi discorsi.

[Lotta continua, 30 novembre 1977]

Nell'immagine un messaggio di solidarietà nei suoi confronti fatto pervenire da alcuni prigionieri politici italiani, all'epoca detenuti nel carcere speciale di Trani. È firmato Collettivo Comunista Prigionieri "Wotta Sitta" e fu postato su Ecn alle 4:53 di venerdì 23 giugno 1995. 2/2

Show thread

FREE MUMIA SU ECN

Tra il 1989 e il 1996, il nome di Mumia Abu Jamal è citato su Ecn 138 volte in 29 file.

La campagna per impedirne l'esecuzione, poiché condannato a morte negli Stati uniti, accusato di un omicidio che sostiene di non aver mai commesso, fu centrale per i movimenti sociali italiani dei primi anni Novanta. In diversi contesti, e diverse occasioni, manifestarono la propria solidarietà e diedero vita a incontri, cortei e azioni dirette per impedire che venisse ammazzato.

L'esecuzione fu sospesa, ma Mumia, militante delle Black Panther, e in seguito del MOVE, oggi, gravemente malato di diabete, è ancora in carcere, dove sta scontando l'ergastolo nel quale è stata commutata la pena di morte. 1/2

In molti documenti, utilizzando un linguaggio che richiama quanto in Italia stava venendo alla luce in quegli anni, la Controguerriglia turca viene chiamata "Gladio turca". In questi giorni in cui il Kurdistan è sottoposto a pesanti bombardamenti in seguito all'attentato di Istanbul, che il governo di Ankara ha arbitrariamente attribuito al Pkk, la cosa suona alquanto sinistra, anche se illuminante. Da sottolineare anche che, già nei primi anni Novanta, alcuni documenti testimoniano il ruolo di primo piano che le donne ricoprivano nel movimento di liberazione kurdo.

Nell'immagine, la denuncia di una delle azioni della Controguerriglia turca, che impiega armi chimiche e mutila i corpi dei caduti. Fu postata su Ecn, assieme ad altri aggiornamenti su quanto avveniva in quella terra, alle 16:44 di giovedì 10 giugno 1993. 2/2

Show thread

Nell'immagine, una descrizione di Ecn pubblicata sulla rivista Media Production (nn. 46/47 - marzo/aprile 1993) nella quale, tra le finalità della rete antagonista, viene individuata anche quella di far viaggiare "flussi di notizie riguardanti l'Intifada Palestinese". Fu postata su Ecn alle 19:52 di martedì 1 giugno 1993. 2/2

Show thread

Nell'immagine un passaggio dell'articolo "L'università e la rete", scritto per il numero zero della rivista "Crosspoint", e postato su Ecn alle 6:01 di domenica 31 ottobre 1993. 'Sto ritrovamento è dedicato al CUA Bologna, a SPLIT - Spazio Per Liberare Il Tempo, e alla giornata di lotta che stanno animando per il diritto alla casa e a una vita bella. Si dimostrano l'ambito più avanzato.

Per chi può (io, purtroppo, sarò a lavoro), l'appuntamento è alle 18 in piazza San Martino per un presidio solidale. 2/2

Show thread

PRIMO MORONI SU ECN

Tra il 1989 e il 1996 Primo Moroni è citato nei contenuti di Ecn 38 volte in 33 file. Molti di questi contengono sue riflessioni su diversi processi che caratterizzavano l'Italia, e il mondo, tra la fine degli '80 e i primi '90 del secolo scorso. Spesso, leggerle, aiuta a comprendere anche il presente.

Sotto, un'intervista che gli è stata fatta dalla federazione milanese di Democrazia proletaria il 16 agosto 1989, subito dopo lo sgombero del centro sociale Leoncavallo.

Ricostruisce la storia di quello spazio occupato, e, con essa, quella della sinistra rivoluzionaria milanese e italiana, che, proprio in quegli anni, stava irrompendo nuovamente sulla scena politica.

Fu postata su Ecn alle 20:56 di domenica 1 ottobre 1989. Chi volesse comprendere alcuni fatti e fenomeni, dovrebbe leggerla.

QUANDO SU ECN SI PARLAVA (ANCHE) DI GLADIO

Dal 1990 (anno in cui Giulio Andreotti riconobbe la sua esistenza) e il 1996 (quando Ecn migrò sul web), il termine Gladio, riferito all'organizzazione paramilitare clandestina legata allo stato italiano e alla Nato, con funzioni anticomuniste, e probabilmente implicata in molte vicende legate alla "strategia della tensione, compare nella rete che connetteva l'antagonismo italiano 77 volte. I file nei quali l'argomento viene trattato, spesso in relazione ad altre vicende che caratterizzarono i primi anni Novanta italiani, sono 65.

Nell'immagine un comunicato delle "Mamme antifasciste del Leoncavallo", postato su Ecn alle 21:58 di venerdì 1 marzo 1991, dove gli omicidi per mano fascista di Fausto e Iaio, vengono connessi alla "strategia della tensione" e a Gladio.

QUANDO PURE ECN BATTEVA IL TEMPO

Tra il 1989 e il 1996, il termine "posse", riferito alle crew hip hop italiane, compare su Ecn 206 volte. I file che ne trattano sono 129.

Molte sono segnalazioni di eventi, a dimostrare l'attività delle band legate a quel genere musicale in quegli anni, e il loro gravitare nell'orbita dei centri sociali e del movimento antagonista.

Nell'immagine, la fotografia di un graffito sulle pareti del vecchio Leoncavallo, dove, al centro, si nota la sigla LHP - Lion Horse Posse. È stata postata su Ecn alle 20:43 di sabato 4 novembre 1995.

CIAO, MI CHIAMO LUTHER. FACCIO (ANCHE) ATTACCHI PSICHICI. E LI RIVENDICO SU ECN

Tra il 1994 (quando il nome collettivo comincia a essere usato) e il 1996 (quando Ecn, che era una bbs, migra sul web), nella rete telematica che connette l'antagonismo italiano vengono immessi 188 file che parlano di Luther Blissett.

Il suo nome viene citato ben 904 volte. A sottolineare l'impatto che quel nome collettivo ebbe nei, e sui, movimenti sociali.

[Nella prima immagine probabilmente la prima fotografia di Luther immessa in rete (4:26 del 7 giugno 1995); nella seconda, la "rivendicazione" dell'attacco psichico al collocamento di Roma a favore del reddito di cittadinanza, postato alla stessa ora e nello stesso giorno della precedente]

Ma quanto è bello 'sto spot del Partito socialista italiano per le elezioni del 1976? È l'ultimo di questo tipo prima dell'era Craxi. In seguito, Dc e Psi, sarebbero divenuti indistinguibili.

L'autore, Dino Manetta, dopo questo, realizzerà alcuni spot per il Partito comunista.

Un giovane enverdemichelis@puntarella.party, presidente dell'Unione goliardica italiana, si appresta a conquistare il centro della pista nel circo della politica nazionale. Correva l'anno 1962.

[Non so se mi spiego che chicca ti mando 😛 ]

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida