Show newer
Queer Wolf boosted

L'azienda per cui lavoro fa un sondaggio sul benessere dellә dipendenti.

I risultati sono molto critici. Le risposte più negative riguardano la visione del futuro (proprio e dell'azienda) e la capacità d'ascolto delle figure di responsabilità.

Per dimostrare di saperci ascoltare, l'azienda fa un video sulla intranet dove per ben 15 minuti parlano di come le cose siano migliorate e vada tutto benissimo, omettendo tutti i dati critici.

Il capo si è infastidito quando abbiamo sbroccato.

Queer Wolf boosted
Queer Wolf boosted

creepycutecommiepack.noblogs.o

Su CCCP il primo di due post su Rowling, Lovecraft e altrә autricә imbarazzanti; cancel culture e culture delle conseguenze; arte, morale e gruppi marginalizzati. Cose leggere per la domenica 😅

Questo articolo, in una forma diversa, doveva uscire mesi fa altrove, poi le cose sono andate diversamente. Sono tematiche a cui tengo molto, e su cui credo sia importante discutere. Il post non pretende di essere perfetto, però ritengo sia davvero importante cominciare anche a creare un lessico comune, qualcosa da cui partire per capire perché è necessario smettere di dare visibilità a determinate voci autoriali.

(e come per tutte le cose che mi agitano: posto e fuggo, e tornerò quando avrò le energie emotive per affrontare gli eventuali commenti :_gayheart2: )

Queer Wolf boosted

Men of the Wodaabe tribe, who live in the Sahel, come together each year for arguably the most intense beauty pageant and judged by women.

By Africa Archives

s-narrazioni: Antebellum
[con questo post introdurremo una rubrica (assolutamente randomica) che commenterà film, serie, videogiochi, romanzi e la loro capacità di rappresentare le comunità marginalizzate. se hai domande, suggerimenti etc, sei sempre ә benvenutә. salvo dove diversamente indicato, i commenti saranno privi di spoiler. la primavera sta a
creepycutecommiepack.noblogs.o
-narrazioni

[modalità attivata: sfoghi gratuiti]

Riassunto dell'arancione scuro: lavora e spendi.
Non puoi vedere chi ami, ma puoi andare da Bologna a Casalecchio a prendere una mensola Ikea circondatә da ennemila sconosciuti.
Dalla finestra sembra che tuttә se ne stiano abbastanza sbattendo, e una parte di me è incazzata nera, l'altra pensa che non abbiano manco torto: se ci dicono che possiamo ammalarci per un completino da Zara, perché non devo salutare le persone a cui tengo?

Queer Wolf boosted

Quell'attività che per la maggior parte di noi è totale tempo vuoto, ma che occupa metà delle nostre ore di veglia (se tutto va bene)? Che ci rovina non solo le giornate ma, a quanto pare, anche il modo in cui vediamo l'avanzare del nostro tempo?
Personalmente, se riguardo agli ultimi vent'anni circa, ricordo in modo nitido vacanze e compleanni e scritture e baci e persino i giorni in cui mi sono ammalato, quando ho vissuto qualcosa come una sconfitta o i dolori di un litigio o una perdita: cose belle o brutte che sono comunque vive. E poi c'è quella cosa strisciante e soffocante che si ripete sempre uguale a sé stessa, grigiume senza alcun senso se non quello di darti da campare, con l'idea che anche il diritto di vivere debba essere guadagnato.

Show thread

Una delle teorie di riferimento, la "teoria proporzionale" (circa 4.33') sostiene che più invecchiamo più il tempo che viviamo occupa una % minore in paragone alla nostra esistenza (praticamente con questa logica la mezza età è a 20 anni).
Altre ricerche però (5.15') ci dicono che nella decade dei 50 anni, questo senso di accelerazione si ferma.
Quindi: più tempo "vuoto" viviamo, più nel ricordo quel tempo è piccolo e accelerato. E mi viene da dire che ci fa apparire interi anni come volati.
Questa cosa si ferma entro i 60 anni.
E che cos'è quella cosa che compare attorno alla decade 20/29 anni, e che (si spera) sparisce verso i 60?
(continua sotto)

Show thread

youtube.com/watch?v=zHL9GP_B30
Questo video parla di tempo, e due cose in particolare mi hanno colpito.

La prima, la divisione del tempo in "pieno" e "vuoto" (circa 3° minuto): pieno è il tempo delle cose significative, vuoto è quello in cui facciamo cose che non ci lasciano niente. Un tempo "pieno" passa velocemente, ma poi rimane nella memoria in modo retrospettivo come qualcosa vivo e ricco di dettagli. Un tempo "vuoto" non passa più sul momento, ma poi diventa minuscolo nella nostra memoria.

La seconda, riguarda il tempo da un punto di vista retrospettivo. Spesso diciamo che l'infanzia dura un sacco, i vent'anni scorrono rapidamente e ti ritrovi alla pensione senza manco aver capito come.
(continua nei commenti)

Queer Wolf boosted

L’altro posto
in questi giorni ho ripreso a scrivere con costanza.

gennaio è stato un mese di passaggio. sentivo così tanto il bisogno di mantenere il periodo creativo nato sotto le feste, che alla fine ho fatto la cosa che purtroppo mi viene meglio: trasformare le cose che amo in un lavoro. anche se sua santità N.K. Jemisin continua a ricordarci che chi scrive dev
creepycutecommiepack.noblogs.o

Domandina leggera: quanto la vostra famiglia d'origine, anche solo per il fatto che esista, condiziona le scelte che fate, e l'accettazione o meno delle peculiarità delle vostre identità?

Queer Wolf boosted

In 24 ore sono state uccise 3 donne dai propri partner, ma continuano a blaterare su quanto il patriarcato non sia reale, che le donne esagerano, che il femminismo è inutile, che signora mia tanto poi si calma, lo sa che fa così ma in realtà la ama, sono scaramucce.
E non parliamo di educazione maschile, non insegniamo ai ragazzi a non pretendere ciò che non possono avere, ad accettare il rifiuto, a gestire l'insicurezza, a parlare delle proprie emozioni sin da piccoli; invece insegniamo alle ragazze a cambiare strada quando è buio, consigliamo di fare un corso di arti marziali, di denunciare violenze che vengono sminuite in questura e archiviate.
La strada per la libertà femminile è piena di buche e sangue.

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida