Follow

Leggendo il saggio "the first female gamers" di Jon Peterson (pubblicato in "Fuori dal Dungeon", di asterisco edizioni) quando parla delle conversazioni che nascevano su The General intorno agli anni '70 mi diventa chiaro che noi gamer siamo trash dall'origine: sessisti, capaci di mettere Gandalf e Hitler uno di fianco all'altro, vanagloriosi e con la fissa del QI. Era ora che ci mettessimo a lavorare a riguardo.

@RedGlow si è una comunità di merda da sempre. Mentalità machista, competitiva e aggressiva, tossici fino al midollo e sessisti. Ho la passione dei videogiochi da 25 anni e mai una volta mi sono sentito a casa fra i gamer, anzi.

E la cosa peggiore è che tante di queste "qualità" le trovi pare pare nella comunità FOSS

@Antanicus alla fine hanno chiaramente una fondamenta comune le due comunità (anche se a pensarci non è così ovvio, quindi mi chiedo come mai).

Alla fine è una delle ragioni per cui mi sono messo nel progetto de La Gilda a Bologna. Avere uno spazio di gaming esplicitamente femminista, inclusivo e pro-lgbt è una roba che serve (anche se vorrei si riuscisse a fare molto di più al suo interno).

@RedGlow @Antanicus

> anche se a pensarci non è così ovvio, quindi mi chiedo come mai

- il filo rosso che unisce le due comunità è tutto nella demografica: sono entrambi aggregatori di maschi bianchi privilegiati, principalmente etero. Non avendo un problema in vita loro, si esaltano con cazzate come il culto delle scienze esatte la gara a chi ha il QI piu alto e altre amenità. Come tutti i liberali darebbero la vita per difendere un nazista e non capiscono niente che non sia la loro realtà (ergo sono analfabeti funzionali)

@Antanicus è una lettura convincente in effetti ;-D. Poi a pensarci credo che, specie all'inizio, l'incrocio tra un pubblico informatizzato e quello dei gamer abbia creato quello dei videogiocatori, che direi siamo tutti d'accordo che sono il male in terra, mediamente.

@RedGlow e ti dirò di più, se la comunita dei gamer è tossica ma tutto sommato priva di leader, quella FOSS è letale perché, a dispetto di tutte le belle parole, è interamente costruita attorno alla figura del BDFL (benevolent dictator for life) con tanto di culto della persona, faide, primedonne (primiuomini?) etc... È fondamentale, per il bene del FOSS, togliere il potere a questi quattro stronzi bianchi

@Antanicus Conosci delle realtà interessanti a riguardo, a tal proposito?

@RedGlow purtroppo no, ma sarei felicissimo di poter creare uno spazio FOSS orientato esclusivamente alle comunità non rappresentate nel panorama open source (ovviamente da maschio bianco cis-het mi guarderei bene dal rivestire qualsiasi posizione decisionale)

@Antanicus @RedGlow

seconde me è interesante la Software Freedom Conservancy

Ci sono donne interessanti in quel giro

@Antanicus @RedGlow

quanto al benevolent dictator for life che come idea aggrega gente di merda è incredibilmente calzante quello che sta accadendo in questi giorni nel gruppo GNU

@AbbieNomalInItaliano @Antanicus mi servirebbero i tuoi riassunti giornalieri del drama sul tema, che non seguo io :O

@Antanicus @RedGlow

la cacciata di Stallmann dalla fsf

Adesso c'è un gruppo di mantainers "illuminati" che vogliono superare il modello del benevolent dictator for life per GNU

GNU e fsf sono distinte

Beh non hai idea della tempesta di merda che si è alzata

@AbbieNomalInItaliano @Antanicus e per l'ennesima volta mi trovo ad applicare il mio slogan per quest'anno che è «siamo tutti problematici», ma immagino che questo sia inconcepibile per certe persone :/

@RedGlow @Antanicus

pero scusa

siamo tutti problematici mi pare un po pilatesco

ci sono i problematici che premono per la conservazione dello status quo

e lo fanno co tutti i mezzi piu infami

il vittimismo, il gaslighting, la censura attraverso il rumore

E poi ci sono gli altri

@RedGlow @Antanicus

non è solo il gaming

è tutto l'IT che è popolato da questa gente di merda.

@AbbieNomalInItaliano @Antanicus ma su questo manco mi pareva necessario specificare :D

Quello che intendo con «siamo tutti problematici» è che spesso ci dobbiamo trovare a rivalutare le persone che ritenevamo a posto (il che include anche noi stessi) da una parte, e dall'altra che dobbiamo accettare che alcune persone che prendiamo come modello hanno pure loro le problematicità. Dove si tirano le linee tra "è problematico ma lo accetto" e "è troppo problematico e non l'accetto" è la questione, e le linee vanno senza dubbio tirate.

@RedGlow @Antanicus

ecco. Lo so, anche io sono stato "problematico", ho fatto cse di cui non sono orgoglioso

però eccheccazzo c'è un limite a tutto

mi hanno fatto incazzare stasera !

@AbbieNomalInItaliano dipende da cosa si intende! Le donne che sono finite in mezzo hanno avuto / stanno avendo un momento molto difficile nella loro vita. Nel complesso ha tirato fuori un'enorme quantità di merda che ha fatto salire la consapevolezza su certi temi e costruito un nucleo di persone che adesso sono più attive e fanno notare certi problemi o li combattono.

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!