Follow

I wargames nascono come giochi simulazionisti, competitivi e "impersonali" di grandi battaglie storiche, con tematiche fortemente indirizzate a un pubblico maschile per com'era costruita la società dell'epoca (e in parte anche oggi).

D&D rivoluziona il settore, portando al centro del gioco l'immedesimazione nel personaggio e la collaborazione del party, ma mantiene una dinamica sostanzialmente antagonista con il master e una natura simulazionista che copia dai wargame.

Quello che l'ondata "indie" da The Forge in poi ha cercato di fare secondo me è proprio togliere la simulazione e la competizione per sostituirla con regole che generino storia (e non "fisica"), e in quest'ultimo passaggio non è quindi un caso che tante soggettività (donne, mondo LGBT, ecc) che venivano attivamente escluse o si sentivano escluse siano rientrate.

@RedGlow

quando studiavo a Roma, Tor Vergata, c'era n gruppo di accaniti giocatori di D&D

Non ci ho mai giocato ma lo trovavo affascinante.

Adesso questo argomento della "storia" mi fa accendere una lampadina

@RedGlow probabilmente la ragione per cui non sono stato mai molto coinvolto, nonostante loro lo fossero, è che io sono gay e loro no.

@RedGlow

Mai ho sentito il desiderio di giocare a D&D nella vita.

A dire il vero non sento neanche il desiderio di giocare a The Forge ma perche sono vecchio ormai

Ma se avessi 15 anni di meno avendo letto questa tua cosa adesso avrei desiderio di provare 😁

@AbbieNomalInItaliano The Forge era un forum di discussione da cui sono nati molti discorsi che hanno innovato il mondo dei giochi di ruolo, lanciando una nuova ondata, "indie" o "forgita".

E non prendere i giochi di ruolo come un medium per ragazzini :). Come nei film c'è sia Star Wars che Schindler's List, nei giochi di ruolo trovi tanto D&D quanto, non so, Dog Eat Dog che parla di colonialismo, o Dialect che parla di come cambia il linguaggio in una comunità chiusa.

@AbbieNomalInItaliano è uscito giusto l'anno scorso e ho fatto varie demo: molto bello, e si gioca in tre/quattro ore. Gli stessi autori faranno uscire quest'anno un gioco di ruolo dal vivo che parla di una comunità di bambini muti e di come questi creano un loro linguaggio dei segni, ispirato a una storia vera :)

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!