Show newer

Lo sapevamo, ma vale la pena ricordarlo:

Il finanziatore della del 1980 è Licio , volontario delle in , ladro dell'oro Yugoslavo, creatore della loggia massonica (quella del Berlusca), pluricondannto, etc..

Gli esecutori Mambro, Fioravanti, Ciavardini e altri singoli e gruppi criminali della destra neofascista.

Oggi ricomincia il processo a , non dimentichiamocene.

ilfattoquotidiano.it/in-edicol

15 novembre 2020 DOMENICATA ANTIFASCISTA nella BOLOGNINA RESISTENTE
In occasione della ricorrenza della 'Battaglia della Bolognina' del Novembre 1944 ci vogliamo ritrovare per una domenica di convivialità e resistenza dal basso.

Dalle h14 in Pizza dell'Unità' con:

PRANZO POPOLARE--> Causa ultime  ordinanza NON potremo p
ecn.org/xm24/2020/11/11/15-nov

Pare che nell’ultimo anno lo Stato abbia destinato alle spese militari 26 miliardi di euro. Tutto questo mentre il paese si chiude in zone rosse, arancioni e gialle. I tanto sbandierati diritti a sanità e istruzione vengono barattati con mine, bombe e spudorata arroganza machista in divisa. [...]
In coda a questo piccolo pipponcino, mi vedo costretta a comunicare il male minore. Tutte le date di novembre sono saltate
filosottile.noblogs.org/post/2

@socialpariah2 @OigRoig

Probabilmente sono state lasciate perché sono quelle di pelle umana.
😂

(Scusate. Ma questa della borse di Gucci in pelle umana, anche di bambini, la racconta nei suoi deliri una psicopatica .)

@NicholasLaney @radiocittafujiko @ValerioMinnella l'autore del "fumetto" - orrendo - è anche editore di e già portavoce di a milano
il distributore è di proprietà dello stesso proprietario di pivert e ilprimatonazionale, cioè
web.archive.org/web/2020101213

fascisti allo scoperto

@NicholasLaney qui una breve intervista di @radiocittafujiko a @ValerioMinnella sul caso della presentazione del fumetto "le verità negate" in una sala comunale/di quartiere pubblica
radiocittafujiko.it/2-agosto-1

:boost_ok: 0% SCONTI
AL FASCISMO

BOICOTTA LA
LIBRERIA NANNI
E I DEPISTAGGI
SULLA STRAGE
DI BOLOGNA

"[...] una delle più antiche librerie di Bologna ospita le peggiori letture fasciste e complici dei depistaggi sulla Strage di Bologna. Da alcuni anni, le vetrine della libreria Nanni sono gremite di memoriali di gerarchi nazisti, di opere di storici revisionisti, di apologie di Mussolini ed edizioni d’ispirazione nazista e fascista. [...] non è tollerabile la propaganda di questi falsi storici e giudiziari di stampo piduista. [...] Invitiamo realtà antifasciste e singole persone a coordinarsi e prendere iniziativa al boicottaggio, ciascuna secondo mezzi e pratiche che riterranno più opportune."

testo completo: hastebin.com/raw/eqetizocoq

Fumetto Negazionista.

A due passi da Piazza Maggiore c'è la Libreria Nanni, una delle più antiche librerie di Bologna.
Però da alcuni anni le sue vetrine sono costantemente gremite di memoriali di gerarchi nazisti, di opere di storici revisionisti, di apologie di Mussolini ed edizioni d’ispirazione nazista e fascista.

Ai clienti che in questi anni hanno protestato è sempre stato risposto che una libreria vende libri e che quelli sono appunto libri, ma la notevole quantità di editoria filofascista che viene esposta regolarmente indica ormai un’evidente presa di posizione politica e una forma dissimulata di propaganda.

Una libreria è sempre un luogo prezioso, tuttavia invitiamo tutte e tutti coloro che hanno a cuore la libertà e i buoni libri a non comprare più nulla dalla Libreria Nanni.

@diorama @OigRoig @Nausicaa @manto

Per bolognesi e limitrofi:
Stasera, ore 20,30, al , "Mostre & fiere" un freakshow di monologhi mutanti e canzoni grottesche di @filo_sottile .

mastodon.social/@filo_sottile/

Qui c'è la mia intervista di ieri a @radiocittafujiko, ma il sindaco Merola, o chi per lui, non ha ancora revocato la sala ai fascisti.

Mancano poco più di 24 ore.

mastodon.bida.im/@radiocittafu

@manto @Nausicaa @OigRoig @diorama

Certo, è solo una casella, ma noi ci aggrappiamo anche a quella e quella è una regola votata dal Consiglio Comunale.

Bene i compagni del Coordinamento Murri.
Tienici informati.

@Nausicaa @OigRoig @diorama

>
Bologna non sono tollerabili.

Come dicevo nell'altro tooth, ieri sera sono andato alla Festa dell'Unità, dove c'era un incontro proprio sulla strage, e ho informato Paolo Bolognesi (e il pubblico) di questo schifo del 17 e gli ho chiesto di intervenire.
Ha detto di sì - speriamo.

Intanto, stiamo cercando di coinvolgere chiunque, affinché prenda posizione.
Non vorremmo dover ripetere l'azione di Piazza Carducci, perché qui il sindaco ha gli strumenti per agire e ripristinare la legalità costituzionale senza mettere in difficoltà la città.

twitter.com/t_i_k_o_/status/13

@Nausicaa @OigRoig @diorama
Eccomi (scusate, sono un po'0 sovraccarico).

A noi risulta che la Casa dell'Angelo è in gestione al quartiere a cui si richiede via Internet, senza tante formalità.
Ma anche che esiste un regolamento comunale che richiede una "dichiarazione di antifascismo" per ottenere l'uso di qualsiasi sala comunale.
Dubitiamo che qui sia stato applicato.

Un amico M5S, ma anche antifascista, mi dice che (secondo lui) per il COVID non si possono assegnare spazi pubblici al chiuso, ma solo all'aperto.
(Ha coinvolto anche il suo consigliere comunale Piazza, che ha risposto che si sarebbe interessato - Grazie)

Su Twitter abbiamo cominciato un'azione di pressione su Virgilio Merola, affinché revochi la sala, per le ragioni di cui sopra, ma, soprattutto, perché questi depistaggi fascisti a
>

twitter.com/ValerioMinnella/st

@manto @OigRoig
Ho capito che è come dici tu, ma il regolamento dovrebbe essere sempre quello comunale, che richiede la dichiarazione antifascista.

Comunque, è stato un incontro interessante, al di là della nostra contingenza.

Come concordato con lui, a fine intervento ho rivolto a @paolobolognesi_
la richiesta pubblica di prendere posizione e chiedere al Comune la revoca della sala.
L'ho informato che Altaforte e Ferrogallico sono emanazioni dirette di Casapound, cosa che non sapeva.
Ha dichiarato che sonderà il quartiere per capire quali strade si possono intraprendere.

Ho chiesto sostegno anche a Carlo Lucarelli.
Vediamo.

@OigRoig
Per chi è interessato, oggi alle 18,00, al Festival dell'Unità, si discute proprio della Strage del .
Io tenterò di parlare con Paolo Bolognesi e gli altri presenti, affinché si attivino per revocare la sala al comune.

È importante che capiscano quanto sia intollerabile per i bolognesi tutti questa presentazione del fumetto negazionista.

Ci risiamo!

I fasci tentano nuovamente di spacciare a le loro menzogne e i depistaggi sulla del 1980.

Questo dovrebbe succedere il 17 settembre alla Sala dell'Angelo (sala comunale).

Invito tutti i bolognesi (ma anche non) a far circolare questa notizia e a contattare politici, giornalisti, gruppi, cittadini per obbligare Virginio Merola a revocare la concessione della sala.
Perché a Bologna, martoriata dai terroristi fascisti, non è tollerabile la propaganda di questi falsi storici e giudiziari di stampo piduista.



In corteo per il 2 agosto: “Strage fascista, strage di Stato” [video + foto]

Oggi il 40esimo anniversario dell'attentato in stazione. Commemorazione ufficiale in piazza Maggiore a causa delle restrizioni anti-Covid. C'è Casellati, che dice: "Chi azzarda interrogativi o verifica ipotesi non sia tacciato di depistaggio". In centinaia raggiungono comunque piazza Medaglie d'oro. La matrice della b

zic.it/in-corteo-per-il-2-agos

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida