Arriva finalmente anche l’atto conclusivo che chiude il lunghissimo e assurdo iter processuale contro le persone umane liberatrici degli Animali detenuti negli stabulari della facoltà di Farmacologia dell’Università Statale di Milano: l’ormai storica liberazione avvenuta il 20 aprile 2013. Di fronte all’impossibilità di ottenere un qualsiasi risarcimento da parte delle persone umane imputate, l’Università Statale di Milano e il CNR hanno capitolato e acconsentito alla chiusura della vertenza civile senza nulla pretendere. Una chiara ammissione di sconfitta, che rende l’azione di liberazione ancor più rilevante.

veganzetta.org/processo-contro

Continuano gli articoli a cura di Francesco Cortonesi sulle sofferenze degli Animali a causa della guerra in Ucraina.
La moria di Delfini a causa della guerra non si arresta. A oggi, oltre 3.000 esemplari sarebbero morti nel Mar Nero dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina.

veganzetta.org/anche-gli-anima

La Corte di Appello dello Stato di New York si è espressa il 14 giugno sul caso dell’Elefantessa Happy sollevato dall’associazione animalista Nonhuman Rights Project che ne chiedeva la liberazione dal serraglio dove è imprigionata da anni e in solitudine nello zoo del Bronx, e lo spostamento in un rifugio per Animali selvatici. La Nonhuman Rights Project aveva chiesto di considerare Happy una “persona giuridica” dunque un individuo con diritti legali e morali tutelati dalla legge degli Stati Uniti d’America. La Corte di Appello ha deciso che Happy non è una persona giuridica

veganzetta.org/lelefantessa-ha

Quella di Baldo è l’ennesima storia di violenza, crudeltà e di dolore in cui la vittima è un Animale. Baldo era un Cane giovane e mansueto (ma poteva essere stato un qualsiasi altro Animale), legato ad un albero e colpito senza pietà da due fucilate a bruciapelo sparate da un Umano a Sovicille in provincia di Siena. I motivi di questa follia? Sempre e solo futili, l’epilogo? Quello consueto: un Animale soffre pene terribili e muore, chi ne è responsabile se la caverà con poco o nulla.

veganzetta.org/in-morte-di-bal

Superato il centesimo giorno di guerra e i Delfini continuano a morire nel Mar Nero. Naturalmente non sono gli unici Animali vittime della guerra, ma è indicativo il fatto che centinaia di Cetacei siano morti a causa dei sonar militari e dalle mine. Si tratta dell’ennesima dimostrazione di qualcosa che sapevamo già (fu la morte di 14 Balene avvenuta alle Canarie durante un’esercitazione della marina militare statunitense nel 2003 a spingere gli scienziati a dichiararlo ufficialmente su Nature).

veganzetta.org/anche-gli-anima

Purtroppo, a quanto pare, non c’è più alcuna speranza.
L’Orca che il 16 maggio scorso era entrata nel porto di Le Havre, in Normandia, e aveva iniziato a risalire la Senna verrà eutanizzata. Lo hanno stabilito gli scienziato dopo aver tentato di riportare in mare il Cetaceo (un maschio di circa 4 metri) utilizzando un drone capace di emettere stimoli sonori familiari all’Animale.

veganzetta.org/considerazioni-

Veganzetta compie 15 anni!

Il 15 maggio 2007 pronunciava le sue prime parole Veganzetta. Da allora sono passati ben quindici lunghi e intensi anni. Molto, moltissimo nel frattempo è cambiato, anche Veganzetta ha subito numerose trasformazioni (si spera in meglio), ed ancora oggi tenta di raccontare e immaginare ciò che riguarda la liberazione animale con libertà di pensiero, coerenza e attraverso un punto di vista alternativo e indipendente.

veganzetta.org/veganzetta-comp

Una notizia non certo inattesa dal processo bis contro il lager per Cani di Green Hill: sono stati assolti dalle accuse il veterinario dell’ASL e le persone umane dipendenti della struttura.

veganzetta.org/processo-contro

Un articolo di Olmo Losca dedicato alla figura di Ivano Ferrari, autore della raccolta di poesie "Macello" e recentemente scomparso (il 28 aprile 2022).

veganzetta.org/e-morto-ivano-f

Veganzetta, tramite le parole di Francesco Cortonesi, desidera ricordare l’amico Giovanni Manizzi, prematuramente scomparso.
Ciao Giovanni. <3

veganzetta.org/in-ricordo-di-g

Anche gli Animali soffrono la guerra #11
Aggiornamento sulla condizione degli Animali in Ucraina durante la guerra. La morte di un giovanissimo Umano volontario e le polemiche sull'Ecopark Faldman di Kharkiv

veganzetta.org/anche-gli-anima

Anche gli Animali soffrono la guerra #10

Aggiornamento sulla condizione degli Animali in Ucraina durante la guerra. Lo sfruttamento dei Delfini per scopi militari in Crimea.

veganzetta.org/anche-gli-anima

Dieci anni fa, Il 28 aprile 2012 nel lager per Animali di Green Hill di Montichiari (BS), avvenne una delle più importanti e clamorose azioni dirette di liberazione della storia dell’animalismo in Italia. L’azione, effettuata durante lo svolgimento di una manifestazione di protesta, fu il risultato di un’intensa lotta contro Green Hill avviata nel 2010 dal Coordinamento Fermare Green Hill e causa di un importante processo a carico di alcune persone umane che liberarono i Cani detenuti nella struttura. Fu anche la “spallata” necessaria per la storica vittoria della campagna e la definitiva liberazione e adozione dei Cani.

veganzetta.org/dieci-anni-fa-l

Miliardi di esseri piccolissimi vivono intorno a noi, ma quasi mai ci accorgiamo di loro e quando lo facciamo è per allontanarli, perseguitarli e ucciderli. Se li osservassimo più da vicino, con occhi diversi, scopriremmo che sono individui incredibilmente complessi e affascinanti. Esseri piccolissimi dotati di una propria volontà, di forme e pensieri lontanissimi da noi, ma che vogliono vivere proprio come lo vogliamo noi. Esseri piccolissimi che meritano un grande rispetto.
Alcuni di loro sono ritratti nelle belle fotografie di Claudia Candido.

veganzetta.org/esseri-piccolis

Novità su Hvaldimir il Beluga

Per chi non lo ricordasse o non avesse mai sentito parlato di questa vicenda, Hvaldimir è il Beluga che due anni fa, nell’aprile del 2019, fu trovato in un tratto di mare, tra le isole Rolvsøya e Ingøya nel nord della Norvegia, con indosso una strana imbragatura da “spia” (una bretella di cuoio con tanto di custodia per telecamera subacquea e una scritta che dichiarava “attrezzatura di San Pietroburgo”) che sembrava chiedere di essere liberato. Una volta tolta l’imbragatura, il Beluga, soprannominato appunto, Hvaldimir in virtù della sua presumibile “appartenenza” a una base militare russa, decise di rimanere nelle acque norvegesi, dove vive ancora oggi.

veganzetta.org/hvaldimir-sta-b

L’allevamento intensivo può essere considerato come l’apice di un lungo processo di sottomissione e controllo degli animali non umani per fini produttivi, che ha preso piede nel passato recente della storia dell’umanità. La meta dell’allevamento “senza terra” salutata come l’evoluzione e specializzazione dell’allevamento tradizionale, ha prodotto e produce enormi sofferenze agli animali e conseguenze disastrose all’ambiente profondamente modificato per soddisfare le pesanti necessità di tale pratica. La riduzione degli animali in schiavitù non solo è una terribile ingiustizia, ma sta contribuendo a portare la società umana verso la devastazione della Terra.

veganzetta.org/lallevamento-co

Anche gli Animali soffrono la guerra #9

Aggiornamento sulla condizione degli Animali in Ucraina durante la guerra. Una bella notizia e purtroppo altre davvero terribili.

veganzetta.org/anche-gli-anima

Oggi, 29 anni fa moriva Tom Worby.
La vita di Tom è stata breve e si è conclusa in modo tragico. Nonostante la sua giovane età (15 anni) Tom decide di partecipare per la prima volta alle attività di protesta contro la caccia alla Volpe nell’Inghilterra degli anni ’90.

veganzetta.org/29-anni-fa-mori

Di seguito un comunicato della Rete dei Santuari di Animali Liberi su un argomento importante e divisivo, perché ancora grandemente incompreso o male interpretato anche nel nostro ambito: l'acquisto di Animali per sottrarli allo sfruttamento e alla macellazione.

veganzetta.org/sullacquisto-di

Anche gli Animali soffrono la guerra #8
Aggiornamento dedicato alla situazione molto difficile attraversata dal rifugio di Andrea Cisternino nei pressi di Kiev. Il rifugio pare sia isolato e in carenza di acqua e cibo.

veganzetta.org/anche-gli-anima

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida