Follow

Dieci anni fa:

«Il più visibile divulgatore tolkieniano era Gianfranco De Turris, presidente della Fondazione intitolata al pensatore fascista (lui sì!) Julius Evola e autore di paratesti nelle edizioni italiane dei libri di Tolkien pubblicati da Bompiani.

L’unica associazione nazionale dedicata a Tolkien e nota all’estero era la Società Tolkieniana Italiana, fondata nel 1994 da personaggi provenienti dall’ultradestra, con un’impostazione ideologicamente esplicita [...]»

Oggi la situazione non potrebbe essere più diversa. In Italia questo è uno dei pochi ambiti dove la destra ha perso l'egemonia. Forse analizzare il lavoro fatto in questi anni può essere utile.

wumingfoundation.com/giap/2020

@Wu_Ming_Foundt sono veramente grato a voi e all'AIST per l'enorme lavoro su Tolkien e la sua recezione pubblica. Ogni volta è un po' imbarazzante spiegare agli amici stranieri che da noi Tolkien era monopolio di una certa destra intellettualoide. La strada è ancora lunga, ma difendere la Terra di Mezzo si può! E vi si aspetta anche in Veneto orientale/Friuli!

@Wu_Ming_Foundt pensare che in ambienti anarchici mi rinfacciavano che avessi letto quasi tutto di Tolkien e che mi fosse piaciuto cosi tanto.

@Wu_Ming_Foundt certo quella postfazione a "i figli di Hurin"... chissà...

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!