Follow

Essere stranier*, soprattutto extracomunitar* in Italia è un dramma. Sotto tanti punti di vista, ma parliamo di quello burocratico: Teoricamente non puoi neanche andare a trovare i parenti in un'altra città senza doverlo comunicare alla questura entro 48h. Anche se hai il permesso di soggiorno valido.
Ma poi le pratiche della questura sono scritte in una lingua che non è italiano, è sbirrese, la capiscono solo loro.
Per un moduletto sono stata rimbalzata telefonicamente 3 volte da un ufficio della questura a un altro, poi alla prefettura, poi di nuovo alla questura. Vogliono controllare così tanto le persone che pure loro stessi si confondono.
Ogni giorno c'è un motivo per ricordarsi che questo è proprio un sistema di merda.

· · Web · 3 · 14 · 9

@GustavinoBevilacqua non ho parole. Questo palesemente è il lavaggio del cervello della lega e della destra tutta che ha fatto associare nelle testine della gente la parola "extracomunitario" con gente che non fa parte del GLORIOSO IMPERO BIANCO, ovvero EU, USA e CANADA

@GustavinoBevilacqua @bbacc nel discorso politico di massa in italiano, "extracomunitario" si avvicina al concetto razzista e coloniale di "non bianco": non c'è lo svizzero o il vaticano o l'australiano, ma se hai la cittadinanza comunitaria sei considerato comunque "extracomunitario" se non passi* come "bianco" (slavi e parenti vari non sono "bianchi" per questa costruzione)

stessa cosa vale per "italiano": quando la lega parla di "prima gli italiani" sicuramente non si riferisce alla «merdaccia levantina o mediterranea» (cit. borghezio) e mai - assolutamente mai - a romaní che sono italiani da generazioni
poi ovvio questo concetto un terrone da cortile che vota la «Lega Nord per l’Indipendenza della Padania» (cf. statuto lega) non lo ammetterà mai, come pure ci sono stati cambiamenti con salvini...

* en.wikipedia.org/wiki/Passing_

@bbacc @GustavinoBevilacqua grazie :blobheart:

la tecnica di dire una cosa per farne arrivare un'altra ad un gruppo di riferimento *senza* che un'opposizione se ne accorga si chiama "fischietto per cani" / dog-whistle, in riferimenti agli ultrasuoni che un cane sente e un umano no

nel caso della lega nord per l'indipendenza della padania c'è addirittura un multilivello: "prima gli italiani" significa prima i "padani" "bianchi" (per me tuttora un oggetto non identificato) sopra un certo parallelo; prima i "bianchi" sotto un altro certo parallelo

"bianchi" lo metto fra virgolette per evidenziare la costruzione coloniale
per completezza, so che c'è chi non è d'accordo meltingpot.org/L-interdetto-su

@GustavinoBevilacqua @bbacc che poi la patente la ottieni per residenza non per nazionalità. Navigare nella confusione.

@bbacc quanta verità.
A me pare che la pandemia stia esplicitando la natura razzista del sistema burocratico.
Si dice sempre che noi che abbiamo ancora il sistema sanitario nazionale lo dobbiamo difendere, contro la privatizzazione della salute, ma in questo momento sta succedendo che se non hai i documenti, non ti fanno fare il tampone che la Asl stessa ti chiede di fare per poter (per esempio) tornare a scuola dopo una quarantena fiduciaria.
Questo perché il nostro amatissimo SSN non prevede che tu possa avere diritto di accesso ai suoi liberalissimi servizi se non sei provvisto di documenti in regola, compreso il codice fiscale. Non ora, in fase pandemica, ma sempre.
Solo che adesso è tutto più evidente

@bbacc
Il problema non è essere stranieri e/o extracomunitari. Il problema è non essere ricchi.

@bbacc @lordmax "l problema non è essere stranieri e/o extracomunitari. Il problema è non essere ricchi." -> se in italia non hai documenti in regola bisogna essere estremamente ricchi per non avere problemi
fino alla legge martelli dei primi anni '90 e in adeguamento all'esternalizzazione delle frontiere verso i paesi confine dell'ue (schengen), tutti questi problemi non c'erano

quindi c'è un problema nella costruzione del concetto sociale di "straniero" o di "extracomunitario"

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida