Follow

"Può davvero accadere che in una regione dove il traffico di cannabis sia una delle arterie di guadagno più prolifiche della ndrangheta un ragazzo che rifiuta di finanziare il narcotraffico e coltiva due piantine per curare la propria gravissima patologia venga arrestato e rischi sino a 6 anni di carcere? Se Cristian avesse comprato l’erba da un pusher non sarebbe finito nelle mani di una giustizia che pare proprio aver sbagliato il suo bersaglio."

corriere.it/cronache/21_luglio

@bluberrycookie la rudimentale bilancia per "pesare il prodotto per controllare le assunzioni che deve prendere (per mitigare il dolore) in preciso dosaggio" in fin dei conti contrasta con l'assunto di RS che"..non avrebbe di certo rischiato il carcere. "Insomma sto paradosso non lo vedo IMO
:cannabis_leaf:

@liupaolo

Stiamo comunque parlando di cannabis a uso terapeutico, di comune utilizzo in altre regioni.

@bluberrycookie la fruizione di quel diritto che trova il fondamento nell' art.32 della costituzione sicuramente è compromessa dall'apprivigionamento impossibile , ma il precedente di Arezzo lascia ben sperare per quanto riguarda l 'iter giudiziario.

@bluberrycookie

Suppongo che la 'ndrangheta l'abbia fatto arrestare proprio perché violava il monopolio

In Italia e nel mondo, il proibizionismo è funzionale a garantire l'enorme business del traffico illegale di droghe che, oltre ai trafficanti veri e propri, coinvolge settori più o meno corrotti delle forze di polizia antidroga e i fiancheggiatori politici che, sulla base false ragioni etiche, garantiscono l'emanazione o il perdurare di una legislazione proibizionista.
Il risultato è proprio questo: il business procede indisturbato, protetto da un rodato sistema di copertura, mentre l'auto-produzione viene perseguita in modo capillare ed implacabile.
Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida