Il 2 giugno di 74 anni fa l'Italia provava per la prima volta a mettere la testa fuori dalle macerie, fisiche e morali, che ancora la ricoprivano, con la prima elezione a suffragio universale. Avevamo tanti morti da piangere, un ventennio da dimenticare e ancora addosso l'odore della guerra, con le sue atrocità. Quel 2 giugno 1946 l'Italia, quella bella, dei partigiani e degli antifascisti decideva che sarebbe stata una Repubblica e dava mandato a 552 tra i suoi migliori cittadini di redigere la Carta Costituzionale più bella del mondo.

A voi che ci insultate perché siamo "diversi", a voi che ci schifate perché amiamo persone del nostro stesso sesso o, come me, indistintamente persone di entrambi i sessi, a voi volevo dire che siete voi ad avere un problema.
Siete voi che siete limitati perché avete una visione limitata dell' amore, non noi. Noi conosciamo l'amore vero, quello che supera le classificazioni, gli stereotipi della società, noi sappiamo amare le persone perché sono persone e non in base a degli stupidi schemi mentali.
Siete voi, che avete una mente ristretta e avete paura della nostra capacità di donare e provare amore. Non vi odio, non meritate questo sentimento da parte mia. Vi trovo solo noiosi e stupidi. Imparate ad amare, liberi da schemi e costrizioni, e vedrete che la vita è bella.

In questi giorni ho la sensazione di stare su un treno che corre a tutta velocità, ma il macchinista non ha capito che siamo su un binario morto. Qualcuno freni prima di andare a sbattere contro il tronchetto.

Da programmatore sviluppavi qualcosa, riuscivi a farla compilare, la testavi con successo e te ne andavi a casa contento.
Da sistemista risolvi un problema e subito dopo ne arriva un altro e poi un altro e poi un altro ancora, senza mai una gioia.

Ho sentito solo ora il monologo di RulaJebreal, non avendo guardato Sanremo. Credo che tutti, senza nessuna distinzione dovremmo solo stare in silenzio, ascoltare e applaudire. Qualunque altra cosa sarebbe superflua.

Ci abbiamo messo 20 anni, ma siamo riusciti a trasformare la discussione politica nel più becero tifo da stadio. Con poche differenze tra destra e sinistra.

Il clima incredibilmente mite, le giornate che si allungano, un velo di malinconia che si stende sulla mia serata e la colonna sonora adatta per il viaggio di rientro...
youtu.be/UGfKMV5AbMI

Se anche gli alieni avessero progettato di invadere la terra, tutto quello che è successo in questo mese di gennaio gli ha fatto cambiare idea.

Non ho nemmeno più la forza di commentare quello che leggo. Il totale imbarbarimento della società, dei cittadini, della politica.
Un Paese portato fuori dal dopoguerra da una classe politica di giganti oggi annichilito da gente a cui non farei spalare del letame in una stalla

Ma solo a me questa cosa delle librerie che chiudono mette addosso un misto di tristezza e preoccupazione?
Voglio dire che, di sicuro la vendita online ha le sue colpe, ma non pensate che sia anche indice del fatto che la gente legge sempre meno (diventando così più ignorante)?

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida