*Il mondiale si farà in Qatar*

Traduzione dell’articolo “El mundial se harà en Qatar”, pubblicato su “La Oveja Negra”, a. II, numero 84, Settembre 2022

Sì, lo sappiamo da diversi anni, ma sembra ancora strano che la Coppa del Mondo si tenga in Qatar. Un Paese poco più piccolo dell’agglomerato urbano di Buenos Aires e, se non consideriamo quello che era l’Uruguay nel 1930, il Paese con la popolazione più piccola ad aver ospitato una Coppa del Mondo.

Un Paese in cui la tradizionale accoglienza di Giugno-Luglio dovrà essere posticipata alla fine dell’anno per mitigare un po’ gli effetti del torrido caldo arabo.

Un Paese che, nonostante rivendichi il calcio come sport nazionale,

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

🚆 Il resto d’Italia parla di lavoro remoto e immobiliare.it usa il trasferimento forzato per liberarsi di 48 dipendenti, quasi un quarto dell’azienda. Questo “licenziamento mascherato” è un trucco per forzare ad andarsene i dipendenti più sindacalizzati (26 dei 28 totali) oltre che quelli con figli e in categorie protette.

💪 I tech worker che lavorano per immobiliare.it, che già avevano rifiutato una buonuscita, sono interessati a rimanere e rifiutano sia il licenziamento che il trasferimento forzato.

📍 Per questo, domani Mercoledì 21 Settembre si terrà un presidio di protesta dalle ore 9.30, sotto la sede aziendale in via Fabio Filzi 25. Vi invitiamo a visitare il presidio per dare supporto, raccogliere testimonianze dai tech worker presenti e condividerle con noi.

Da Associazione Antigone:

Dall’inizio dell’anno si sono tolte la vita in carcere 51 persone. Quasi una ogni mille persone recluse. Se si fossero ammazzate dall’inizio dell’anno 60 mila italiani liberi avremmo pensato a un’emergenza nazionale da affrontare con tutti i mezzi a disposizione, anche di fronte a un governo dimissionario, anche con le elezioni alle porte.
.
.
.
Patrizio Gonnella su il manifesto parla del dramma dei suicidi in carcere e della nostra richiesta di liberalizzare le chiamate per i detenuti --> bit.ly/3AfcOer

*L'INDUSTRIA DEL NEGAZIONISMO*

Il fumetto pubblicato su Zaborona (traduzione dall’ucraino “Taboo”) – un sito di media indipendenti che pubblica diversi report investigativi – da Anastasiya Opryshchenko e Daniel Lekhovitser, tratta una questione molto spinosa: il negazionismo dei genocidi.

Partendo dal caso più emblematico, l’Olocausto ebraico durante il regime nazista, Opryshchenko e Lekhovitser trattano brevemente di altri casi di genocidio (armeni, cinesi, curdi, indiani d’America, rohingya etc) smontando, seppur in modo sintetico, il gioco di pseudo-storici e pseudo-scienziati che riscrivono la storia, tramite libri, ospitate su canali televisivi, podcast e così via.

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

*COME SI UCCIDE UN ESSERE UMANO (PRIMA DI DUE PARTI)*

L’omicidio di Alika Ogorchukwu da parte di Filippo Ferlazzo avvenuto a Civitanova Marche il 29 Luglio, riapre uno scenario che in Italia si è visto più volte nel corso degli ultimi 40 anni.

Nel caso di Ogorchukwu non abbiamo solo un problema razzista, ma anche patriarcale e sociale in generale. Bisogna tenere in considerazione, quindi, non solo l’omicidio a sfondo razziale, ma anche una molestia (smentita successivamente) verso la donna che era in compagnia di Ferlazzo e le persone presenti che hanno filmato l’aggressione fino alla morte dell’uomo.

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

*COME SI UCCIDE UN ESSERE UMANO (SECONDA ED ULTIMA DI DUE PARTI)*

Dopo aver analizzato le questioni razziali e psico-sociali sulla morte di Alika Ogorchukwu, concludiamo questo pezzo con un analisi sul patriarcato e difesa della razza.

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

Petri Elio, Pirro Ugo, “La proprietà non è più un furto”

lemaquis.noblogs.org/post/2021

Edito da Bompiani, Milano, 1973, 172 p.

Romanzo del film omonimo della coppia Petri-Pirro. In questa versione cartacea vi sono i monologhi dei personaggi (ragioniere Total, il macellaio, il poliziotto, la “cosa”, il ladro e il padre di Total).
Una critica alla concezione di proprietà e all’esaltazione e protezione della medesima in un’Italia che usciva dal boom economico.

*GLI EROI GUERRESCHI COME GRANDI CRIMINALI. DUE ESTRATTI DA CAMILLO BERNERI. CONTRO LA RETORICA BELLICISTA ODIERNA*
[...]
I due articoli in questione sono “L’eroismo degli eserciti odierni” e “La delinquenza collettiva della guerra”, contenuti all’interno della pubblicazione “Gli eroi guerreschi come grandi criminali”, edita dal compagno Aurelio Chessa assemblando vari articoli che Berneri scrisse nel corso degli anni.
In tempi come quelli che stiamo vivendo, dove determinate figure [...], vengono considerate, a seconda della propaganda che le pompa, come figure sante o criminali, gli scritti di Berneri tracciano un quadro ancor oggi valido che smonta la finzione dell’eroismo militare [...]
Una finzione che serve a nascondere quello che la guerra realmente è: massacri, distruzioni e stupri.

*SESSISMO, NAZIONALISMO E MILITARISMO*

L’adozione di una cultura in cui vige – e che giustifica – il dominio ha comportato la costruzione di strutture statali e l’imposizione di un’economia basata sulla reificazione dei corpi.
[...]

Partendo da queste nostre brevi considerazioni, il testo che presentiamo è uno scritto di due compagne, Selva Varengo e Mariella Bernardini, estratto dal libro “Per un futuro senza eserciti: Contro la guerra infinita e la militarizzazione sociale: Atti del Convegno antimilitarista, Milano 16 giugno 2018”, edito da Zero In Condotta nel 2018.
La lucida e precisa analisi delle due compagne allarga il discorso critico sull’eteropatriarcato in un contesto di militarizzazione, minando quelle ammorbanti costruzioni mediatiche e culturali sulla guerra.

Continua sul nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

*INFLAZIONE E POVERTÀ: DRAMMA NAZIONALE, DRAMMA REGIONALE*

I dati provvisori sull’inflazione forniti dall’ISTAT, indicano come nel mese di Marzo l’inflazione si aggiri intorno al 6,7%, con un aumento dell’1,2% rispetto a Febbraio. [1]

Le cause principali sono l’aumento dei prezzi dei beni energetici (che passano dal 45,9% di febbraio al 52,9%) e i prezzi dei beni alimentari sono aumentati dal 4,6% di Febbraio al 5,5% a causa dei beni alimentari lavorati e non lavorati. [2]

Un dato inflazionistico del genere, come riportato dalla stessa ISTAT, non si vedeva dal Luglio del 1991.

Negli ultimi nove mesi (Giugno 2021-Marzo 2022), l’inflazione nazionale italiana è aumentata costantemente.

Continua nel nostro blog: gruppoanarchicogalatea.noblogs

Copincollo da compagn* de La Breccia :
Ancora a difesa dei nostri corpi!

Negli ultimi giorni i muri della città si sono ritrovati tappezzati da manifesti antiabortisti. Le solite associazioni cattoliche foderate di soldi e guidate da uomini che si permettono di camuffare da discorsi femministi il loro tentativo di sovradeterminare i nostri corpi e le nostre scelte. La risposta arriva come sempre dal basso: potere alle donne, facciamole scegliere!

Nonostante decenni di lotte c'è ancora bisogno di gridare che sui nostri corpi dobbiamo decidere sempre e solo noi!
Perché un aborto libero, gratuito e sicuro è ancora un sogno. Perché servirebbe ben di più della 194.
(...)

Libere di scegliere!
Sul mio corpo decido io, né lo stato, né il vostro dio!

Manifesto a favore dell'obiezione di coscienza e della diserzione in Russia e Ucraina.
(in spagnolo, ma deve esserci l'inglese nascosto da qualche parte sul sito)

"Un abrazo antimilitarista" :blobreach:

:ms_fist_hmn_h2: EXIGIMOS...

¡Insumisión a todas las guerras! – INSUMISIÓN A LAS GUERRAS
insumisionalasguerras.org/insu

Insubordinazione a tutte le guerre!
"...Rifiutiamo la mascolinità forgiata nella figura e il mito del guerriero, la colonizzazione patriarcale delle nostre menti e dei nostri corpi. ..."insumisionalasguerras.org/it/

Enough is Enough: **NoFrontex Demo in Bern [Switzerland]**

"Bern. Switzerland. We say NO to Frontex. YES to freedom of movement for all. NO to racist unequal treatment. YES to solidarity without borders - Let's carry NoFrontex to the streets together."

enoughisenough14.org/2022/04/1

#anarchism #bot

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida