Pinned toot

"Giornata internazionale per l’eliminazione della contro le "
e di ! nel testo c'è!
collettivo45.noblogs.org/post/

"La morte di coloro che vengono uccise da persone vicine è il culmine di precedenti violenze di genere. Non bisogna chiamarli “atti passionali”, “tragedie familiari” o “ictus di rabbia”.Le persono uccise da un familiare, un compagno o un ex non muoiono per l’eccesso di un singolo uomo, ma perché le relazioni che intrattengono con lo stato, la chiesa, le istituzioni, le imprese, la famiglia le pongono in una posizione subordinata in quanto donne,ragazze, transessuali, non eteronormative e non binarie.La loro morte violenta non può essere spiegata senza confrontarsi con le strutture sociali e culturali a cui tutti partecipiamo.Per questo è importante parlare di femminicidio."

Pinned toot

“50 anni dal . Un virtuale all’italiana?” - su jitsi domenica 6 dicembre ore 18

collettivo45.noblogs.org/post/
[...] Alti gradi dell’esercito, carabinieri e servizi segreti, figure di rilievo dell’imprenditoria e diverse centinaia di militanti delle organizzazioni neofasciste e , in dialogo con l’ambasciata USA e con l’avallo dell’Ufficio Affari Riservati del , arrivano a un passo dall’attuazione di un piano di ispirato a quello dei greci di appena tre anni prima. Il coordinamento dell’operazione venne attribuito a , di discendenza aristocratica, ex comandante della che aveva combattuto contro la partigiana a fianco della [...]

Pinned toot

metatoot, fediverso 

Pinned toot

timeline subversiva 

"Giornata internazionale per l’eliminazione della contro le "
e di ! nel testo c'è!
collettivo45.noblogs.org/post/

"La morte di coloro che vengono uccise da persone vicine è il culmine di precedenti violenze di genere. Non bisogna chiamarli “atti passionali”, “tragedie familiari” o “ictus di rabbia”.Le persono uccise da un familiare, un compagno o un ex non muoiono per l’eccesso di un singolo uomo, ma perché le relazioni che intrattengono con lo stato, la chiesa, le istituzioni, le imprese, la famiglia le pongono in una posizione subordinata in quanto donne,ragazze, transessuali, non eteronormative e non binarie.La loro morte violenta non può essere spiegata senza confrontarsi con le strutture sociali e culturali a cui tutti partecipiamo.Per questo è importante parlare di femminicidio."

ingrato, mi sono scordato la fonte! antiwarsongs.org/canzone.php?l "canzoni contro la guerra", molto più di un archivio in rete, 33k canzoni e 50k versioni, traduzioni, commenti, gestito da compagnə in gamba

Show thread

versione

"bruceremo le chiese" ha quattro versi all'inizio:
"Alla stazion di Monza
arriva un tren che ronza
hanno ammazzato il re
colpito con palle tre." (riferito a umberto i e gaetano bresci)
ma quindi si chiama "alla stazion di monza" visto che il primo verso dà il titolo alla canzone? :blobsweats: (fate un po' come vi pare)

qui cantata da joe fasilli
invidious.site/watch?v=eeJ6fqu

“50 anni dal . Un virtuale all’italiana?” - su jitsi domenica 6 dicembre ore 18

collettivo45.noblogs.org/post/
[...] Alti gradi dell’esercito, carabinieri e servizi segreti, figure di rilievo dell’imprenditoria e diverse centinaia di militanti delle organizzazioni neofasciste e , in dialogo con l’ambasciata USA e con l’avallo dell’Ufficio Affari Riservati del , arrivano a un passo dall’attuazione di un piano di ispirato a quello dei greci di appena tre anni prima. Il coordinamento dell’operazione venne attribuito a , di discendenza aristocratica, ex comandante della che aveva combattuto contro la partigiana a fianco della [...]

"primo processo in Italia dove si contesta a degli appartenenti alle forze dell'ordine" il reato di

rainews.it/dl/rainews/articoli

"rinviat[i] a giudizio 5 agenti di polizia penitenziaria, tre ispettori e due assistenti, che prestavano servizio nel carcere di Ranza, a San Gimignano , accusati di aver picchiato un detenuto tunisino durante un trasferimento di cella, l'11 ottobre 2018. Le contestazioni erano di lesioni aggravate, minaccia, falso ideologico, tortura"

btw sta uscendo "libro" e non ero così malripostamente entusiasta come dal lontano 1767 quando attendevo "la vita e le opinioni di tristram shandy, gentiluomo"

ο τζίτζιρας ο μίτζιρας ο τζιτζιμιτζιχότζιρας ανέβηκε στη τζιτζιριά τη μιτζιριά τη τζιτζιμιτζιχοτζιρια κα έριξε τα τζίτζιρα τα μίτζιρα τα τζιζτιμιτζιχότζιρα *εντείνεται*

nsfw, vero spam, python 

Show thread

nsfw, vero spam 

/ sponsor ufficiale (nel senso a sua insaputa, nel senso abusivo) dell'uso dello sulle vostre tastiere con
trovate la tastiera italiana con lo scevà su qui:
f-droid.org/en/packages/rkr.si

Show thread

"But privatization was laced with corruption." -> haha newyork times provaci ancora

via @Eponimo cf nytimes.com/2020/11/19/busines da leggere

here is the stage, I could not go further since police wanted *your details* to enter the demo: no rechsbürger flag or nazis as happened in leipzig or berlin

Show thread

: back from demo vs. " " == in

coronademo had a big stage in a huge parking field with reggae music, pink floyd, and ton steine scherben :blobfacepalm:
people with dreadlocks and families with buggy standing w/ local
the only flags were one and a huge on blue background (e.g. braunschweiger-zeitung.de/kind )

antifa demo was a 100 meter footpath with many banners, some chants, routinary activists and either young or old people (grandmas against the right included ✊ ), less "hippy" than the other demo and more "politicized"

a very few people on both sides (~same size) and in the middle the (possibly the most embarassing in the whole ) blaming me taking photo of the stage ("entschuldigung ich spreche kein deutsch" bla bla 👍 )

"Al di là del bigottismo e dell'ipocrisia che emerge da tutta questa vicenda, a colpire è la catena della cultura patriarcale agita dall'ex fidanzato, dalla madre dell'alunno e dalla direttrice e per finire la narrazione mediatica che ne è stata fatta."

rassegna di interviste di e messa insieme da
infoaut.org/femminismo-genders
via rss @infoaut

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida