Ciao e grazie per il pad! pad.riseup.net/p/relazionirete
Vorrei un mondo giusto, libero, lieto. Per costruirlo bisogna partire dai fondamentali. Questo non si fa con la bacchetta magica. È un conflitto totale, tutto in salita.
Voglio che le stesse relazioni specchino quella concezione di mondo. Il problema è che scontiamo rapporti di potere millenari che il capitalismo rivoluziona, amplifica, accelera, votandoli al consumo e alla distruzione. Abbiamo poco tempo perché il conto che pagheremo non si distribuisca in maniera ineguale, ma mettiamoci già nell'ottica che dovremo adattarci a una catastrofe che non possiamo del tutto impedire. Abbattere il capitalismo potrebbe non bastare per scongiurare l'estinzione. Saremo all'altezza?

1/3

cc @sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe

· · Web · 1 · 2 · 2

È tessendo queste relazioni che voglio creare un'agorà politica di emancipazione (in carne e in sìlico) che abbia ricadute concrete e trasformi il reale (in carne e in sìlico). La lingua italiana, per quanto importante, è solo uno strumento. La vicinanza fisica, per quanto importante, è anch'essa solo uno strumento.
Sono su questa istanza per i motivi che ha scritto @sophyl . (grazie!) Sull'istanza, l'autogestione del conflitto fra relazioni tenderebbe in teoria verso l'emancipazione, nella direzione di scardinare quei rapporti di potere millenari.

2/3

cc @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe

Nella pratica, la comunità o il collettivo dell'istanza mastodon . bida . im non esiste. C'è una pluralità di singol*, comunità, collettivi ma siamo ben lontaneui dall'autocoscienza collettiva e dall'autodeterminazione di regole condivise. Si vedono più dinamiche da utenti (e, per delega non voluta, da admin) che da abitanti solidali e determinatx. Questo impedisce al momento una pratica collettiva di risoluzione dei problemi.
Secondo me bisognerebbe che l'assemblea fisica dia l'impulso per aprire una discussione su cosa sia la collettività dell'istanza prima di tutto, e poi darsi delle pratiche concrete di risoluzione dei problemi in base a quella.

3/3

cc @sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe

@diorama
Credo sia una situazione causata dalla natura "localizzata" dello strumento (Bida è bolognese, sia fisicamente che storicamente), il che comporta naturalmente una dinamica di divisione fra chi ci sta dentro da sempre e chi, come me, orbita necessariamente alla periferia di un sistema di cui non ha mai esperito i momenti fondanti. Mi piacerebbe che l'assemblea di istanza fosse affiancata da incontri più o meno ricorrenti di "capitoli" locali orientati a far incontrare tutti gli utenti di una certa zona (es. Roma, nel mio caso) che possano creare una versione "distribuita" di quel nucleo di memorie ed esperienze che sono alla base di ogni attività umana collettiva

@sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe

@Antanicus @diorama @sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe anche io nonostante Bologna do appoggio esterno da Roma. Facciamo una assemblea di bida sul Raccordo, una vera provocazione. Per il resto se dite *capitoli*, allora la massoneria è una cosa buona.

@diorama @holon @Antanicus @sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe si potrebbe regionalizzare le istanze sul modello bida, per esempio l'ortaggio che piu rappresenta Roma e il Lazio credo sia il carciofo...

@Lesamaesta carcio punto fo
non esiste ancora e seguirebbe la tradizione di prendere domini in isole sconosciute (come bida su Mann)

.fo -> Fær Øer
it.wikipedia.org/wiki/F%C3%A6r

@holon @Antanicus @sophyl @pongrebio @leodurruti @enverdemichelis @Pivez83 @bradypus_tridactylus @zeppe

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida