Esattamente un anno fa usciva questo disco, quello che ho più ascoltato nel 2020, ma che forse sarà anche il più ascoltato del 2021.

Guarda "Fiona Apple - Newspaper

youtu.be/HOz7VBuv0wg

"Si tratta evidentemente di un discorso emotivo piuttosto comprensibile, per via della naturale empatia che genera la vista di un piccolo.
Tuttavia questa argomentazione non tiene conto di un punto fondamentale: in realtà tutti gli animali che mangiamo sono dei cuccioli.

Negli allevamenti nessun animale diventa adulto, se non quelli selezionati per la riproduzione. I motivi sono semplici: prima di tutto la carne giovane è più tenera, in secondo luogo non ha senso, dal punto di vista economico, far vivere un animale che ha raggiunto le minime misure corporee necessarie per essere macellato."

essereanimali.org/2017/08/negl

Vorrei regalare a mia mamma un nuovo giradischi. Il vecchio era uno scadente modello a valigetta pagato sui 50 €. Adesso come budget potrei arrivare a 100/120 €. Avreste dei consigli?

Grazie ad un canale Telegram ho scoperto questo corto della regista francese Alice Guy-Blaché del 1906, in cui per la prima volta nella storia del cinema i ruoli di genere vengono ribaltati. Sono gli uomini ad occuparsi dei lavori domestici e della prole, mentre le donne leggono il giornale, fumano e sono dedite al corteggiamento.

youtu.be/_MO-LgdE7hE

Troppa roba nuova oggi da ascoltare. Ho iniziato con questo e non mi sta deludendo.

INTIMATE IMMENSITY from TOMAGA

tomaga.bandcamp.com/album/inti

Ascolto quest'album ogni volta che non mi va di pensare a cosa scegliere di ascoltare. Rappresenta la mia comfort zone. Ricordo che volevo il CD da ascoltare in macchina, ma l'ultima volta che mi sono fatta un giro risultava introvabile.

youtu.be/SvvHCtTUOYw

Ieri ho visto "Maurice" (1987) di James Ivory, tratto dall'omonimo romanzo di E. M. Forster, scritto agli inizi del Novecento, ma pubblicato soltanto nel 1971, dopo la sua morte. Sono stata certamente fuorviata dal mio orizzonte di attesa: credevo che mi avrebbe sconquassata come tanti anni fa "I segreti di Brokeback Mountain", un po' più grezzo dal punto di vista stilistico. "Maurice" ha il pregio di essere esteticamente curatissimo e la fotografia è un piacere per gli occhi, lo consiglierei anche solo per questo. Ma da un certo punto in poi non mi ha coinvolto, la resa delle emozioni mi è parsa artefatta e mi ha gettato nell'apatia più totale. A proposito del romanzo Forster aveva parlato di un lieto fine. Tuttavia il film, sebbene non finisca in modo tragico, non ha potuto fare a meno di lasciarmi con l'amaro in bocca.

Sto finalmente leggendo "La campana di vetro" di Sylvia Plath e, arrivata alla seconda metà, mi rendo conto di fare fatica a proseguire. Non mi capitava da tempo che un romanzo mi turbasse così tanto, credo sia andato a toccare un nervo scoperto.

Ecco perché è bene non andare a guardare la sezione musicale di Media World:

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida