"Il piano d’emergenza del governo Draghi prevede quindi più step a seconda delle necessità e delle evenienze. (...)

- nelle case temperatura dei termosifoni ridotta di 2 gradi e paletti sugli orari;

- coprifuoco sull’illuminazione in casi estremi;

- taglio all’illuminazione dei lampioni nelle città e nei musei (fino al 40%);

- chiusura anticipata degli uffici pubblici;

- riduzione del riscaldamento a 19 gradi negli uffici pubblici;

- chiusura anticipata dei locali privati (alle 23);

- chiusura anticipata dei negozi (alle 19);

- riduzione del gas e delle elettricità alle imprese “interrompibili”.

Il piano prevede anche un maggiore utilizzo dell’energia derivata dal carbone."

open.online/2022/07/11/governo

@antanicus
Ma ad averci pensato prima (e non è la prima volta che c'è bisogno di regolare il carico della rete elettrica, ricordo estati dove saltava la corrente spesso grazie ai condizionatori), faceva brutto pensare di poter comandare i contatori da remoto, e cambiare temporaneamente la potenza massima?
In quel modo cose di base come frigo, luci, internet continuano ad andare, mentre toccherà aspettare per fare altre cose impegnative (forni e fornelli elettrici, lavatrice, phon etc.).
E facilmente una sola di queste alla volta sta pure dentro il limite!

L'alternativa attuale è spegnere interi quartieri o altre cose estremamente grossolane e sconvenienti e, per il livello tecnologico che abbiamo, semplicemente ridicole.

@fucsia Infatti, nel 2022 spegniamo interi quartieri? Spegniamo la luce nei musei? Chiudiamo i locali alle 23? Cioè mi sembra tutto così grottesco che davvero non ci posso credere. Ma questo è il governo dei migliori d'altronde, pensa se era dei peggiori. @antanicus

@neurob @antanicus @fucsia e boh, secondo me spegnere periodicamente gli interi quartieri sarà la nuova normalità: se bisogna ridurre i consumi ORA (per il riscaldamento globale, non per la guerra), bisogna ridurli, l'idea di avere sempre corrente a disposizione missà che diventerà una delle tante cose a cui si deve rinunciare.

@valhalla e agli eventi sociali si deve rinunciare, e alle feste in famiglia si deve rinunciare, e all'elettricità pure, io rinuncio a quello che volete, ma cazzo, vivere pure precario devastato dal caro vita no. Io mi sono rotto. Non ne voglio fare più sacrifici finché non vedo un piano razionale, la fine delle guerre stupide e le mazzate in testa ai ricchi @fucsia @antanicus

Follow

@neurob @valhalla @antanicus
Il piano è razionale solo per chi lo fa, purtroppo.

· · Web · 1 · 0 · 3
Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida