Leggo tanti spunti interessanti.

Secondo me uno dei punti più forti dell'articolo è il fatto che tutte le riflessioni scritte vengano definite nell'introduzione come "alcuni appunti sparsi e provvisori".

In un emergenza come l'attuale risulta indispensabile essere capaci di fare analisi un po' al volo, senza per forza dover arrivare a delle conclusioni prima di agire. Allo stesso modo, nelle piazze può valere lo stesso principio: andiamoci, vediamo com'è, improvvisiamo inchieste e interventi sfruttando l'intelligenza collettiva. Sarà sempre meglio tornare a casa dicendo "non vale la pena, sono solo piccoli borghesi antisolidali" che vedere come i fasci crescono sulla rabbia sempre crescente. @Antanicus @sid @rolery @Guardamiinfaccia @netico @robgast69 @Lilly

@gnagno "Si può essere contro il Green Pass anche se si ritiene che sia giusto o per lo meno utile vaccinarsi al fine della cura collettiva di tutt*, ma si vuole vivere in una società che non lasci indietro nessuno."

@gnagno interessante, su molti punti sono più che d'accordo, salvo dove auspica un dialogo con le piazze. Anche no.
Un conto è rilevare la polarizzazione delle posizioni, la "soluzione" tutta capitalista di esasperazione del privilegio individuale (occidentale e bianco) e soprattutto l'esclusione di fasce sociali da sempre invisibili e ora proprio polverizzate dal discorso politico, altro è cercare sponde in chi protesta perché non può andare a ristorante

@rolery da queste piazze bisogna stare lontani chilometri e portarsi le molotov per sicurezza, dovessero avvicinarsi. Cercare sponde in quella marmaglia di bottegai, ristoratori, piccola borghesia analfabeta e arrogante è DA PAZZI

@gnagno

@rolery
A quegli anarchici che si sono presentati in piazza coi fasci io un po' vorrei parlarci.
Capisco perché odino il green pass , non capisco perché sfugga loro tutto ciò che sfugge loro.
@gnagno

@netico non so, capisco la volontà di comprendere le ragioni, ma secondo me non si otterrebbe nulla. C'è veramente tanta confusione.
Ma forse sono troppo severa io @gnagno

@rolery @netico @gnagno Scusate eh ma criticare le piazze dal computer serve a poco, se c'è una contraddizione penso sia giusto andare a sporcarsi le mani e cercare di capire da chi è composta, come si struttura, come si muove e poi, in base a tutto questo, capire se è il caso di insercisi. Il punto non è "andare in piazza con i fasci" ma "non lasciare ai fasci la gestione di un malcontento tutto sommato trasversale".

@sid
> non lasciare ai fasci la gestione di un malcontento tutto sommato trasversale

- perdonami, ma ancora co sta frottola stamo? Quella piazza non ha alcuna intenzione di essere gestita da altri che non siano CPI e FN, perchè delle istanze anarchiche contro il green pass (prima fra tutte l'esclusione dal vaccino dei clandestini senza documenti) non sanno che farsene, mentre invece gli slogan anti-intellettuali (uno degli elementi costitutivi del fascismo) li arrazzano parecchio. La borghesia più ignorante d'Europa (cit.) non te la conquisti parlandogli di giustizia e libertà per tutti, questo è poco ma sicuro.

@rolery @netico @gnagno

@antanicus @sid
Rimane da capire perché in area antagonista/anticapitalista non si generino voci altrettanto forti contro il green pass and so on. Ma se mi sbaglio, smentitemi , sarei contentissimo di essere in errore.
Perché c'è la pandemia e aspettiamo che passi?
Chiedo per un amico.
@rolery @gnagno

@netico @antanicus @rolery @gnagno Se volessi essere cattivo direi perchè stiamo ancora tutti con la frottola che sono tutti "la borghesia più ignorante d'europa" e che quindi tanto vale lamentarsi.

@sid se invece volessi essere intellettualmente onesto, potresti riflettere sul fatto che *tutte* le istanze dei NoPass sono riassunte dalla vignetta pubblicata dalla Meloni che ho condiviso poco fa

@netico @rolery @gnagno

@antanicus @sid @netico @rolery @gnagno
Forse l'area antagonista /anticapitalista non si sente ancora abbastanza "antagonista" da generare risposte di piazza ?
Non so, chiedo anch'io per un amico.

@Lilly la mia (assolutamente non verificata) ipotesi è che ci sia la latente consapevolezza, nelle aree della sinistra, che comunque la tutela del bene comune è prioritaria rispetto alla cena al ristorante. Questo ha portato ad una accettazione fin troppo di buon grado (e ne sono colpevole anche io) di tante prassi attuate dallo stato nell'ultimo anno e mezzo. Parallelamente esiste il problema della iper-polarizzazione: o accetti la vulgata oppure sei un NoVax che sbava alle manifestazioni di CPI, un altro fattore paralizzante di non poco conto. Magari è una pila di cazzate eh, smentitemi pure!

@sid @netico @rolery @gnagno

@antanicus @Lilly @netico @rolery @gnagno sulla polarizzazione sono molto d'accordo. Personalmente mi sembra che l'articolo di InfoAut sia il primo (che incontro) che cerca di affrontare il discorso in modo un po' diverso (e, secondo me, giusto). Poi ci mancano ancora un sacco di passaggi tra di noi prima di andare in piazza: in due giorno quante discussioni ci sono state in merito sulle nostre timeline ? E quante posizioni comuni ?

@sid @antanicus @Lilly @netico @gnagno ma infatti bisogna cominciare a discuterne, tanto e anche qua sopra (pur continuando a stare per strada). Perché proposte alternative, posizioni che abbiano senso e siano condivise, vanno costruite

@sid @antanicus @netico @rolery @gnagno
Concordo sull'articolo di infoaut. credo anche che ancora siamo lontani nel creare una rete antagonista un minimo compatta , parlo per Milano.
Ma da qualche parte qualcuno deve pur cominciare , io mi ci butterei domani ;)

@sid la condanna della sinistra è non trovare accordo su nulla, questo è risaputo :)

A parte le battute, sicuramente vorrei vedere portata avanti l'istanza fondamentale del vaccino alle persone senza documenti (e sono consapevole che anche questa è una pezza, il problema è il concetto di clandestino e le leggi di merda che lo hanno creato). Poi ci sarebbe da riflettere molto sul modo in cui la narrazione "green pass per prevenire le chiusure" rinforzi la nozione che siano i padroni il fulcro della produzione e dell'economia, quando invece sono i lavoratori ad essere l'unico vero motore della società (a questo collegherei una critica spietata del modo in cui sono stati allocati i fondi europei, tutti spesi per aiutare i padroni).

@Lilly @netico @rolery @gnagno

@sid
Io ho minacciato un no-vax , dopo averlo difeso da uno di quelli che "il metodo scientifico" bla bla bla.
PolarizzazIone , si è detto: gli uni che è un COLPO DI STATO, SVEGLIAAAA, gli altri supini davanti al "potere vestito di umana sembianza", impermeabili a qualsiasi spunto critico.
Fortunatamente, non mi aspetto che il conflitto nasca da quattro istanze mastodon scassone, altrimenti sarei preoccupato.
@antanicus @Lilly @rolery @gnagno

@netico
eh mastodon non basta certo, ma può essere utile a conoscersi e confrontarsi, no? sicuro il conflitto non nasce in quelle piazze, per me.
Comunque me ne torno a postare stupidaggini :awesome:
@sid @antanicus @Lilly @gnagno

@antanicus
La tua ultima frase è la chiave.

dall'inizio io ho assunto questa posizione
1 - il virus è pericoloso?Si
2 - si può rinunciare a qualcosa per fermarlo?Si
3 - lo stato approfitta del virus per scrollarsi le responsabilità, farle ricadere sulla gente e stringere la cinghia capitalista del controllo, dello stato di polizia e del produci consuma crepa? SUPER SI

Si può parlare del punto 3 senza essere "negazionisti" o no?
Lo stato è IL problema

@Lilly @sid @netico @rolery @gnagno

@burlamaccozz niente da eccepire, la caccia ai runner/bagnanti é stata uno spettacolo pietoso

@Lilly @sid @netico @rolery @gnagno

@antanicus
Direi pure riempire piazze deserte con l'esercito col mitra e i defender (pagandoli) per fare vedere che fai qualcosa.
O quella pagliacciata delle autocertificazioni per gente che va al lavoro.
Mentre nei paesini c'è un medico di base di 65 anni per 3000 persone.
Fanno cagare dio porco.
Green pass: aspetta almeno che TUTTI quelli che si vogliono vaccinare lo facciano no? Poi se ne parla. Qui se prenoti ora ti mettono a settembre...

@Lilly @sid @netico @rolery @gnagno

@burlamaccozz
Hai centrato il problema
"Si può parlare del punto 3 senza essere "negazionisti" o no?
lo stato è il problema
@antanicus @sid @netico @rolery @gnagno

@netico
Più che altro noto alcuni compagnə che si sono fatti trasportare dal tifo da stadio, o sei provax o sei novax con le conseguenze del caso per ambedue le fazioni, quello che mi piace dell'articolo è che prova a riportare il dibattito a un livello di confronto ma non vedo una critica o meglio una soluzione diversa da proporre al greenpass. Magari sono anche io che ritengo utile vaccinarsi
@antanicus @sid @rolery @gnagno

@netico @antanicus @sid @rolery @gnagno
Rimamgo però dell'idea che non mi va di condividere la piazza, la protesta con i fasci e i movimenti novax, cospirazionisti et similia.

@Basic3_0
Non è che puoi curare la categoria A, non occuparti di B e poi garantire il movimento solo ad A "a tutela di tutti". Nella categoria B ci sono migrantə , homeless, marginalità sociale a vario titolo.
Ovviamente non sto difendendo il mio diritto ad andare al ristorante, sto dicendo che è un provvedimento odiosamente esclusivo.

Sanità pubblica, di prossimità e per tuttə

@antanicus @sid @rolery @gnagno

@netico
Non volevo dire che son d'accordo con lo strumento greenpass, però riconosco che non ho nulla da proporre
@antanicus @sid @rolery @gnagno

@sid
Ma certe cose sono già chiare.
L'analisi sociale di @antanicus mi pare corretta.
@rolery @gnagno

@netico @sid @antanicus @rolery @gnagno
E' però vero che il malcontento è spesso trasversale, anche se per motivi differenti.
Il scendere in piazza coi fasci è fuori discussione, ma cercare di ragionare fuori da quelle piazze non è sbagliato.

@gnagno non mi convince. Mi sembra più o meno lo stesso tipo di operazione che infoaut propose già al tempo dei forconi; la lettura, se capisco bene, è: non è la nostra piazza, non ne condividiamo appieno le parole d'ordine ma bisogna starci per portarla su posizioni più avanzate (come?). Ora, da questo io capisco che la base dell'interesse sarebbe la soggettività, che suppongo venga interpretata come una sorta di ceto medio impoverito ed egemonizzabile da parole d'ordine radicali. Ma questo è tutto da vedere: quali inchieste abbiamo su quel mondo? Chi c'era in quelle piazze? Con quale mentalità? Insomma, la mia impressione è che infoaut affermi di aver trovato esattamente quello che cercava fin dall'inizio e cioè una rivolta ancora non politica ma con basi di classe, ma senza portare elementi solidi.

@enverdemichelis @gnagno
Sì, è una lettura ricorrente, molto simile a quella dello scorso autunno.
Penso che sul piano teorico l'errore imperdonabile sia considerarla, per l'appunto, una compagine "non politica", dei contenitori più o meno vuoti, mentre è molto evidente che sono spesso portatori di una propria "cultura" che è estremamente politica, e non di quelle a noi favorevoli.

@enverdemichelis @gnagno
Al netto di questo può essere vero che di mezzo c'è di tutto, ma al massimo si può cercare di individuare parti specifiche con cui è possibile dialogare, non certo approcciare l'intero "movimento".

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida