Pinned toot

Secondo uno studio appena pubblicato (Future of the Human Climate Niche), se il cambiamento climatico continua al ritmo corrente, la temperatura media percepita dall'uomo salirà di 7,5°C entro il 2070. In assenza di mitigazione o migrazione climatica, ciò significherebbe che 3 miliardi e mezzo di persone si troveranno a vivere in regioni calde quanto le zone più roventi del Sahara.

"In a worst-case scenario of accelerating emissions, areas currently home to a third of the world’s population will be as hot as the hottest parts of the Sahara within 50 years, the paper warns. Even in the most optimistic outlook, 1.2 billion people will fall outside the comfortable “climate niche” in which humans have thrived for at least 6,000 years"
theguardian.com/environment/20

blackblogs.org is down and hundreds, if not thousands of campaign websites and leftist blogs are unavailable at the moment.

This happens when we "agree" on certain providers instead of diversifying our infrastructure. Outages and DDoS attacks can have a significant impact. Let this be a warning.

#blackblogs

Time Dilation Status Report 27052020:
The days are absurdly long. The months, however, are ridiculously short.

sta cosa che alle 9 i bangla sono già chiusi, mi ci devo ancora abituare

Bellissima rappresentazione grafica in scala della ricchezza di alcuni miliardari.

mkorostoff.github.io/1-pixel-w

On the final stretch of developing Fortunae, the offline-first personal finance tool. I'm completely exhausted but I feel like this product is actually going somewhere.

@Filippo
<- Tuttavia, c'è da dire che a furia di mantenere una linea piuttosto dura nei confronti di tali atteggiamenti si corre il rischio di entrare in una seconda mentalità, altrettanto tossica: quella che io chiamo "digital rehab".

Nel corso degli anni ci sono stati articolisti che hanno tentato di "vivere fuori dai social" e l'hanno raccontato in termini vicinissimi ai centri di recupero, o agli Alcolisti Anonimi: là fuori ci sono articoli che mettono il funzionamento di notifiche, condivisioni e notizie virali in relazione in un contesto di "recupero" dalla droga.

Vero, FOMO ed endless surfing possono dare situazioni simili alla dipendenza, ma contesti del genere possono creare il rischio di inserire una dinamica, una cornice narrativa, di malessere dovuto a una percepita nuova malattia (nel caso la si riconosca). ->

Food / fediverse idea 

Esperti dell', io vi invoco!
Avete esperienza coi ceci? Qualcuno sa quando iniziano a dare i primi frutti? Ormai in giardino c'è un bosco di ceci e nessuno pare ancora intenzionato a produrre niente.

giusto un rapidissimo appunto per dire come sia alto il livello medio delle discussioni qua su bida: ieri ne ho letta una su sesso ed emotività, oggi si parla di antispecismo... mi dispiace solo che non riesca a seguirle tutte come vorrei.
detto questo ciauu e buona giornata a tuttx :blobheartcat:

@gardalgio Piaccia o meno, Wikipedia è la prima fonte consultata su qualsiasi argomento e, piaccia o meno, è uno dei principali strumenti nella formazione del senso comune (quanti giornalisti attingono da Wikipedia per i loro articoli? Quanti studenti per i loro temi? Quanti di noi per "verificare in fretta quella cosa"?)
Per quanto se ne possa dire e per quante cautele ci si possa augurare, l'influenza di Wikipedia è enorme, bisogna farci i conti e imparare a non subirla.

Quanti sono i volontari italiani di Wikipedia? Chi sono, che formazione ed opinioni hanno?

Ma soprattutto: chi LEGGE Wikipedia ha la capacità critica adatta a comprenderne le debolezze ed incongruenze? Su quest'ultimo punto si può dire con certezza di no.

@chainofflowers @tabache

@Galdrakinn Universities have spent many years marketing themselves more as an experience than an education - a social life on a stylish, well-equipped campus with beautiful people. There is video after video on university websites that looks more like a fashion ad than a university ad.

Now it's been pared back to reading through a few PowerPoints in your back bedroom, it starts to look like the emperor has been wearing very few clothes for some time now.

Updated and corrected recommended reading list! In no particular order:

- Howard Zinn, A Peoples History of the United States

- Roxanne Dunbar-Ortiz, An Indigenous Peoples History of the US and All the Real Indians Died Off

- Robin Wall Kimmerer, Braiding Sweetgrass and Gathering Moss

- Ijeoma Oluo, So You Want to Talk About Race

- adrienne maree brown, Pleasure Activism

- Sonya Renee Taylor, The Body is Not an Apology

- Jenny O'Dell, How to Do Nothing

- Brene Brown on vulnerability

- bell hooks, anything and everything

- Angela Davis, ditto

- Bessel van der Kolk, The Body Keeps the Score (large academic text on somatic trauma and recovery)

Feel free to add your suggestions below!

I had to remind myself the other day:
you can say no to something without having to explain yourself. you don't owe anyone an excuse or essay on your discomfort. if the path doesn't feel right for you, you don't have to take it. and you don't have to explain yourself.

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida