Qualcuno più arguto e sapiente di me potrebbe darmi una spiegazione chiara, convincente e allo stesso tempo breve e coincisa sul perché in un pianeta da 7 miliardi e rotti di abitanti, afflitto da ogni sorta di problema ambientale e sociale, ce la menano tutti i giorni con il calo delle nascite? Grazie.

Follow

Se anche i paesi occidentali avessero il tasso di riproduzione dei paesi in via di sviluppo ci vorrebbero come minimo altri 3 pianeti da abitare come la terra...senza considerare le guerre scatenate dalla penuria di risorse, welfare che se ne va affanculo, malattie e povertà estrema generalizzata...però continuano a martellare con la storiella che non si fanno più figli. Ma siamo sicuri che più figli=più gente che paga le pensioni ai vecchi...?

@kaby ma lo sai sull'aspetto ambientale c'è una cosa che mi turba sempre: se prendi i modelli di quanta CO2 possiamo cagare (equazione di Kaya), il problema della demografia viene fuori: ovviamente dovremmo limitare le nascite e già parlare di controllo demografico fa orrore ai più. Quando la guardi però viene fuori anche che in Europa siamo troppo sotto ed, ad esempio, in Africa troppo alti. Per assurdo, matematicamente, noi dovremmo figliare di più e fermare durissimo in Africa (con che coraggio vai a dirglielo?). Oppure... Importare gente? welcome refugees? :0360: (e qui non parlo degli aspetti sociali e politici, solo di numeri eh)

@kaby per favore, smettiamo di dare risalto a quella abominevole cazzata che è l'argomento demografico.

Il. Numero. Di. Persone. Viventi. Non. È. Mai. Stato. Il. Problema.

L'unico vero problema è il capitalismo. Punto. Il solo grano usato per nutrire le mucche da carne negli USA basterebbe per sfamare 800mln di persone, l'acqua consumata da allevamenti, industria pesante e agricoltura intensiva basterebbe da sola a riempire il Sahara.

Basta prendersela con i poveri per le colpe dei ricchi.

@Antanicus ...forse ai poveri si farebbe addirittura un favore se si riuscisse a fargli capire che non devono figliare come conigli! Si alleggerirebbe il lavoro delle donne che soprattutto in certi paesi so
no considerate meno delle bestie. Per me il capitalismo c’entra fino ad un certo punto. Le risorse sono scarse. Questo pianeta non può ospitare 20 miliardi di persone, neanche se ci fosse il socialismo ovunque!

@kaby trovo molto ironico che tutti quelli che difendono l'argomento demografico siano pronti a stracciarsi le vesti perché "le risorse sono scarse" salvo poi prendersela con chi di quelle risorse non vede che le briciole, mentre ignorano felicemente il vero problema: il consumo criminale di risorse da parte degli occidentali

@Antanicus
Però se i paesi in via di sviluppo come vengono chiamati, miglioreranno con il tempo le loro economie, ci saranno sempre piú individui che aspirano appunto a vivere con il tenore di vita del consumatore medio occidentale. Questo in un pianeta che ha il grosso problema del surriscaldamento globale, non credo sarà possibile ne auspicabile, in realtà sarebbe buona norma non fare figli e questo in tutto il @kaby - 1/3

globo per un pò. Già ora in Africa non ci sono le risorse per il fabbisogno delle popolazioni africane , difatti sono pieni di conflitti interni e non è un caso che queste cose capitano molto di più dove c:è già ora mancanza di risorse. Negli anni si avranno sempre di più migranti "climatici". Certo che la colpa è del capitalismo ma sopratutto nel continuare a sfruttare i combustibili fossili, grossi sprechi di cibo e di risorse. @Antanicus @kaby - 2/3

@BingDog @kaby su questo punto in particolare mi trovi in perfettamente in sintonia, specie se parliamo di gente che ignora e anzi nega il cataclisma climatico

@Antanicus
Sto leggendo un libro sull'argomento dal titolo: ( la terra inabitabile) e c'è poco da stare sereni
@kaby

@Antanicus
Senza appunto dimenticare che i negazionisti climatici stanno praticamente tutti a destra sia per ignoranza che sopratutto per convenienza vedere Trump e il suo governo per esempio
@kaby

@BingDog
Senza entrare nel merito della discussione, vorrei aggiungere che l'africa viene spesso additata come esempio di sovrappopolazione rispetto alle risorse.
Posto che detesto buttare un continente intero nel calderone senza fare distinguo: in realtà la popolazione, circa un miliardo, non è esagerata, e il grosso problema delle risorse è lo sfruttamento del territorio per le piantagioni ereditate dal colonialismo.
Se vuoi spaventarti guarda i dati sulla popolazione asiatica, che invece, in quanto a risorse, è in larga parte autosufficiente.
@kaby @Antanicus

@NicholasLaney precisamente. Se il problema fosse il numero di persone, la data dell' Earth Overshoot Day cadrebbe nella stessa decade per USA (300mln di persone circa) e Indonesia (270mln di persone circa), invece i primi vanno in overshoot già il 14 marzo, mentre la seconda il 18 dicembre. È evidente che la causa di questa differenza deve risiedere altrove

overshootday.org/content/uploa

@BingDog @kaby

@Antanicus
Per me il tema non dovrebbe essere la sovrappopolazione (che non esiste, altrimenti esiste pure la storiella che "i migranti sono troppi": rispetto a quale spazio?) né i figli da fare o meno (posto che da madre di due nani certe volte mi chiedo che Terra vivranno, visto che siamo oltre il punto di non ritorno).
Per me il problema è la lotta per cambiare il sistema su cui si basa l'occidente. Dire: "vista la situa, non facciamo più figli che è meglio", significa implicitamente ammettere che non vi è speranza alcuna di cambiamento. Non sono per niente pronta per questo, nè spero di esserlo mai
@NicholasLaney @BingDog @kaby

@Ofelia tutto perfetto, non avrei saputo dirlo meglio. Non ti nascondo che quando leggo notizie particolarmente brutte, tipo i 30 gradi in Siberia, un po' il pensiero che siamo fottuti e non c'è davvero più speranza mi viene...

@NicholasLaney @BingDog @kaby

@Antanicus
Eh lo so, ho letto pure io. A maggior ragione toccherebbe mettere tutto a ferro e fuoco per fermarli, mannaggia al dio gramo
@NicholasLaney @BingDog @kaby

@Antanicus
Diciamo che le previsioni non sono rosee, noi non vedremo la fine del mondo ma chi arriverà nel 2050 già potrebbe vedere e vivere un mondo di molto cambiato. Ora studio un pò il libro che sto leggendo e riporto qualche dato magari " previsioni chiaramente sempre che non si faccia niente per cambiare la situazione"
@Ofelia @NicholasLaney @kaby

@Antanicus @Ofelia @NicholasLaney @kaby a ogni grado di riscaldamento la produzione cala del 10 per cento, e secondo alcune fonti anche di più.2 Il che significa che se il nostro pianeta sarà più caldo di 5 gradi per la fine del secolo, quando potremmo avere, stando alle proiezioni, il 50 per cento in più di - 1/2

popolazione da sfamare, potremmo anche ritrovarci con il 50 per cento in meno di cereali da dividere. E forse meno ancora, in realtà, perché il calo dei raccolti è ancora più rapido del fenomeno del riscaldamento. @Antanicus @Ofelia @NicholasLaney @kaby - 2/2

@Antanicus @Ofelia @NicholasLaney @kaby
Complessivamente, l’ONU calcola che la Terra nel 2050 avrà bisogno di una quantità di cibo all’incirca doppia rispetto a oggi: un dato che nasce da congetture, certo, ma non campato in aria.

@BingDog
Ok. Però resta il problema che questi studi sono fatti basandosi sull'attuale sistema, giusto? Dove gran parte della terra è sfruttata per allevamenti o raccolti destinati a sfamare gli allevamenti. Con colture intensive degli stessi 5 o 6 semi, senza biodiversità. Questo dobbiamo combattere. Arrivare a rivoluzionare l'intero sistema di sostentamento dell'umanità (lo so, stasera volo basso, ho davanti a me una bottiglia di vino rosso e ho abbandonato la città, silenziatemi :0520: )
@Antanicus @NicholasLaney @kaby

@Ofelia
Questo libro mostra scenari apocalittici ma l'autore mentre lo scriveva ha avuto una figlia perché diceva che non ha perso la speranza.. Ad ogni modo leggendo mi fa prendere male 😅
@Antanicus @NicholasLaney @kaby

@Ofelia
Comunque mostra vari scenari , tipo se si alzano le temperature di 2 gradi piuttosto che di 4 ecc, spiega i problemi del caldo sulle persone, ipertermia ad esempio, il problema delle risorse e quindi della fame delle popolazioni, l'innalzamento degli oceani e conseguenze, ancora non sono arrivato " se c'è " al capitolo delle potenziali misure da @Antanicus @NicholasLaney @kaby - 1/2

prendere a livello globale. In qualche altro libro ho letto di ciò ma per ora non sono neanche ancora in linea con il trattato di Parigi del 2015
@Antanicus @NicholasLaney @kaby @Ofelia - 2/2

@Antanicus @NicholasLaney @kaby @Ofelia
Oh poi magari dopodomani arriva un genio e costruisce una macchina che mangia carbonio e siamo tutti salvi eh 😅😂

@Antanicus
È in inglese e aimeh lo mastico a livello manuale di qualche strumento per produrre musica elettronica😅
@NicholasLaney @kaby @Ofelia

Show more

@BingDog
Quanta parte di questi cereali va alle persone e quanta se ne va per nutrire gli animali negli allevamenti intensivi? Stesso discorso per la soia: il 90% della produzione mondiale va in mangimi ( canr.msu.edu/news/where_do_all ) mentre la gente muore di fame. Questo presunto 50% di cibo in più di cui avremo bisogno tiene conto del fatto che *non è possibile* continuare con il modello attuale di allevamento intensivo? Perché, ripeto, con il solo grano usato negli usa per i bovini da carne si potrebbero sfamare 800mln di persone (e sono dati del 1997, prima che l'argomento diventasse intrattabile, ti lascio immaginare cosa sia successo in 23 anni: news.cornell.edu/stories/1997/ )

@Ofelia @NicholasLaney @kaby

@Ofelia
"Per me il problema è la lotta per cambiare il sistema su cui si basa l'occidente. Dire: "vista la situa, non facciamo più figli che è meglio", significa implicitamente ammettere che non vi è speranza alcuna di cambiamento. Non sono per niente pronta per questo, nè spero di esserlo mai"

Appoggio una sintesi del perché, pur dispiacendomi molto, sono però quasi certo che andrà tutto in merda:
"Uomini e nazioni agiranno razionalmente solo dopo aver esaurito ogni altra possibilità."

Legge di Katz

@Antanicus @NicholasLaney @BingDog @kaby

@BingDog
Sull'argomento alimentazione/carne/allevamenti già nel 2006 avevano prodotto questo che, anche se breve, è piuttosto impattante.
Nella sezione international si trova anche in varie lingue.
themeatrix.com/

@Ofelia @Antanicus @NicholasLaney @kaby

@Antanicus
In parte lo diventerà il problema il numero di persone, in un pianeta dove continua ad aumentare la temperatura si avranno sempre meno risorse, + persone e - risorse= conflitti per accaparrarsi le risorse per esempio
@kaby

@BingDog @Antanicus i cambiamenti climatici in atto e le enormi diseguaglianze esistenti non sono risolvibili né in una settimana, né in un anno, né in 100 anni. Ritorno quindi “a bomba”...perché, date le condizioni in cui viviamo, ci viene detto che bisogna tornare a fare più figli? A che pro? Io questo punto davvero non lo capisco...

@kaby
In che senso non lo capisci? In un sistema capitalista si ha bisogno di futuri consumatori, di operai/consumatori e per il momento il surriscaldamento globale è praticamente un problema di secondo piano per i governi, anche perché non si rendono probabilmente bene conto che anche una pandemia come questa del covid, sia una conseguenza del surriscaldamento. Poi al mondo occidentale, dei paesi in via di sviluppo @Antanicus - 1/2

interessa solamente per quello che possono accaparrare e/o sfruttare
@Antanicus @kaby - 2/2

@Antanicus @kaby
E anche se si rendono conto della situazione, per il momento gli conviene o pensano che gli convenga ancora, continuare con questo sistema

@kaby attenzione, c'è da distinguere fra fare più figli (discorso folle) e prendersela con chi non ha colpe per la conduzione in cui è stato ridotto dal colonialismo occidentale

@BingDog

@Antanicus @BingDog infatti il quesito iniziale era questo, non avevo fatto riferimenti ai pvs, se non rispondendo a qualcuno successivamente. La domanda era più che altro retorica, e trattandosi della questione della denatalità, mi riferivo in primis a paesi come il nostro, dove ci si lamenta delle c.d. “culle vuote”...ma davvero se avessimo più giovani il sistema (quello attuale) reggerebbe meglio? Su quali basi? O saremmo messi piuttosto come la Tunisia?

@Antanicus @BingDog se poi vogliamo generalizzare la questione a livello mondiale ancora peggio! Se, come si dice, entro il 2050 saremo in 10 miliardi, come la mettiamo a livello sociale e di impatto ambientale? Una catastrofe!

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida