So di aver già stracciato i maroni a un paio di persone fin da subito qua in su questo argomento.. ma ora - a distanza di qualche anno di utilizzo collettivo - in uno spazio che vorremmo attento alla salute digitale (e non solo) di chi lo anima e attraversa. siamo tutti ancora sicuri di aver bisogno dei (di apprezzamenti, follower ecc) proprio ora che anche le grandi piattaforme commerciali stanno iniziando a prendere in considerazione una loro ipotetica rimozione? [tra l'altro ora abbiamo pure l'apposita funzione "segnalibro" che non lascia spazio ad equivoci]

meta, quantificazione, preferiti 

@kag_n4o mi hai anticipato, stavo scrivendo un toot simile animato dal tuo qui: mastodon.bida.im/@kag_n4o/1041

abbiamo un problema di quantificazione delle interazioni: sui boost, sul numero di toot, sui seguiti, sui seguaci e sui tempi di invio...

...ma soprattutto sui preferiti: cosa sono? un segnalibro che possono vedere pure * altr*? un supporto pubblico? una ricevuta di ritorno?
in questa confusione la possibilità di considerarli come stelline sul petto è dietro l'angolo (fortuna che è stata cambiata la traduzione in "preferiti" e non in "apprezzati"... ma chi non ha mai conosciuto explorer coglierà la sfumatura? che sfumatura non è visto che i preferiti su explorer erano segnalibri?)

metto in cc @jops che ci vede lungo e aveva già sollevato il problema

@kag_n4o Pensavo alla funzione favoriti, a riguardo. Io l'utilita' di salvarsi un toot di qualcuno per sottrarlo alla fugacita' della timeline l'apprezzo. Non ci vedo un granche', invece, nel fatto che l'autore del toot lo sappia, sotto forma di stelline di autostima. Proporrei che il processo fosse one-sided quindi. Vedo un toot, se voglio me lo salvo, al piu' lo boosto, ma non lo boasto :). Se voglio arricchire la conversazione, lo commento.

@jops @diorama

@tenib @jops @diorama nulla da ridire sull'utilità della funzione segnalibri. purtroppo sti social sono schiacciati sul presente by design ed è veramente difficile reperire qualsiasi cosa (anche tra i propri toot) che non sia nell'immediatissimo qui e ora. i segnalibri aiutano (ma resta comunque difficile raccapezzarsi tra un consistente numero di segnalibri). sono ampiamente dimostrati invece gli effetti collaterali dei contatori (anche a livello inconscio) e - a mio avviso - sono evitabili e per nulla necessari

@kag_n4o scusami se non ho studiato 😅 hai per caso a portata di mano questi studi? ne stiamo parlando a livello di istanza peertube social se togliere i contatori: prima non c'erano, poi sono stati rimessi, ora si ridiscute se toglierli da capo

se non li hai a portata di mano me li cerco da me :blobfistbumpB:

grazie

@tenib @jops

@diorama @tenib @jops beh io lo posso notare anche su me stesso che comunque non sono indifferente agli apprezzamenti che ricevo. nella vita reale come in quella virtuale. e non mi vien difficile nemmeno immaginare che in talune persone certi sistemi provochino una spiccata ansia da prestazione che li può pure portare a condividere in funzione dei like che riceveranno. chi da tempo si contende la nostra attenzione sulle piattaforme commerciali c'ha investito molto su questo sistema di gratificazioni. e - a prescindere da tutto questo - penso che in un ambiente paritario dove si vuole nutrire la condivisione piuttosto che l'ego, l'orizzontalità rispetto a possibili dinamiche da star system , la collaborazione rispetto alla competizione..tutto questo è evitabile. insomma siamo tutti molto di più di un numero o una stelletta no?

@kag_n4o

2 anni, 1 mese e 8 giorni di uso quotidiano di

Casi in cui ho percepito benché minime tracce di gamificazione o di ansia da prestazione = zero

casi in cui mi è stato utile capire quanto un account fosse seguito o seguisse altri account per valutare come interagire = ogni tanto

casi in cui dalla quantità di boost di un toot mi sono fatto l'idea di quanto qualcosa fosse condiviso dalla mia community preferita, magari mettendo in discussione di conseguenza una mia posizione = non di rado

Casi in cui mi è tornata utile la stellina per dire: ho letto questa tua risposta, non l'ho apprezzata così tanto da boostarla, né ho una cosa intelligente da dire per proseguire il thread, ma hey, mi fa piacere farti sapere che ti ho letto = quasi tutti i giorni

@diorama @tenib @jops

@zeppe @diorama @tenib @jops non lo metto in dubbio che per la maggior parte della gente il contatore su bida possa non far alcuna differenza (specialmente se il termine di paragone e le esperienze pregresse derivano dai social commerciali) ma ogni testa è un mondo e preferirei considerare anche quella minoranza a cui magari un certo effetto fa. più o meno inconscio. specialmente se l'effetto è negativo. qualcuno può sperimentare indifferenza (vuoi per assuefazione da social, vuoi per tolleranza alla cosa..) o addirittura utilità. ad altri la stessa cosa può provocare ansia o manie di protagonismo. veramente abbiam bisogno di un contatore per dimostrare la validità di una tesi (o la credibilità di una persona) e mettere in discussione le nostre opinioni?

@zeppe @diorama @tenib @jops mettiamo in discussione tutto (dalle dinamiche di potere interiorizzate ed esperite nelle relazioni di coppia e nel linguaggio dopo secoli di cultura patriarcale ed eteronormativa all'effetto negativo e competitivo della valutazione scolastica) ma non vogliamo mettere in discussione dinamiche ben oliate che sono alla base dell'attività estrattivista e dello sfruttamento dell'attenzione degli utenti da parte dei grandi colossi del web e di cui si è parlato tanto. specialmente in queste sedi.. ma veramente ci sentiamo di difendere coscientemente la totale innocuità di certi meccanismi senza manco metterli in dubbio? è perchè realmente le consideriamo innocue certe dinamiche o è perchè in fondo ci vien difficile venir meno a consuetudini che abbiamo interiorizzato - volenti o nolenti - pure noi?

@kag_n4o

Qui non c'è profilazione, quindi i rischi che segnali non ci sono.

Cmq neanch'io sono mai stato attivo su altri social, la stellina l'ho imparata qui

@diorama @tenib @jops

Follow

@zeppe @diorama @tenib @jops il fatto che non ci sia profilazione non ti risparmia dagli effetti psicologici-comportamentali insiti in un certo tipo di design (studiati, creati ed utilizzati per dare dipendenza e tenerti di fatto incollato a quello strumento). ora. semplificando tantissimo: una slot-machine resta una slot-machine. puoi anche incollarci gli adesivi con le A cerchiate e slegarle dal circuito affaristico a cui sono collegate. non ci sarà un ritorno economico per nessuno ma gli effetti di dipendenza legati al "gioco" rimangono. come tanti ci hanno fatto spesso notare: la tecnologia non è neutra

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida