Pinned toot

Questo fumetto -modificato da me- è sempre difficile da pubblicare sui vari social. Vediamo come la mette mastodon.

Tra i boschi di Torre Canavese (TO) si nasconde un curioso pilone votivo. L’affresco che lo decora ritrae il calice della Passione di Cristo. È tra le mani di S. Giovanni Evangelista, titolare della locale parrocchia. Parte di un gigantesco enigma a chiave, l’immagine cela un messaggio sconcertante: il Santo Graal è sepolto da qualche parte in paese. I dati storici che lo confermano sono numerosi e circostanziati.
Tra le pagine di "Il Santo Graal a Torre Canavese" – pubblicate per la prima volta nel 1996 – conduco un’appassionante caccia al tesoro attraverso gli assolati deserti palestinesi, le ruvide commanderie templari, le verdi colline del Piemonte e le polverose sacrestie canavesane. L'obiettivo? Riempire d’incanto i luoghi della mia infanzia, raccontandoli con gli strumenti dell’illusionismo.
marianotomatis.it/index.php?ty

Numero di mentalismo del 1749 tratto da "Les Amusemens mathématiques, précédés des Elémens d'Arithmétique, d'Algèbre et de Géométrie nécessaires pour l'intelligence des Problêmes" di André Joseph Panckoucke

@dark è la dimostrazione nei fatti che "non prende[re] una posizione sulla base delle ideologie" è ideologico e ti mette a destra, in questo caso dalla parte del
segnalo @marianotomatis e pure i commenti che fanno da coda all'articolo: wumingfoundation.com/giap/2015

Amare un libro, odiarne l'edizione.
Pessimo lavoro editoriale di Fandango: orfane tipografiche, traduzione scadente, risparmio sui font (l'italico è quello che si ottiene in automatico inclinando il testo e non quello disegnato ad hoc).
Kasparov discutibile quando magnifica l'automazione senza muovere alcuna critica al sistema.
Quando però inizia a raccontare la sua sfida (persa) contro il computer, il libro diventa epica filosofica: momenti di esaltazione, paure, sgambetti, crolli emotivi, analisi lucide, cecità improvvise, botte da orbi, sospetti, bluff, sudori freddi - il tutto intorno a 32 pezzi di scacchi.

rectius: il ponte crollato e quello in piedi sono in una sovrapposizione di stati

corollario per i compagni: se gli stati sono in mano al padrone, il ponte crolla lo stesso con la nazionalizzazione

@Ca_Gi @marianotomatis

A Torino chiamiamo "la busiarda" (la bugiarda) il quotidiano . Un esempio efficace tratto dal numero odierno.
Pag. 1 Autostrade. I ponti sono sicuri.
Pag. 2 Si rischiano cedimenti improvvisi.
L'analisi è banale: quando dici una cosa e il suo contrario, una delle due è falsa.

Larry: "Se schioccando le dita potessi cambiare qualcosa nella magia di oggi, cosa vorresti che fosse?"
Eugene: "Beh, prima di tutto, vorrei che la magia fosse più gentile, per tornare al motto di David Devant *Tutto fatto con gentilezza*".
Eugene Burger: from Beyond (Theory and Art of Magic Press 2019) youtu.be/NdM5kaX8so0

Bellissima l'iniziativa di @marianotomatis di diffondere questi adesivi da attaccare sugli specchi di casa o in luoghi pubblici: marianotomatis.it/blog.php?pos
Rendono l'atto di specchiarsi un momento di consapevolezza immediato ed un atto di resistenza alla cultura dominante. 💪

Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!