"...con lei, il debunking mi mette a disagio, perché quando usa il suo potere per emanciparsi, Doña Pedegache sta raccontando una bugia sacrosanta."
Nell'episodio 170 di in pillole, torno sul complesso rapporto tra divulgazione scientifica, debunking e militanza: non credo nei poteri della donna con la vista a raggi X ma credo nell'uso che ne fece - e provo a raccontarlo in un cortometraggio che mescola live action e animazione.
invidio.us/watch?v=uDbjQ1BKvYg

Il sogno di Doña Pedegache, la più famosa chiaroveggente del Settecento, mise un Wonder Injector dell’epoca sulle tracce del tesoro di Sintra. Una pillola girata a Lisbona.
youtu.be/uDbjQ1BKvYg
in pillole, ep. 170

Sabato 18 gennaio 2020 a Dronero (CN)
Come ci si stupiva nel Settecento? Sulle piazze e nelle corti la forza magnetica delle calamite era sfruttata da maghi, scienziati e negromanti in forme ingegnose; mentre Pinetti manovrava automi che sembravano intelligenti, Cagliostro manipolava specchi magici, Robertson proiettava fantasmi sul fumo e Mesmer ipotizzava l’esistenza di un “magnetismo animale”.
Sui giornali, intanto, infiammava il dibattito: davanti a fenomeni tanto sorprendenti, dov’era il confine tra realtà e illusione? “Mesmerized!” riporta in vita scienziati e maghi del XVIII secolo attraverso i loro oggetti, le loro storie e i loro trucchi. 
targatocn.it/2020/01/15/mobile

"Sulla forza della nuda verità, il manto diafano della fantasia": oggi a Lisbona ricostruisco la storia della donna con la vista a raggi X. Realtà o fantasia? Cosa ne pensavano nel Settecento?
marianotomatis.it/blog.php?pos
L'intero dossier sul caso è disponibile nella )BmP Biblioteca magica del Popolo

"Car dans ce Païs-là tout est mystère, ou fetisserie, c'est-à-dire, sortilege ou Magie"
"Poiché in quel Paese tutto è mistero, o fetisserie ovvero sortilegio, Magia"
Charles-Frédéric de Merveilleux (cognomen omen...) a proposito del Portogallo in "Mémoires instructifs pour un voyageur", 1738

Nel 1869 il tunnel del Moncenisio (parallelo all'attuale tunnel del Frejus) era considerato una delle meraviglie del mondo (cfr. The World of Wonders, 1869).
marianotomatis.it/?page=biblio
In 14 anni di scavo morirono 48 operai su 4000, 18 dei quali di colera

L'Epifania? Per me è Miss Eglantine Price a cavallo di una scopa che scatena la magia contro i Nazisti
"Treguna Mekoides Trecorum Satis Dee"
(Anche se quella bandierina gliela bucherei...)

Come faceva a compiere miracoli con le carte senza mai toccarle? Scopri in questo tutorial cosa rendeva esclusiva (nel peggiore dei modi) la sua magia.
invidio.us/watch?v=0It1Vvtc7Bg
in pillole, ep. 169

Nel 1920 non si chiamava Alexa ma Iside l'apparecchio per mettere musica: come oggi, arrivava dalla Silicon Valley e funzionava a comando vocale. L'ho scoperto leggendo una rivista di magia di 100 anni fa.
Trovi tutti gli approfondimenti sul mio blog personale, in questo post dedicato alla magia degli Anni Venti:
marianotomatis.it/blog.php?pos
Allo stesso tema è dedicato l'episodio 167 di in pillole:
invidio.us/watch?v=nvrmQmiEee0

Secondo Banana Yoshimoto, la magia si riconosce da una cosa: tiene sempre la porta aperta.
invidio.us/watch?v=IeOEcMXmkR4
in pillole, ep. 166.

San Francisco condivide con Torino e Londra la fama di vertici del triangolo della magia nera. Tra i satanisti più interessanti di SF c'è dentista e illusionista Cecil Nixon, che trasformò la propria abitazione di una casa stregata, piena di meccanismi illusionistici - cui Modern Mechanix dedicò un lungo e appassionato articolo: blog.modernmechanix.com/haunte
Sorta di Alexa ante-litteram, la sua "Iside" era l'automa di una ragazza orientale *a comando vocale* in grado di suonare con la cetra qualunque melodia le venisse richiesta.

Il secondo volume di "La zona del Crepuscolo" uscirà nel 2020? Dopo quattro anni di lavoro, me lo auguro. Nel frattempo, questa sarà la copertina.
Sul mio blog il piano dell'opera: sei regioni liminali per altrettante fertili opposizioni. marianotomatis.it/blog.php?pos

Il cielo in questo preciso istante (h. 16 del 29 dicembre 2019), riprodotto usando il planisfero celeste mobile di Camille Flammarion (1842-1925).

Su un manuale di giardinaggio del 1688, una donna osserva con curiosità il capezzolo di una statua... ma dietro quel che appare c’è uno scherzo inaspettato!
in pillole, ep. 164
invidio.us/watch?v=MqCZW559Mus

Show more
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!