Nei 24 minuti di questo seminario parlo del graffito con il codice “1312”, di bersagli realizzati in R, dell’equazione della fine del mondo elaborata grazie alla psilocibina, del libro che uccide, di un codice decifrabile solo dall’arcangelo Michele, di un testo del Seicento che legge nel pensiero, della biblioteca de "Il nome della rosa", di enormi database con gli avvistamenti UFO, di una villa in Costa Azzurra e di alieni surrealisti, di megaliti allineati e cacce al tesoro, dei rischi di occuparsi del Mostro di Firenze, di un juke-box per non udenti e di come suona la Sindone di Torino.
marianotomatis.it/blog.php?pos
Grazie a Rachele, Daniela e Yankuam di per il supporto, l'organizzazione e l'illuminata sregolatezza.

Insieme all'amico Riccardo Rampini, domenica 7 luglio ho assistito a uno spettacolo di Flavio Isingrini: direttore di un'orchestra di scimmie, domatore di pulci e illusionista di strada, l'artista di Cortemaggiore riporta indietro le lancette del tempo, proponendo nel cortile di casa un intrattenimento fieristico di epoche lontane.
Questo prezioso reperto audiovisivo testimonia una forma di illusionismo che non esiste più: mezz'ora da gustare come un vino di pregio: invidio.us/watch?v=wqYYpA17HF4
in pillole, ep. 204

"Provando orrore per l’approccio mainstream all’arte dell’illusione, [io e @FiloSottile troviamo entrambe – nel collettivo che gravita intorno a Wu Ming – uno spazio dove usare gli strumenti del teatro e della narrazione per coltivare le potenzialità eversive della magia, l’uso militante del paranormale, l’impiego della stregoneria nella lotta politica, l’evocazione medianica come strumento di indagine dell’identità punk e il recupero in chiave transfemminista dei freak show."
Su Giap presento 2, la zona del crepuscolo: wumingfoundation.com/giap/2020

Domenica 28 giugno 2020 alle ore 16.30 prenderò parte al raduno online di Assokappa nella sessione dedicata al mentalismo. Qui i dettagli: marianotomatis.it/blog.php?pos

@diorama Rol visse nell'era presocial ed evitò la notorietà televisiva, forse messo in allerta dai passi falsi di Uri Geller e dei guaritori filippini, puntualmente smascherati. Lo stesso passo falso cui la vanità ha condotto GG (vedi l'attacco frontale che gli fece Moreno Morello).
Il discorso di D'Alia è molto pertinente: GG appartiene a un sottoinsieme di motivatori che "dopano" i discorsi con tecniche illusionistiche; l'inganno consiste nel millantare doti straordinarie e vendere il corso che ti metterebbe in condizioni di acquisirle anche tu. Poiché senza lo sporco trucco (che ti tengono nascosto) non ci riuscirai, ti sentirai dire che non ti sei applicato abbastanza.

@diorama Sono certamente d'accordo che si debbano tenere insieme i due piani.
Millantare poteri paranormali alimenta nei follower/seguaci il culto verso il leader, l'uomo forte, il singolo che provvede e risolve.
Grazie per il link!

Come ha twittato @impercettibili
citando i , "Run, rabbit, run. Dig that hole, forget the sun".

Show thread

@cerchio "Striscia la notizia" mi fa schifo, ma quando lo chiamano "Gianni Mnemonic Golfera", portano a galla dettagli interessanti e patetici (cercalo in rete!)

Esattamente come nel caso di , è più grave l'uso di trucchi per millantare poteri paranormali o il contesto ultra-reazionario in cui collocano le loro imprese? La critica deve muovere primariamente dal punto di vista scientifico o da quello politico?

Show thread

@NicholasLaney Oggi, per esempio, è il 13.0.7.10.17
Qui ho lasciato il contachilometri che tiene traccia della data odierna:
marianotomatis.it/index.php?pa

@NicholasLaney E' archeologicamente vero che, secondo una delle interpretazioni del calendario maya, la data del 21 dicembre 2012 si scriveva 13.0.0.0.0
Tanti zeri = Data tonda.

Otto anni dopo, torna d'attualità la profezia Maya sulla fine del mondo nel 2012. Per anticipare (o scongiurare?) la catastrofe ti bastano due crackers e un pennarello.
"È in gioco la fine del mondo", ep. 202 di in pillole
"youtube.com/watch?v=N8rWzIa6tp

marianotomatis.it/index.php?ty
La zona del Crepuscolo è la regione da cui, tra il 1784 e il 1819, si sprigionarono visioni e potenzialità che sembravano paranormali: il tema non si limitò a stimolare l’indagine scientifica ma finì sui palcoscenici, influenzando il mentalismo di tutto l’Ottocento.
La prima parte del libro esplora cinque soglie cruciali tra il sonno e la veglia, tra la vita e la morte, tra il visibile e l’invisibile, tra realtà e simulazione e tra lucidità e follia.
Nella seconda parte, ventitrè Lezioni di mentalismo approfondiscono sessantasei tra i migliori effetti di mentalismo di tutti i tempi.
La prefazione è firmata dalla punkastorie Filomena “Filo” Sottile.
L’uscita del libro è prevista per il 1° luglio 2020.

@marianotomatis Ma che bello quest'episodio: da un piccolo dettaglio si giunge a connettere tradizioni cittadine, aneddoti storici e letterali, la tua stessa famiglia, esplorazioni tra resti antichi e lotte attualissime! L'universo in una goccia.

Secondo Norberto Bobbio, ci sono due modi di concepire la storia: quello servile e quello rivoluzionario. Nei giorni delle rivolte di Minneapolis, un invito a decentrare lo sguardo.
"Il martello del moro", ep. 201 di in pillole
invidio.us/watch?v=vrVFrGI6JMo

Sfogliare l’alfabeto pop-up di Marion Bataille è un’occasione per stilare un primo bilancio sulle duecento pillole Mesmer uscite finora.
mesmer.it/index.php?id=pillole
"Un alfabeto di ricordi", ep. 200 di in pillole

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida