Navez boosted
Navez boosted

La Tradizione Libertaria
"Quando le sue ossa, signor Thayer, non saranno che polvere, e i vostri nomi, le vostre istituzioni, non saranno che il ricordo di un passato maledetto, il suo nome - il nome di Nicola Sacco - sarà ancora vivo nel cuore della gente. Noi dobbiamo ringraziarvi. Senza di voi saremmo morti come due poveri sfruttati: un buon calzolaio, un bravo pescivendolo...".

Bartolomeo Vanzetti al giudice Webster Thayer che aveva condannato a morte Sacco e Vanzetti.

[Disegno di Marco Raffaelli].

Navez boosted

"Gli edifici occupati da centri sociali che svolgono iniziative di utilità sociale con "l'acquiescenza" del proprietario dello stabile, ingenerando il convincimento della "legittimità dell'occupazione", non possono essere sgomberati. " (articolo dell'anno scorso)

tgcom24.mediaset.it/cronaca/ca

Navez boosted

L'anarchia è l'utopia per antonomasia, un sogno meraviglioso, la visione di un futuro in cui l'umanità è unita e solidale, senza guerre, confini, violenza, povertà, costrizioni o coercizioni.

Claudio Scaia - L'anarchia spiegata dagli anarchici

Download: anarcotraffico.org/node/2

Navez boosted
Navez boosted
Navez boosted
Navez boosted
Navez boosted

Dura la denuncia della capitana Pia Klemp: 'Signora Hidalgo, mi volete decorare per la mia azione di solidarietà nel Mar Mediterraneo. Allo stesso tempo, la vostra polizia ruba le coperte delle persone costrette a vivere per strada, mentre sopprimete le manifestazioni e criminalizzate le persone che difendono il diritti dei migranti e dei richiedenti asilo'.
'Sono sicura che non sarai sorpresa del mio diniego'. 'Ciò di cui abbiamo bisogno sono libertà e diritti'. Non sentiamo la necessità di 'ipocriti onori' ma di giustizia sociale.

repubblica.it/esteri/2019/08/2

Navez boosted
Navez boosted

"Metri quadrati su metri quadrati di locali polverosi, anni su anni di silenzio.(...)
Noi, intanto, abbiamo pensato di realizzare un'altra mappa: quella che segnala gli spazi occupati, sgomberati e da quel momento tornati all'abbandono risultando tuttora inutilizzati (oltre ad alcune occupazioni temporanee, terminate senza un intervento delle forze dell'ordine ma comunque utili allo scopo di questo approfondimento). Veri e propri "buchi neri" densi di miopia politica e cattiva amministrazione. Un lavoro di inchiesta che può essere aggiornato e completato, se ci verranno segnalati altri casi che possono rientrare nella stessa casistica, pensato per dimostrare come viene davvero affrontato il tema degli spazi in città tra retorica legalitaria, "progetti" da mediocre prestigiatore e politichese spinto."
zic.it/chiediallapolvere/?fbcl

"Poi, se tutto ciò non bastasse, c'è sempre l'armamentario di argomentazioni che ogni solerte funzionario e/o amministratore è sempre pronto a sparacchiare con tono greve: "occupare è illegale", "occupare è pericoloso", "occupare è violento", "occupare toglie diritti a chi ha più bisogno" e così via. Se c'è "il progetto", però, si fa prima: la celere sgombera, la Digos denuncia, il manovale mura porte e finestre. A questo punto, "il progetto" ha di nuovo via libera. Ma...

Ma quasi sempre, per le stesse ragioni misteriose per cui era spuntato fuori dal nulla, "il progetto" sparisce. E l'asilo (preferibilmente nido)? La sala multi-poli-plurifunzionale? Il ricovero per cerbiatti feriti? Niente. Il più delle volte, l'immobile torna semplicemente all'abbandono"

"C'è già un progetto". Frase sentita chissà quante volte. Di gran lunga è il pretesto più utilizzato quando c'è uno spazio occupato che si intende sgomberare. L'immobile in questione potrebbe essere abbandonato da secoli.
La polvere accumulata al suo interno potrebbe aver raggiunto il mezzo metro di altezza. La proprietà, pubblica o privata, potrebbe anche averne dimenticato l'esistenza.
Eppure, non appena qualcuno fa saltare i lucchetti e gli ridà vita, improvvisamente salta fuori che "c'è già un progetto".

Di conseguenza gli occupanti devono immediatamente lasciare l'edificio, con le buone o le cattive, altrimenti "il progetto" rischia di subire imperdonabili rallentamenti. E "il progetto" non può aspettare, "il progetto" è praticamente pronto, "il progetto" porterà benefici incalcolabili."

Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!