@retrorobobotnik89
Bene! Il suo scopo è quello di provare ad alimentare il dibattito da una prospettiva diversa, che personalmente ritengo più "ortodossa" di chi ripete «piuttosto che vivere così meglio morire per la libertà».

La libertà di chi?

@J anche a me sembra decisamente più "ortodossa" come principi, più aderente allo spirito più autentico di quell'idea di ordine senza potere.
La libertà è un concetto complesso e non è mai un'astrazione. La realizzazione della libertà significa trovare un modo per organizzarla tutti insieme.

Da Piazza Belluno a col del Pontevecchio al Parco Città di Bologna a per ricordare i partigiani bolognesi uccisi qui sulle montagne. La continua.

Vietato chiedere elemosina!
La crisi in atto, legata alla pandemia, ha fatto emergere certamente nuove solidarietà e riattivato energie che, troppo spesso, negli ultimi anni parevano sopite. Però ha messo in luce anche l’inadeguatezza a gestire la situazione di tanti solerti funzionari, alla cui discrezione è stata lasciata l’applicazione di norme spesso confuse e poco chiare.
murri.noblogs.org/post/2020/05

25 aprile 2020
Difficile festeggiare questo 25 aprile. Più difficile che mai. Normalmente lo facciamo dando vita a un giorno di lotta, di partecipazione a cortei, in cui cerchiamo di attualizzare la Resistenza in nuove e necessarie resistenze allo sfruttamento e al dominio.

Il 25 aprile 2020 è segnato dalla situazione che tutte e tutti conosciamo. Sentiamo i
murri.noblogs.org/post/2020/04

@zeppe @sophyl il lockdown serio - e autogestito, basato sul mutuo aiuto- è esattamente ciò che han fatto anche gli zapatisti, infatti.

Da oggi è ripartita nello stabilimento di Cameri la produzione dei cacciabombardieri F35. 
Il gruppo Leonardo ha deciso – sfruttando il consenso preventivo e “in bianco” ottenuto dal governo – di riaprire lo stabilimento di assemblaggio e certificazione finale in provincia di Novara, con circa 200 operai presenti.
E’ inaccettabile che – rischiando di far ammalare centinaia di lavoratori – sia stata presa la decisione di continuare le attività industriali relative a un cacciabombardiere d’attacco che può trasportare ordigni nucleari: non è certamente una produzione essenziale e strategica per il nostro Paese, in particolare in questo momento di crisi sanitaria.
serenoregis.org/2020/03/30/rip

Oggi è un giorno triste per tutt* le/gli appasionat* di ciclismo. È morto Gianni Mura. Leggere le cronache post-corse e le cronache di vita dei luoghi da cui passano le gare non sarà più la stessa cosa.
Se ne va un grande giornalista...
repubblica.it/cronaca/2020/03/

@manto e un compagno. E poi uno vero, mai banale, un grandissimo davvero. Oggi per me è un giorno triste, mai più 'sette giorni di cattivi pensieri', né il 'mangia e bevi' sul Venerdì. Era l'unico a rendere il calcio ancora una storia concreta, di passione. E il ciclismo, i suoi articoli sul tour, degli spaccati sociali, antrpologici sulla Francia. Sono diventato adulto e poi mezzo vecchio con lui; temevo da tempo questo momento. Che brutta cosa. Ti vorrei ricordare con una casseula e una bottiglia di quello buono. Con gli amici. Ciao Gianni grazie per avere reso più ricca e piacevole la nostra vita.

Sul sito di un noto quotidiano c'è questa perla: "Giulio Gallera, assessore al Welfare della regione Lombardia - dove c'è un assessore positivo - lancia un appello agli over 65 (...) invito gli anziani a uscire il meno possibile nelle prossime due/tre settimane".
Qualcuno pietoso gli dica che la legge sulle pensioni prevede che si lavori anche fino a 67 anni.

(2/2)Poi siamo d'accordo che i media abbiano fomentato il panico in maniera indecente e che le scene di isteria collettiva nei supermercati siano da delirio, ma come è fuori luogo gridare all'apocalisse e alla peste del terzo millennio, lo è altrettanto raccontarci che è una banalissima influenza quando non lo è (se non altro perché dall'influenza possiamo proteggere le fasce di popolazione più vulnerabili con i vaccini, qui non abbiamo nulla).

@loweel@boseburo.ddns.net @Ca_Gi @yaku78 @diorama @NicholasLaney @OigRoig

Scusate se mi inserisco a gamba tesa in questa discussione enorme!
Parlando da medico che lavora in Lombardia (fortunatamente ben lontana dalla zona rossa), il problema non è solo il 2% che muore, ma anche, se non soprattutto il 15% da ospedalizzare: se dovesse realizzarsi uno scenario di epidemia su ampia scala con centinaia di migliaia di contagiati (non così improbabile senza misure di controllo, visto che pure il pare meno contagioso virus dell'influenza colpisce milioni di persone all'anno solo in Italia), quel 15% sarebbe sufficiente a mettere a durissima prova il nostro SSN, già ampiamente massacrato da decenni di tagli e privatizzazione. (1/2)

@loweel@boseburo.ddns.net @Ca_Gi @yaku78 @diorama @NicholasLaney @OigRoig

Qui sotto il livello di delirio fascio-legalitario che stanno raggiungendo alcuni comuni della bassa bolognese.
Quello in questione è un comune che conosco bene, è il classico comune-dormitorio alle porte della "grande" città in cui non succede nulla...potrebbe essere tranquillamente una sprawl down all'italiana. E come tutte le sprawl town il bisogno di sicurezza, che non ci sarebbe, viene indotto.
Per la cronaca: comune a governo PD da sempre, mentre l'indirizzo email è di un candidato di centrodestra da tempo capo dei vigili urbani del comune...

Sarebbe significativo se l'assemblea bolognese di bida di oggi desse un segno di protesta per la liberazione di

Aumentano le ospiti per l'iniziativa del 7 febbraio sui al @berneri organizzata dal @coordantifa_murri . Ad Antonella Beccaria si aggiungono i ricercatori Maria Giovanna Drudi e Flavio Romani che hanno lavorato al libro "Depistaggi". Inizio h.19 con aperitivo.
Iniziativa all'interno del ciclo 50-40 Freccia Nera Milano-Bologna: la stagione delle bombe.

Complimenti a @gtizian e Stefano Vergine (e i loro colleghi) per il lavoro d'inchiesta.
Questo è un primo risultato. Abbiamo avuto modo di apprezzare la loro professionalità e passione qualche giorno fa a Bologna.
"I magistrati riconoscono che tutti gli articoli «sono il risultato dell'attività d'inchiesta portata avanti dai giornalisti, i quali, come attestato dalla copiosa documentazione depositata, hanno ricercato le notizie, ripercorso gli eventi e tentato di ricostruire, nei limiti del possibile, la gestione delle finanze del partito politico Lega Nord. Argomento, quest'ultimo, che riveste un indubbio rilievo, stante l'interesse pubblico alla ricerca della verità conseguente agli scandali finanziari che hanno travolto il partito in questione».
m.espresso.repubblica.it/attua?

@manto Questo a Bologna, centro sociale della pace, via Emilia. Un applauso di tutta la sala ha espresso solidarietà alle compagne sgomberate ieri dall'ex caserma.

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida