I media e la memoria di personaggi famosi accusati di violenza:

Kobe Bryant e il caso della giornalista sospesa dal Washington Post

valigiablu.it/kobe-bryant-gior

@lucoprofene Si può citare anche il caso di Tupac,personaggio al quale io ero affezionata artisticamente più che a bryant ma questo non toglie che sia stato accusato di stupro. Se fosse morto in quest'era di social media sarebbe forse successa la stessa cosa.
Quello che viene fuori da questa vicenda è un fin troppo conosciuto consesso di uomini di potere che impongono una condotta a una donna. In un sistema di regole di "opportunità" deciso da uomini dove non rientra parlare di stupro.

Follow

@lucoprofene È più importante il giocatore e la sua memoria.
E la stessa dinamica di abusi e minacce che si è scatenata contro la giornalista,si scatenò contro la donna che accusò bryant. Perchè le donne devono stare al loro posto e

@punkrockernb Il succo del misero "non tirare fuori cose private" rovinando i nostri pianti e il ricordo del mito. La problematizzazione a tua, anzi nemmeno là

Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida