Show more
RedKick boosted

L'incredibile scoperta: il capo ultras dell'Hellas Verona è un nazi-fascista (chi l'avrebbe mai detto), ma c'è ancora bisogno del fact-checking.
Ecco cos'erano le bandiere con quelle strane croci celtiche e uncinate...
open.spotify.com/track/6F4EtX1

RedKick boosted

Luca Zaia, presidente della regione veneto, parlando alla folla osannante, dice: "Più manganelli e meno galateo per le forze dell'ordine". De Andrè non è mai stato così attuale.

open.spotify.com/track/5vWRdNY

Volete bene a chi pensa diverso
Volete bene a chi non sa competere
Volete bene a chi non guarda negli occhi
Volete bene a quello sguardo ingessato
Volete bene a chi pur di non far male agli altri rinuncia a godere vedere possedere
Volete bene a chi trema
Volete bene a chi ha coraggio
Volete bene a chi non sa fingere
Volete bene ai maschi delicati e alle femmine profonde
Volete bene a chi ha paura
A chi non sa come si sta al mondo
A chi vuole un altro mondo
Volete bene a chi vuole bene
Perché solo questo può salvarci
Perché solo questo è umano

Io sui gommoni al sole mentre
tu sorseggi.
Io sono il crocevia di molte
nazioni.
A me il crocefisso più pesante.
Che la collera e la maledizione
non hanno fatto passare.
A me la sorte più ingiusta.
Su di me le sorti del mondo.
Impotente.
Io su un gommone
pisciandomi addosso mentre
tu mi condanni.
Io sono il crocefisso appeso al
tuo cuore.
Sono la sorte maledetta e
contraria al vento.
Sono il mare sporco. Sono la
vita abbagliata.
Che arranca nella speranza di
un sole mai venuto.
Che stride di note in minore in
sordina, attutite da un urlo.
Mi vedrai per le strade,
buttato da mafia a elemosine.
Mi vedrai recluso, gettato, che
aspetta la vita.
Che la libertà è andata da un
pezzo.
Io sono un gommone bucato
al sole.
Un morto che galleggia sul
sale.
Mi vedrai. Ti vedrò. E altri
saranno.

RedKick boosted

Avete letto l'articolo di de bortoli sull'assicurazione sanitaria privata?
Terrore puro

RedKick boosted

Storie di ordinaria alienayione

Quanto è arrabbiata la faccia della gente che si incontra per strada? Mi chiedo che cosa spinge gli uomini e le donne a continuare a vivere sullo stesso binario,. Ogni giorno ci si alza e si decide volontariamente di continuare a portarsi dietro la zavorra di una vita indecente. In realtà credo di sapere il perché. In fondo le persone hanno paura di non essere nel gregge. Una paura folle di non essere al passo coi tempi, di rimanere indietro, isolati e soli. Allora seguono la logica dei bisogni indotti, i bisogni sono creati dal contesto storico/culturale e ne siamo volenti o nolenti tutti vittime. Così si fanno un sacco di cose che non hanno senso. Ovvero si producono cose per buttarle subito dopo. La maggiorparte dei lavori nella nostra società sono inutili.

RedKick boosted

Preghiera narcisogena a Shiva dagli Stati Uniti notoriamente la patria che ha dato i natali all'Induismo e alle filosofie orientali👍 😆

youtube.com/watch?v=PTc8X37oJB

RedKick boosted

Bene che il Parlamento Italiano lavori a una legge che obblighi chiunque apra un account social a esibire patente e libretto.

RedKick boosted

2 novembre 1975 omicidio : 44 anni dopo nessuna verità

Nella notte fra l’1 e il 2 novembre del 1975, Pier Paolo Pasolini veniva brutalmente ucciso, massacrato di botte e travolto a più riprese dalla sua stessa auto, sulla spiaggia dell’Idroscalo di Ostia, dove poi veniva abbandonato e ritrovato il mattino dopo da una passante. Dopo 44 anni ancora non si conoscono i reali colpevoli, esecutori e mandanti. Ma io so. Io so i nomi dei responsabili dell’omicidio di Pier Paolo Pasolini. Io so ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi. Dopo 44 anni l’Italia non è cambiata e anzi tutto quello che Pasolini aveva predetto si è avverato.

continua su: fanpage.it/cultura/2-novembre-
fanpage.it/

RedKick boosted
RedKick boosted
RedKick boosted

parole da sabato sera

Nell’anima
non ho neanche
un capello bianco.


Vladmir Majakovski

RedKick boosted

Belle le giornate con gli amiki durante le quali il cuoricino trova comunque modo di andare verso un'altra parte

"Non comprendiamo mai abbastanza."
(Marc Bloch, Apologia della storia)

La diplomazia non è la virtú/vizio degli scrittori.

La moderazione non deve essere roba da attori.

Com'è triste la prudenza.

Com'è borghese il silenzio autoimposto.

Gli artisti hanno il dovere morale di dire quello che tanti non hanno il coraggio di dire e di fare cose che troppi non hanno il coraggio di fare.

Dovrebbe essere di tutti, ma in attesa che ai normali cresca il coraggio, quello vero, autentico, ci pensiamo noi...

"A forza di giudicare, si finisce, quasi fatalmente, per perdere
persino il gusto di spiegare."
(Marc Bloch, Apologia della storia)

Assemblea rifondativa conclusa. Il Teatro Popolare di Bologna vive e lotta insieme a noi! Regaleremo un Laboratorio di recitazione e drammaturgia ai nostri allievi e alle nostre allieve. Gratis. E produrremo, oltre al saggio degli/delle allievu, sul tema umanità/disumanità, una web serie satirica e due produzioni teatrali professionali: una drammaturgia originale e la messa in scena di un testo classico dell' in-yer-face-theatre.

We theatre and ❤️ XM24!

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida