"Grazie al superlavoro dei loro dipendenti, i grandi fondi sviluppano prodotti finanziari sempre più raffinati, fino a creare una concentrazione di capitali mai vista prima. Il salvataggio delle banche dopo la crisi del 2008 inietta un flusso inaudito di miliardi in questo sistema fuori controllo, le cui metastasi si estendono su scala mondiale, fagocitando tutti i competitori locali e spendendo milioni per corrompere amministrazioni e governi. Per nascondere la loro natura di truffatori da gioco delle tre carte planetario, questi fondi si danno nomi che rimandano a un immaginario di eroi, castelli e cavalieri: Fortress Investment, Tower Brook, Sentinel Capital; o di mostri, come lo Hydra Private Equity, e il più grande di tutti, Cerberus Capital Management."

napolimonitor.it/draghi-mostri

VOGLIAMO UNA NUOVA LEGGE SULL'ABITARE!!!

1️⃣ Stop sfratti sgomberi e pignoramenti sulle prime case
2️⃣ Calmierare gli affitti privati (rentcontrol)
3️⃣ Nuovo piano di edilizia pubblica a zero consumo di suolo
4️⃣ Diritto universale alla residenza, abolire art. 5 decreto Lupi
5️⃣ Tassare e riusare immobili vuoti per invertire la gentrificazione
FIRMATE E FATE GIRARE!

change.org/p/presidenza-del-co

Stefano Portelli
12 m · Contenuto condiviso con: Tutti
Tutti
Nuova rivolta dei detenuti a ! Block party di solidarietà davanti alle porte del carcere. Da ricordare: la maggior parte dei prigionieri rinchiusi nei carceri statunitensi NON ha commesso delitti violenti; la stragrande maggioranza sono neri e latinxs; il numero di detenuti è 7 volte maggiore che negli anni 70 mentre il tasso di crimini violenti è sceso del 20%. I carceri sono solo strumenti di profitto per un complesso industriale in crescita che svuota le casse dello stato e distrugge le vite delle persone. La risposta delle autorità alla rivolta? Costruire una nuova prigione.

Trasmissione di oggi su @ondarossa sulla casa e gli affitti: SENZA CASA NON C'E' SALUTE

ondarossa.info/redazionali/202

Appuntamenti di sabato 27 marzo:

Ore 8.30, picchetto antisfratto a Via degli Angeli 46
ore 15 manifestazione al MInistero delle Infrastrutture a Porta Pia

stafe :anarchoheart1: boosted

MA QUALE BLOCCO DEGLI SFRATTI! Chiamiamo a raccolta tutte le forze solidali della città per prevenire lo sfratto di Yoidanis e dei suoi due figl*, una famiglia già vittima di violenza machista, ora anche di violenza immobiliare. Il proprietario della casa di Torpignattara in cui vivono Yoidanis, Michael e Jessica non ha mai voluto regolarizzare il contratto d'affitto, nonostante le richieste della famiglia; quando l'hotel dove Yoidanis lavorava è fallito sono iniziate le intimidazioni per indurla ad andare via di casa: il distacco di gas e luce, le incursioni del proprietario nell'appartamento, i danni a porte e finestre.

Ci vediamo sabato 27 alle 8:30 a via degli Angeli 46 per un'assemblea pubblica, prima della mobilitazione delle 15 a Porta Pia.

18 anni fa l'invasione dell'Iraq da parte dell'esercito americano guidato da Bush

27 marzo a Roma, ministero delle infrastrutture: manifestazione per la casa e gli affitti!

I poliziotti che dicono che volevano parlare con i manifestanti ma non trovavano nessuno con cui parlare. Perché? Perché davanti non c'era nessuno. C'era solo una nebbia oscura sul terreno. Fondamentalmente, era una rivolta, tutto qua.
vilaweb.cat/noticies/manuel-de

#4 - il ruolo della polizia in questa strategia è fondamentale: minacciando di diventare "ingovernabili", arrestando indiscriminatamente e scatenando la caccia agli "anarchici italiani" e ai terroristi, i Mossos stanno ricattando il governo catalano per creare il vuoto intorno alla CUP.

#5 - Podemos e Comuns sono diventati comode stampelle di questo progetto imperialista e autoritario: sentite l'intervista a Ramón Grosfoguel, ultimo link dell'articolo.

!

Show thread

#2 - Si stanno unendo sempre di più settori sociali e di movimento prima separati in un'unica mobilitazione antiautoritaria e antifascista. Di qui anche la vittoria elettorale dell'indipendentismo, che sta vedendo la radicalizzazione anche dei settori moderati.

#3 - La grande impresa e le banche volevano far governare PSC e Comuns insieme a ERC, ma siccome ERC ha rifiutato, ora cercano di boicottare qualunque alternativa, usando i loro media per criminalizzare gli anticapitalisti della CUP. Vogliono spaventare ERC e JxC per per impedire un accordo di governo.

Show thread

Ho scritto questo articolo sulla situazione (esplosiva) delle ultime settimane in . Riassumo per chi non ha tempo di leggerlo tutto:

#1 - Le proteste non sono per o per l'indipendenza: sono un'esplosione generalizzata di rabbia contro lo stato e contro una monarchia corrotta, per un decennio di dispossessione, umiliazione e repressione.

napolimonitor.it/sulla-nuova-o

Nel concreto, sostiene Malm, gli oleodotti e i gasdotti vanno bucati, le centrali a carbone manomesse, la sabbia deve ingolfare i motori delle scavatrici che costruiscono il prossimo terminal di energia fossile, le fabbriche di fertilizzanti, di plastica, di auto vanno messe fuori uso, i prossimi aeroporti impediti. Una campagna di sabotaggio contro la proprietà implicata nelle emissioni fossili avrebbe due obiettivi: stabilire un disincentivo a ulteriori investimenti, e dimostrare che è possibile decommissionare dal basso gli impianti. Lo scopo ultimo sarebbe forzare gli stati a proclamare il divieto e iniziare a chiudere lo stock esistente.
Salvatore De Rosa su Napoli MONiTOR: napolimonitor.it/movimento-cli

napolimonitor.it/deriva-digita

Ritenere che le misure emergenziali d’una didattica digitale siano una parentesi temporanea al fine di limitare il contagio, è un’interpretazione parziale e miope. Allo stesso tempo richiedere il mero ritorno a scuola, e senza sottoporre a una critica radicale il sistema educativo e la sua storia, è opzione tanto ingenua quanto consolatoria.

Da Stazzema la proposta di legge si è diffusa in tutto il Paese, in risposta anche ad episodi recenti. Nel capoluogo ligure tre consiglieri di centrodestra votano facendo il saluto romano e a Napoli, un dipendente comunale festeggia il pensionamento con una torta col volto di Mussolini. Serviranno almeno 50.000 firme per portare la proposta in Parlamento; per sottoscriverla si può firmare presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Municipio di via Benedetto Croce 50, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Il termine ultimo è fissato per il 31 marzo 2021.

SI FIRMA IN MUNICIPIO LA PROPOSTA DI LEGGE POPOLARE CONTRO LA PROPAGANDA FASCISTA E NAZISTA
3 Febbraio 2021

Il Municipio Roma VIII rende noto che sarà possibile firmare la proposta di legge d’iniziativa popolare: “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti“.

L’iniziativa, annunciata nella Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20 ottobre 2020, è stata promossa da Maurizio Verona, sindaco di Stazzema, comune dell’alta Versilia noto per il tragico episodio dell’eccidio nazifascista di Sant’Anna del 12 agosto 1944, dove vennero brutalmente uccisi 560 civili tra cui 130 bambini.

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida