Questo giovedì alle 18, Simone Robutti di Tech Workers Coalition Italia parteciperà ad un panel organizzato dalla John Cabot University per portare la prospettiva dei Tech Worker sul tema della Deplatformizzazione e delle implicazioni politiche portate dal controllo privato e transnazionale delle piattaforme social

Vi ricordiamo che oltre alla nostra chat pubblica su Telegram, TWC ha una sua installazione Zulip su cui sono attivi numerosi membri.

Quali sono gli obiettivi della piattaforma Zulip?

* dare alla comunità uno spazio di discussione strutturata, complementare allo spazio più leggero e sociale della nostra chat Telegram
* dare a TWC uno strumento organizzativo, decisionale e di consultazione informale
* offrire un'occasione con cui partecipare a tutte quelle persone a cui Telegram non dà sufficienti garanzie di privacy
* avere uno spazio sicuro, più raccolto e moderato rispetto alla chat pubblica e aperta

Per registrarvi usate il single sign on che potete creare qui: (id.twc-italia.org/). Per accedere a Zulip: (zulip.twc-italia.org/)

Mancano poco più di 24 ore all'evento.

Abbiamo ricevuto tantissime registrazioni! Se non vi siete ancora registrati/e, potete mandare una mail a info@twc-italia.org segnalando la vostra seniority e una serie di keyword che identifichino le vostre competenze e interessi. Come segnalato nei giorni scorsi, al momento ci sono molte più persone interessate a partecipare da candidate. Perciò se conoscete programmatori (soprattutto Python, Java e PHP) ma anche UI/UX designer e magari sistemisti, segnalate l'evento: sarà un'occasione di pratica e di crescita per tutte e tutti.

Ricordiamo inoltre a chi partecipa da candidato/a di presentarsi con un'offerta di lavoro da utilizzare durante la simulazione e, se disponibile, con una copia aggiornata del CV.

A domani, vi aspettiamo.

Evento: twc-italia.org/events/20

I lavoratori di Amazon in Alabama si apprestano a votare per la sindacalizzazione del centro logistico di Birmingham. Una votazione che potrebbe passare alla storia per la sua peculiarità, data l'azienda ma soprattutto lo Stato in cui si svolgerà, notoriamente ostile ai diritti dei lavoratori.

Amazon non resta a guardare e crea un sito di propaganda aziendalista in cui si gioca la solita fiacca retorica anti-sindacale. I Tech Worker di TWC in solidarietà con i magazzinieri rispondono con ciò che sanno fare meglio: è stato sviluppato in pochi giorni un sito web, molto simile all'originale, in cui viene ribaltata, smontata e derisa la disinformazione di Amazon. Al suo posto vengono comunicati dati e informazioni fondamentali per compiere una scelta consapevole per i propri diritti.

Qui il sito: justdue.it/

L' è rivolto sia a persone con esperienza nel settore tech che vogliano partecipare da intervistatori/rici, sia a chi voglia fare pratica di in ambito tech.Qualsisi ruolo, competenza e livello di seniority è benvenuto: cercheremo di formare coppie o gruppi per rendere quanto più realistico, dettagliato e significativo l'esercizio.

Il workshop vuole essere uno spazio sicuro e amico dove praticare insieme simulando un colloquio e dove ricevere feedback e consigli.

Per rendere il tutto più interessante abbiamo aggiunto una piccola dimensione di gioco. L'azienda è buona o è una fregatura? L'intervistatore è sincero o vi sta nascondendo qualcosa?

Per maggiori dettagli su come si svolgerà l'evento e su come registrarvi, vi rimandiamo al nostro sito:

twc-italia.org/events/20

8 anni fa veniva suicidato Aaron Swartz. Uno come noi, che aveva grandi ambizioni e un'idea della tecnologia radicalmente diversa da quella che combatteva.

Vi segnaliamo una raccolta dei suoi scritti, ancora attualissimi:
monoskop.org/media/text/swartz

Dopo un lungo lavoro preparatorio, apriamo finalmente la nostra piattaforma Zulip self-hosted.

Quali sono gli obiettivi?

* dare alla comunità uno spazio di discussione strutturata
* dare a TWC uno strumento organizzativo, decisionale e di consultazione informale
* offrire un'occasione con cui partecipare a tutte quelle persone a cui Telegram non dà sufficienti garanzie di privacy
* avere uno spazio sicuro, più raccolto e moderato rispetto alla chat pubblica e aperta

Oltre a Zulip inauguriamo anche la nostra piattaforma per il Single Sign On, che permetterà con un solo login di accedere agli strumenti di TWC, incluso Zulip.

Per registrarvi: id.twc-italia.org/

Per accedere a Zulip: zulip.twc-italia.org/

Vi aspettiamo!

Impariamo insieme ad affrontare i colloqui.

L'evento è rivolto sia a persone con esperienza nel settore tech che vogliano partecipare da intervistatori/rici, sia a chi voglia fare pratica di colloqui. Qualsisi ruolo, competenza e livello di seniority è benvenuto: cercheremo di formare coppie o gruppi per rendere quanto più realistico, dettagliato e significativo l'esercizio.

Il workshop vuole essere uno spazio sicuro e amico dove praticare insieme simulando un colloquio e dove ricevere feedback e consigli.

Per rendere il tutto più interessante abbiamo aggiunto una piccola dimensione di gioco. L'azienda è buona o è una fregatura? L'intervistatore è sincero o vi sta nascondendo qualcosa?

Per maggiori dettagli vi rimandiamo al nostro sito:

twc-italia.org/events/20

Una sentenza importante sia per i suoi effetti materiali nel breve termine, sia perché crea un precedente importante in Italia: gli algoritmi discriminano illegalmente e chi li crea ne deve rispondere davanti alla legge.

Buone feste a tutte e tutti. Vi auguriamo di passare un periodo sereno con chi vi è caro, un privilegio che non tutti hanno durante questa pandemia.

Mandiamo quindi un pensiero a chi queste feste le dovrà passare lontano da casa o in solitudine.
Mandiamo anche un pensiero e un augurio ai tanti che in questi giorni non avranno la possibilità di staccare dal lavoro: i sistemisti costretti a rappezzare server in emergenza, i rider che continueranno a portare da mangiare, tutti i lavoratori della logistica, i programmatori di videogiochi rilasciati in fretta e furia sotto Natale, i quali sono sotto pressione per aggiustare i problemi dovuti ad una pianificazione scriteriata.

Augurandovi di trovare sotto l'albero tanti diritti o tante energie per conquistarli, di nuovo buone feste!

Domani sera, 15 Dicembre 2020, ore 19:00

Gruppo di studio - Cyberpunk di ieri e di oggi

Per la lista dei materiali da leggere e visionare, vi rimandiamo all'evento sul nostro sito: twc-italia.org/events/17

L'incontro si terrà online su Jitsi: vdc.dyne.org/twcitalia

Password: tidabliucì

Ringraziamo Dyne.org per l'host.

Gruppo di studio - Cyberpunk di ieri e di oggi

15 Dicembre 2020, ore 19:00

Per la lista dei materiali da leggere e visionare, vi rimandiamo all'evento sul nostro sito: twc-italia.org/events/17

L'incontro si terrà online su Jitsi: vdc.dyne.org/twcitalia

Password: tidabliucì

Ringraziamo Dyne.org per l'host.

Da alcuni anni l'umanità è entrata in una fase critica. Si deciderà a chi andrà e quanto sarà ingente la frazione di benessere materiale che saremo in grado di preservare a fronte delle enormi sfide davanti a noi: ecologiche, sociali, economiche.

Nel mentre, "le migliori menti della nostra generazione sono impegnate a pensare a come far cliccare le pubblicità alle persone", a produrre siti vetrina per i compro-oro di provincia, ad adattare l'ennesimo software custom per far risparmiare qualche spicciolo alla banca o all'assicurazione di turno. La tecnologia deve porsi obiettivi più grandi.

Il singolo individuo deve imparare, già da oggi, a riconoscenere e coltivare i semi del Mondo Nuovo tra le macerie del Mondo che sta morendo.

alziamolatesta.twc-italia.org/

Gli straordinari, i weekend, i meeting improvvisati a tarda sera, le consegne all'ultimo minuto. Strappi alla regola che diventano la nuova regola. A volte vengono adeguatamente compensati, ma molto più spesso è tempo rubato, oppure comprato con un piccolo bonus o una cena.

Ritmi insostenibili e lavoro non retribuito sono un furto sia di tempo che di salute: il burnout, la patologia associata a continui ed elevati livelli di stress, è una piaga che colpisce chi tra noi è più vulnerabile, sia economicamente che psicologicamente. A questo si accompagnano le Repetitive Strain Injury, come la sindrome del tunnel carpale, che affliggono una larga fetta della forza lavoro nell'IT.

Gli straordinari pagati, il tempo libero, l'equilibrio vita-lavoro e la salute sono tuoi diritti: difendiamoli insieme.

alziamolatesta.twc-italia.org/

Oggi, nel settore informatico, è considerato normale avere una distinzione tra chi decide e chi lavora. Allo stesso modo si dà per scontato che chi decide abbia diritto ad uno stipendio molto maggiore.

Non deve essere per forza così nemmeno nel nostro settore: negli ultimi anni anche nell'IT stanno fiorendo numerose imprese collettive, sia in Italia che all'estero. Queste aziende approcciano la produzione software in maniera totalmente nuova. Niente più intermediari e capi ma coordinatori eletti democraticamente da chi lavora per gestire le incombenze gestionali e burocratiche necessarie per lasciare ai tecnici la libertà di lavorare in maniera efficiente su ciò che sanno fare meglio.

Non solo democrazia, ma anche distribuzione equa dei profitti. Niente super-compensi per i manager e spiccioli ai tech worker.

Il Body Rental nel settore informatico, così come il caporalato in altri, è una malaparatica incompatibile con il lavoro sano. Spesso condotto in maniera illegale, sotto banco, conducendo ad illegalità, a violazioni dei diritti, a ritmi di lavoro eccessivi, all'impossibilità di sviluppare competenze e ad ambienti di lavoro tossici.

Il body rental lede sia la tua professionalità sia la tua dignità: da professionista diventi un pezzo di carne da allocare al cliente di turno che non ha nessun interesse nella tua crescita professionale o nel tuo equilibrio vita-lavoro.

Il body rental è un sintomo di un problema più grande. Lo stesso problema che conduce alla grande consulenza per produrre software "usa e getta" e al soffocamento delle piccole imprese locali.

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida