vocisinistre.com/2020/04/04/re Soyalism ci dà delle indicazioni molto utili per capire l’entità del potere che siamo chiamati a combattere se vogliamo rendere migliore questo mondo per le generazioni future di umani e non umani.

Sul profilo Twitter del Comune di Roma viene pubblicato questo twitter.com/Roma/status/124320 SAREBBE IL CASO CHE NON CI TRASFORMASSIMO NELLO SBIRRO DELLA PORTA ACCANTO!
Già è abbastanza difficile così.

vocisinistre.com/2020/02/11/re La nostra recensione del libro di Andrea Staid "Contro la gerarchia e il dominio" edito da Meltemi Editore.
"L’antropologia, per assurdo, ci aiuta a prender coscienza che qualcosa di granitico come “l’Uomo” semplicemente non esiste. Esso non è che un miscuglio di tagli, flussi e relazioni, di discorsi e di silenzi, di modi di stare al mondo e di abitarlo tutt’altro che definiti e immutabili."

Com’è la quotidianità in un monolocale di periferia durante l’epidemia di COVID-19? Abbiamo provato a raccontarlo attraverso alcune fotografie di Gloria Concutelli vocisinistre.com/2020/03/21/ri

vocisinistre.com/2019/11/21/ma Le strutture della sanità pubblica sono sempre meno, mentre quelle private crescono progressivamente.
Può, questo, non avere legami con l'emergenza sanitaria che il paese sta affrontando?
Noi temiamo di no.

Ma se invece di cantare l'inno di Mameli cantassimo l'Internazionale? Basta con questo patriottismo perché anche in situazioni di emergenza globale! Contagiati di tutti i paesi ISOLATEVI!

La verità è che, quando il capo della Protezione Civile Borrelli va davanti le telecamere per il suo ormai tristemente noto bollettino, sarebbe utile sforzarsi di vedere qualcosa di più che semplici dati. Questo "di più" è una realtà francamente angosciante: siamo vulnerabili da far schifo e la società in cui viviamo taglia ogni potenziale dispositivo di sostegno contro quella parte di vulnerabilità che è possibile arginare.
Preso atto di questo, forse - e dico: "forse" - è possibile essere discretamente ottimisti per il post-epidemia. Al contrario, non c'è che il buio.

vocisinistre.com/2019/11/21/ma In tempi di Coronavirus è bene sapere quale è la situazione della sanità pubblica italiana.

vocisinistre.com/2020/03/08/pe Le reali origini dell’8 Marzo stanno proprio a ricordare come le donne, in realtà, siano un soggetto storico più che mai presente e coinvolto in eventi che hanno plasmato la storia con la “S” maiuscola.

l nuovo coronavirus è oramai un fatto, per questo è più che mai lecito interrogarsi sullo stato di salute della sanità pubblica italiana vocisinistre.com/2019/11/21/ma

vocisinistre.com/2020/03/01/il DAI UN'OCCHIATA AL NOSTRO NUOVO ARTICOLO!
Cos'è che crea le possibilità di un rapporto positivo in situazioni particolarmente dolorose?
La natura intimamente politica del dolore.

Conversazione con un commerciante di casalinghi.
Oltre a svariati “Li brucerei tutti”, il suddetto esulta per l’attuale epidemia di Coronavirus perché sarebbe una mazzata per la concorrenza (cinese). In breve, il “terrore del cinese” – dov’è, però, il “terrore del lombardo”? – comporterebbe un’impennata dei suoi guadagni.
Se c’è una cosa per cui dovremmo ringraziare questo virus è proprio quella di aver avuto la capacità di mettere a nudo alcuni meccanismi del “nostro” modo di pensare.

Per una volta che la sinistra inizia a galoppare macinando consensi (vedi Bernie Sanders in Nevada) ecco che subito scoppia l'"apocalisse" virale. Eccheccazzo!

vocisinistre.com/2019/06/29/du Per i coloni europei il modo di vivere dei popoli nativi era sconcertante. Tra le cose che più li lasciavano perplessi c’era la tradizione dei Due Spiriti.

Zingaretti, su Twitter, scrive questo: “Crescita e sostenibilità non possono andare divise. L’economia green e il Green Deal europeo sono un'opportunità unica per rilanciare lo sviluppo, creare lavoro e contrastare i cambiamenti climatici. Vogliamo farlo con il nostro ”.
Questo Piano per l’Italia, alla sezione riguardante l‘ambiente, intitolata “Una nuova economia. Una rivoluzione verde”, sono riassunte le misure secondo loro ideali per contrastare il disastro ecologico. Tra queste, incentivi fiscali green e il Programma Invest in Italy per attrarre imprese straniere.
Secondo il PD, per favorire una convergenza tra un nuovo piano per il lavoro e la necessità di muoversi per combattere il cambiamento climatico, la cosa più sensata da fare sarebbe dare una mano ai responsabili di questo disastro: i capitali.

Vicino casa c’è un banco di frutta e verdura che vende prodotti a km 0 e biologici. La signora al banco, essendo io nuovo del posto, mi chiede: “È da poco che stai qui?”.
Le rispondo: “Sì, due mesi. Per andare a lavorare passo qui davanti, sono venuto a dare un’occhiata”.
“Fai bene! Meglio che compri la roba qui piuttosto che andare da qualche bangladesh che chissà che merda ti vende!”
L’uscita della signora al banco di frutta e verdura è infelice per un motivo preciso: si tende a far coincidere la nazionalità del gestore di un alimentari con la scarsa qualità dei prodotti venduti, contribuendo a rafforzare categorizzazioni non veritiere. I negozi gestiti da bangladesi si riforniscono infatti ai mercati generali.
Il razzismo è il prodotto di un discorso di classe inesistente.

"L’antropologia, per assurdo, ci aiuta a prender coscienza che qualcosa di granitico come “l’Uomo” semplicemente non esiste. Esso non è che un miscuglio di tagli, flussi e relazioni, di discorsi e di silenzi, di modi di stare al mondo e di abitarlo tutt’altro che definiti e immutabili."
La nostra recensione di "Contro la gerarchia e il dominio" di Andrea Staid edito da Meltemi Editore vocisinistre.com/2020/02/11/re

Ieri mattina, il Frecciarossa Milano-Salerno è deragliato, uccidendo i due macchinisti Mario di Cuonzo (59 anni) e Giuseppe Cicciù (52 anni).
CON LA LORO MORTE SALE A 46 IL BILANCIO UFFICIALE DELLE MORTI BIANCHE IN QUESTA PRIMISSIMA PARTE DEL 2020.
Praticamente, finora, è morta più di una persona al giorno mentre svolgeva il proprio lavoro.
Nell’anno appena concluso, i morti sono stati 1089 soltanto in Italia, numeri da vera e propria strage.
A quanto pare, però, quello delle morti sul lavoro non è un tema caldo per il dibattito pubblico nazionale. A parte qualche dichiarazione sparsa da parte di personalità politiche in occasione di eventi tragici o di ricorrenze, la questione non è mai soggetta ad approfondimento nei telegiornali e nei talk show.
Che i morti sul lavoro siano figli di un dio minore?

Salvini si scaglia contro la proposta della giunta capitolina di regolarizzare gli occupanti delle case popolari, identificando l’occupante con il migrante. Ha infatti associato la questione abitativa al “Prima gli italiani!”.
L’equazione è pericolosa, primo perchè lega una condizione d'illegalità al non-italiano e poi perchè è del tutto falsa. La galassia degli abusivi vede persone di ogni provenienza. Dove avrebbe reperito i dati per giungere a questa conclusione, visto che non esiste un registro ufficiale?
L’emergenza abitativa è trasversale.
Se qualcosa accomuna chi è costretto a occupare è l’appartenenza alla stessa classe. Il colore della pelle scompare dietro l’ineguale distribuzione delle possibilità di accesso ai servizi primari, in primis il diritto all’abitare (vocisinistre.com/2019/05/22/il).

Metropolitana. Metà dei passeggeri ha la mascherina. Sale un altro passeggero con la mascherina, stavolta di origini asiatiche – non cinesi, asiatiche. Per molti se hai gli occhi un po' a mandorla sei di Pechino centro anche se sei di Osaka -. Il panico. Chi scappa a destra, chi a sinistra, chi urla “No, ti prego, no!” Facciamo due calcoli. La popolazione cinese ammonta a 1,386 miliardi. Il numero di contagiati, al momento, è di
14.500 persone. Ammettiamo che il tizio sulla metro fosse davvero di Pechino centro. Quante probabilità c’erano che fosse infetto? Esattamente 0,0010. Ma ipotizziamo uno scenario catastrofico: il numero dei contagi è arrivato a 1 milione, una catastrofe sanitaria. Anche in quel caso le probabilità di incappare in un portare di coronavirus sarebbero dello 0,72%. Quindi datevi una calmata

Show more
Mastodon Bida.im

https://mastodon.bida.im/admin/reports