Follow

Ora di fronte alla Caserma Sani, di fronte quel Nulla di una città che sta morendo!

La Caserma Sani, proprietà della cassa deposito e prestiti versa in stato di abbandono da lungo tempo. Nel 2009 un accordo stipulato tra la Agenzia del Demanio e il Comune di Bologna dispone un complessivo cambio d’uso dell’area e, contestualmente, la sua collocazione sul mercato. 

Nel 2009 si prevedeva una capacità edificatoria di circa 54.000 m2 e prevalenti funzioni commerciali, terziarie e abitative (le attrezzature pubbliche erano circoscritte ad una scuola e al verde attrezzato). Queste previsioni sono alla base dell’asta che nel 2010 mette in vendita le aree militari bolognesi e che è andata deserta, a causa degli alti costi proposti. 

Il Comune vanta anche una “quota premiale” , significa che vi è già un diritto patrimoniale che la municipalità vanta sull’area.

Ecco dunque che ritorna la grande motivazione, l'istruttoria che non si può metter nero su bianco, ma che guida l'umore dell'amministrazione:  poiché la Sani potrebbe essere messa a reddito l'affidamento ad XM24 non è nemmeno contemplato. Il fulgido assessore ha così asserito: toglietevela dalla testa.

Interviengono a sostegno delle lotte dell'altra città il Gruppo Scappa, Asia USB, Friday for Future

Show thread
Sign in to participate in the conversation
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida