"Forse nessun soggetto incarna più di Facebook l’espansionismo culturale e il neoliberismo USA. Li incarna nella loro sintesi più ingannevole e perniciosa, derivata da quella che già nel 1995 Richard Barbrook e Andy Cameron chiamarono «l’ideologia californiana»: «un bizzarro pateracchio di anarchismo hippie e liberismo economico gonfiato con un bel po’ di determinismo tecnologico»."

Ho finito adesso di leggere la prima parte del post di @Wu_Ming_Foundt sulla loro esplorazione della rete. Dà molti spunti per approfondire. A più livelli.

Interessante anche lo stile con il quale è scritto. Viene da pensare che è un peccato che Luca non sia più nel gruppo. Sarebbe stato interessante vedere le ibridazioni tra il dialetto bolognese e quello napoletano.

Leggetelo, perché ne vale davvero la pena.

wumingfoundation.com/giap/2019

Spakka il nuovo rap di Signor K e Joe Cagliostro dedicato a Yuri Gagarin. Sentitelo, e poi lasciate perdere tutti gli Mc scarsi che vanno tanto di moda in questo periodo.

L'undergorund è morto? No, semplicemente non è roba per turisti!

A tutt* quell* che vivono per marciare sulla testa dei re.

"Vent'anni che spingo dal mondo di sotto, da uomo venuto dal niente.

Io vengo nel nome di Yuri Gagarin e vengo a sfidare il presente! [...]

Se accendi il microfono sai che figura fanno 'sti quattro arrivisti, per fare due views vendono il culo e si fanno le foto da artisti. [...]

Dicono che l'underground è defunto ma è falso finché non la smetto.

Il rap delle major è come un revolver puntato che non ha grilletto, vi manca la spina dorsale ed è proprio per questo che non vi rispetto!"

youtu.be/Hgp2e2w_xfI

Un sito istituzionale come quello dell'Inps dovrebbe porre molta attenzione a non consolidare luoghi comuni e a non diffondere, come in questo caso, informazioni distorte, perché, altrimenti, viene forte il sospetto che i vertici salviniani distorcano la storia per fare in modo che l'ex ministro dell'interno ne tragga vantaggio.

Anzi, per dirla tutta, quella legge per molti lavoratori costituisce un arretramento rispetto alle precedenti conquiste, poiché al coniuge del lavoratore defunto spetta solo il 50% della pensione che sarebbe stata percepita dal lavoratore se ancora in vita. Mentre ai figli minorenni spetta il 10% (complessivamente, però, l'importo percepito dalla famiglia non può superare quello che avrebbe percepito il lavoratore se in vita).

In definitiva il fascismo non introdusse affatto la pensione di reversibilità come sostiene Salvini ed è riportato dal sito dell'Inps, semplicemente la estese a tutti i settori. Ciò con ogni probabilità è ascrivibile alla "rivoluzione passiva" compiuta, secondo Gramsci, dal fascissmo, con la quale il regime recupera alcune istanze rivendicate dalle classi subalterne per cercare di tenerle a bada. -->

Per esempio, nel regio decreto n°1538 del 30 settembre 1920, che regola il trattamento pensionistico dei lavoratori del trasporto pubblici e privati, una delle categorie più conflittuali dell'epoca, all'art. 15 leggiamo:

"La pensione indiretta o di riversibilità a carico del fondo di previdenza per gli addetti ai pubblici servizi di trasporto spetta:

a) alla vedova dell'iscritto deceduto dopo il raggiungimento dei requisiti di contribuzione previsti per il conseguimento della pensione di invalidità. [...]

b) alla vedova del pensionato, ancorchè il matrimonio sia posteriore alla data di decorrenza della pensione [...]"

È su questa norma che verrà modellato l'art.13 del regio decreto n°636 del 14 aprile 1939, con il quale il diritto alla pensione di reversibilità viene allargato a tutti i settori. -->

Nel decreto legge n°603, del 21 aprile 1919, con il quale l'assicurazione per l'invalidità e la vecchiaia diviene obbligatoria per tutti i lavoratori del settore privato, leggiamo, all'art.9:

"Nel caso in cui un assicurato muoia prima di aver liquidato la pensione, sarà corrisposto un assegno mensile di lire 50 per sei mesi a decorrere dalla morte, alla vedova, purché non separata per propria colpa, o in mancanza di essa ai figli di età inferiore ai 15 anni.

Metà di tale onere è a carico dello Stato."

La pensione di reversibilità vera e propria, nelle forme che oggi conosciamo, comincia a entrare nell'ordinamento nei primi anni '20, soprattutto nelle norme che regolano il trattamento pensionistico di lavoratori altamente conflittuali e che rivendicano diritti avanzatissimi per l'epoca. -->

Altre tracce dell'istituto della reversibilità, che non ha ancora assunto la forma odierna, si trovano anche nella legge n°350 del 17 luglio 1898, con a quale viene istituita la Cassa Nazionale di previdenza per la invalidità e per la vecchiaia degli operai. In quel documento, all'art. 12, è possibile leggere:

"Quando durante il periodo di accumulazione avvenga la morte di un operaio inscritto colla condizione della riserva indicata nell'ultimo alinea dell'articolo 6, i contributi versati dall'inscritto e le somme di cui alla lettera e) dell'articolo 9, senza gli interessi accumulati, saranno pagati esclusivamente al coniuge superstite, ai figli minorenni, alle figlie nubili e agli ascendenti, che dovranno farne domanda entro tre anni, a pena di decadenza." -->

Nella pagina dedicata alla storia dell'Istituto si legge che le pensioni di reversibilità furono introdotte nel 1939, cioè dal regime. È vero?

A una prima verifica non sembrerebbe affatto.

Prime tracce di reversibilità delle pensioni si trovano già nel Regio decreto n°70 del 21 febbraio 1895, con il quale si cominciano a normare le pensioni civili e militari. Lì possiamo leggere (art. 104):

"La vedova dell'impiegato civile o del militare, contro la quale non sia stata pronunziata sentenza definitiva di separazione di corpo per colpa di lei, ha diritto ad una parte della pensione di cui godeva il marito o che gli sarebbe spettata". -->

FASCISMO E PENSIONI DI REVERSIBILITÀ: UN'INFORMAZIONE DISTORTA DIFFUSA ANCHE DAL SITO DELL'INPS

Era il febbraio 2016, e Matteo Salvini, intervistato ai microfoni de "La zanzara", la trasmissione di "approfondimento" di Radio24, afferma che "Fu Benito Mussolini a introdurre la pensione di reversibilità", per poi aggiungere che "a portare la previdenza sociale" fu sempre lvi.

Nel gennaio del 2018, sempre alla radio, ma questa volta Radio Capital, intervistato da Massimo Giannini, l'ex ministro dell'interno, ripete senza dubbi che a introdurre le pensioni fu il fascismo.

Per smentirlo, basta visitare il sito dell'Inps per rendersi conto che le pensioni furono introdotte ben prima dell'avvento del dvce.

Eppure, a leggere quel sito, si trova parziale conferma alle parole di Salvini. -->

Punco X boosted

Indymedia. Celebrazione minima non autorizzata
1. Seattle

Qualcuno potrebbe credere che la grande fortuna di Indymedia ((i)) sia stata quella di essere nata al posto giusto e nel momento giusto: nel 1999 a Seattle (USA) durante le proteste contro una riunione del WTO (Organizzazione Mondiale del Commercio), due giorni di manifestazioni e scontri che portarono il Sindaco della città all'applicazione
pepsy.noblogs.org/2019/11/24/i

Punco X boosted

Un fratello/compagno, che forse qui qualcuno conosce ( @Wu_Ming_Foundt ), scende a Lecce per una lezione universitaria (non una assemblea in un'aula occupata!) E arriva la DIGOS che filma tutto.

La stampa nazionale non ne parla, ma la cosa viene riportata sui quotidiani locali.
Siamo alla follia.

👇👇👇qui quello che mi ha girato.
massima diffusione 👇👇👇

Al convegno si parla di Tap e arriva la Digos. La rabbia degli studenti: «il sapere non è reato» - Leccenews24
leccenews24.it/attualita/conve

E ANCORA👇👇👇

[26/11, 20:34] Giorgio: Digos al convegno accademico sull'ambiente, rettore: “Non eravamo a conoscenza” lecceprima.it/scuola/rettore-s

[26/11, 20:36] Giorgio: trnews.it/2019/11/26/digos-in-

Mi sono fatto del male, e ho rivisto la puntata di "Porta a porta" del 13 febbraio 2012. Quella durante la quale fu usata una foto di soldati italiani che fucilavano contadini sloveni spacciandola come una foto delle foibe che testimoniava i crimini partigiani.

Nel video la storica Alessandra Kersevan che fa notare a Vespa la manipolazione e, qualche minuto dopo, Vespa che insulta pesantemente Kersevan, mettendo in discussione il suo lavoro di storica. Non si scuserà mai con lei, neanche dopo le verifiche della redazione, che confermarono quanto affermato da Kersevan. Un esempio concreto di informazioni storiche classificabili come .

[Per saperne di più sui falsi fotografici relativi alle foibe: wumingfoundation.com/giap/2015]

Vedo a Report Franco Carraro, invecchiato abbastanza bene, tra i principali sponsor delle Olimpiadi di Milano e Cortina.

Mi viene in mente Sigaro, andato via troppo presto...

youtube.com/watch?v=QCoCGoc_aK

Punco X boosted

Differenze culturali: l' su ha fatto conoscere la malsopportazione di molti utenti indiani verso i bollini blu di Twitter che identificano i profili certificati.
Questo perchè in una società caratterizzata da un fortissimo retaggio di divisione sociale in caste, tale marchio viene spesso utilizzato come segno di distinzione e superiorità.
Mi pare un esempio molto forte di come una soluzione tecnica (certificare la reale appartenenza di un account) può generare effetti sociali anche non voluti perchè applicata ad un ambiente culturale diverso da quello che l'ha sviluppato.

Punco X boosted

Un principio centralissimo nel discorso critico sui social media é quello del 'Fear Of Missing Out' (FOMO) ossia la paura di perdersi le 'cose' del momento, siano queste polemiche social o un video appena uscito ecc. Il FOMO é quella cosa che ti porta a discutere dell'argomento del giorno anziché di ciò che vorresti parlare davvero, é quella cosa che spinge tutt* a veder le stesse cose e far schizzare in alto le visualizzazioni di video scemi su YouTube. É un forte impulso che ci omogeneizza.

Avevamo già trattato il concetto nel progetto ma mi sembra che il termine FOMO non sia mai stato usato. Lascio qui questo post a 'mo di appunto.

Punco X boosted

Comunque il nuovo spazio di @xm24,e la marea umana che lo sta attraversando, spaccano davvero.

Da quassù la Bolognina è bellissima, e pure la Terra la osservi con qualche speranza in più!

Punco X boosted
Show more
Mastodon Bida.im

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!