elis boosted

Dopo aver eliminato i cartelli di benvenuto «Riace, città dell’accoglienza», demolito la “fattoria didattica”, cancellato i murales civili, il neo sindaco di Riace, il leghista Antonio Trifoli (in attesa della sentenza che lo dichiari ineleggibile, nel processo in corso a Locri) continua la sua personale opera di “delucanizzazione” del borgo jonico. Fa campagna elettorale per conto terzi (leggi Salvini) in vista delle regionali e ordina lo sfratto dell’ambulatorio sociale che “il “medico dei poveri”, Isidoro Napoli detto Sisì, e la cooperativa Jimuel hanno aperto a Riace qualche anno fa
osservatoriorepressione.info/r

Se lo stato d’eccezione in cui operano i tribunali e la questura in Val Susa è fatto ormai acclarato da tempo, l’accanimento che viene messo in campo verso alcuni dei No Tav più attivi dimostra la volontà scientifica di provare a farne un esempio per chiunque non si attenga alla norma. Ma se pensano di ridurre all’ordine in tal modo un movimento che da trent’anni attraversa con la stessa determinazione e senza esitare i sentieri della valle si sbagliano di grosso.
osservatoriorepressione.info/t

elis boosted

Siamo qui da secoli e sappiamo che le grandi potenze del Medio Oriente sono spietate nei confronti delle altre etnie, che saranno massacrate oppure arabizzate o turchizzate, come accaduto per gli antenati dei loro nemici.

Prima fotografavo battaglie che avvenivano altrove e tornavo a casa per riposarmi. Ma adesso, dopo aver assistito a battaglie e bombardamenti, torno a casa mia e ritrovo lo stesso destino, la stessa fatica, la stessa mancanza di sicurezza e certezze. La paura ci accompagna anche quando andiamo a letto.
internazionale.it/notizie/deli

Suhret Fazlic è stato di parola. Da ieri la città di cui è sindaco, Bihac, ha interrotto i pagamenti per l’erogazione dei servizi essenziali nel vicino campo profughi di Vucjak al confine tra Bosnia Erzegovina e Croazia. E quindi niente acqua, niente assistenza sanitaria, niente raccolta dei rifiuti. A Vucjak resterà solo la Croce rossa. L’organizzazione, che ha chiesto a più riprese la chiusura immediata del campo profughi, ha messo in piedi un programma di emergenza per garantire due pasti al giorno ai migranti che vivono nella tendopoli.
osservatoriorepressione.info/m

Quanto era ancora viva le donne della rivoluzione del Rojava ne avevano esaltato l’impegno: “ha combattuto contro l'oppressione e tutte le forme di repressione. Ha dato un impulso per liberare le donne dall'oppressione patriarcale e ha mostrato a tutte le donne prigioniere di questa mentalità che il mondo è è migliore quando sono libere e attive nella società.
Ora Sehid zin Amara, nome di battaglia Zain Kobani, è stata uccisa nei giorni scorsi dai turchi dopo l’inizio dell’invasione del Rojava.
globalist.it/intelligence/2019

Uno dei casi più eclatanti è capitato all’astronauta Jessica Meir. In un tweet, l’americana scriveva «Prima volta>19mila metri di altezza, la zona equivalente allo spazio, dove l’acqua bolle spontaneamente! Fortunatamente ho la tuta!». Fra le risposte, un tale Casey O’Quin (di certo non un noto astronauta) affermava: «Non direi spontaneamente. La pressione nella stanza è sotto la pressione di vapore dell’acqua a temperatura ambiente. Semplice termodinamica».
letteradonna.it/it/articoli/fa

Gli altri abbozzano, perché dei curdi non gliene frega niente. Li hanno utilizzati come fantaccini da massacrare nella battaglia contro l’Isis, ma ora che la guerra è vinta possono andare a farsi strabenedire. L’area del nord-est della Siria occupata dai turchi è stata concordata fino all’ultimo centimetro quadrato con la Casa Bianca e con gli europei. Quando Conte strepita al telefono con Erdogan, prima si informi di quello che hanno fatto i suoi presunti alleati. Stati Uniti, Francia, Inghilterra e Germania hanno spudoratamente tirato la coperta dalla loro parte.
remocontro.it/2019/10/21/i-cur

La Sierra Leone ha tassi molto elevati di gravidanze precoci. Ma invece di impartire lezioni di educazione sessuale nelle scuole e sradicare la violenza contro le donne e le ragazze, le autorità del paese africano preferiscono la stigmatizzazione popolare e la sanzione esemplare: niente istruzione.
agoravox.it/Sierra-Leone-nient

elis boosted


Sì, esistono delle app mobili per mastodon! Quelle che vi consigliamo sono Tusky o Fedilab per Android o Amaroq per iOs

Impegnarsi contro il caos climatico e – allo stesso tempo – opporsi alle guerre e al complesso militar industriale dovrebbe essere un’ovvietà. Il raggiungimento dell’obiettivo primario di zero emissioni è impossibile senza includere il complesso militar-industriale, le sue basi territoriali, i suoi eserciti e il suo risultato più tragico: le guerre di aggressione, gli interventi umanitari responsabili di devastazioni ambientali, vittime umane e spostamenti di popolazione. incalcolabili. Aeree e terrestri. Un carrarmato e un cacciabombardiere fanno guerra anche al clima.
agoravox.it/A-uccidere-il-clim

elis boosted


Un post su mastodon si chiama TOOT e in genere è lungo 500 caratteri. Nella nostra istanza è lungo 840, cioè il numero medio di caratteri presenti in un minuto di parlato

I detenuti che all’interno delle case di detenzione italiane svolgono mansioni lavorative dai nomi alquanto anacronistici quali “spesino”, “scopino”, “piantone”, “portavitto” non vedono adeguarsi la loro mercede (la retribuzione di chi lavora appunto nelle carceri) dal lontano 1993 in quanto è da allora che per la mancanza di fondi la Commissione Ministeriale responsabile di disporre gli adeguamenti non si riunisce, quindi è da oltre 20 anni che l’Amministrazione Penitenziaria e per suo tramite il Ministero della Giustizia si trova ad essere causa di discriminazione dimenticando la funzione di rieducazione che invece deve essere garantita ma soprattutto tale condotta va a scapito dell’affermarsi di una valida cultura del lavoro all’interno degli istituti penitenziari.
osservatoriorepressione.info/l

A ben vedere, Franca Toscano, la partigiana che lotta per la liberazione della città e contribuisce a snidare i fascisti della Torre degli arditi a Portacapuana, è un personaggio scomodo per un Paese nel quale la crisi del fascismo e l’inizio della Liberazione risultano ancora del tutto insufficienti a porre in chiave di parità il problema della condizione della donna e della parità tra i sessi. Non a caso, perciò la sua significativa presenza è ben presto dimenticata. Sembra quasi che l’eroismo dei combattenti, il «diritto alla memoria» e il ricordo della militanza nei partiti fosse ancora privilegio dei maschi, sicché il ruolo della partigiana e il silenzio che lo circonda, più che indicare una via di progresso rivelano una condizione di arretratezza e una visione maschilista della società.
agoravox.it/Franca-partigiana-

Dal 29 settembre, fino al 1 ottobre, per festeggiare il Rosh HaShanà, lo Stato ebraico per il tramite del suo esercito di occupazione ha bloccato ogni passaggio da e per la Palestina.

Non solo, ma è stato chiuso ai palestinesi musulmani il loro luogo di culto in Hebron-Khalil, cioè la moschea di Abramo, quella tristemente famosa per la strage di fedeli inginocchiati in preghiera che il terrorista ebreo Baruch Goldenstein fece diversi anni fa.

Ma non basta ancora. La moschea, chiusa ai musulmani, verrà utilizzata, cioè profanata, dagli ebrei per disposizione ufficiale del governo israeliano, il governo dello Stato ebraico.
agoravox.it/Capodanno-ebraico-

Egidio è morto il 6 settembre 2019. Era da tempo malato ma le sue condizioni si sono aggravate moltissimo negli ultimi mesi di vita. Egidio Tiraborrelli aveva 82 anni e il 18 dicembre 2018 è stato messo in carcere per un reato accertato nel 2012 e per il quale era stato condannato in contumacia a sua insaputa. Dal carcere è uscito solo per andare in medicina d’urgenza dove oggi è morto.
osservatoriorepressione.info/m

Un rapporto della Human Rights Watch denuncia le violazioni delle autorità di polizia francesi contro i migranti minori non accompagnati. Respingimenti illegali, procedure illegali per il riconoscimento della minore età, scarsa possibilità di accedere a strutture sanitarie, per non parlare di istruzione. Le accuse contenute nel documento riguardano anche il comportamento degli agenti nei confronti dei volontari che aiutano i migranti a passare il confine o che soccorrono chi è in difficoltà.
remocontro.it/2019/09/06/liber

Bellissima iniziativa, di rottura politica e culturale in un paese asservito malato di armi.
San Francisco ha condannato formalmente la National Rifle Association (Nra), la più potente lobby americana delle armi, come organizzazione terroristica domestica.
La risoluzione è stata approvata in modo unanime dall'amministrazione locale, controllata dai democratici, e segue la sparatoria in luglio al Gilroy Garlic Festival, a sud della città, nella quale sono morte tre persone.
globalist.it/world/2019/09/05/

Show more
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida