Pinned post

2⃣ Etica Digitale arriva su Lemmy!
Se non lo conoscete, Lemmy è un social network composto da più comunità tematiche di dibattito e condivisione di contenuti. È molto simile a Reddit, ma ha una marcia in più: fa parte del fediverso, non ha pubblicità o meccanismi di profilazione ed è decentralizzato (come Mastodon o Peertube). Nello specifico, la nostra comunità si trova su Feddit.it, un'istanza italiana pensata da zero da @LeAlternative e poliverso.org!

Per seguirci e partecipare alla comunità: feddit.it/c/eticadigitale (oppure @eticadigitale@feddit.it da Mastodon)

Show thread

(...)

Fenomeni poi come i disastri naturali, che provocano ingenti danni anche alla rete elettrica, sono in grado di paralizzare le aree colpite, come successe con l'uragano Sandy a New York, o con l'uragano Maria a Porto Rico: in quest'ultimo caso, la popolazione rimase tagliata fuori dai circuiti digitali per mesi.

Il problema è che, stando alla critica, il governo italiano non lo starebbe facendo né per un diritto alla riservatezza, né tantomeno per avere un piano di riserva in caso di disastri. Al contrario, il motivo sembra proprio essere l'evasione, lo sfruttamento e il mercato nero. Tra i mercati illegali europei, infatti, quello italiano è uno dei più grandi, e rappresenta una parte non irrilevante del PIL

Show thread

(...)

In questi mesi il governo Meloni è diventato un baluardo per coloro che si battono per pagare senza venire tracciati: se da un lato le transazioni digitali rendono la vita più difficile a chi evade e alla proliferazione del mercato nero, dall'altro i circuiti su cui queste transazioni girano sono in mano alle grandi istituzioni finanziarie, accentrando ulteriormente il potere in mano a chi il potere già ce l'ha (le istituzioni finanziarie e i governi).

"Una società senza contanti è una società di sorveglianza", commenta l'associazione inglese per i diritti civili Big Brother Watch, facendo notare che nel momento in cui si conoscono tutti i movimenti monetari della popolazione, diventa più facile controllarla.

(segue)

Show thread

🐦 Su Twitter, i bot russi sono stati irrilevanti nell'influenzare le elezioni statunitensi 2016

Un recente studio della New York University ha dimostrato che i bot russi che nel 2016 hanno cercato di influenzare lз votanti statunitensi per favorire Donald Trump non hanno sortito pressoché nessun effetto.

Questo è importante perché demistifica la falsa credenza che le elezioni siano state manipolate a livelli straordinari, perlomeno su Twitter; non sono stati invece studiati i casi né di Facebook né di Instagram


@eticadigitale

theintercept.com/2023/01/10/ru

A oggi, infatti, siti come Facebook e Instagram non hanno nessun modulo "Sì/No" per accettare o rifiutare tali annunci. Al contrario, viene detto nel regolamento che all'iscriversi al sito, si accetta a priori di visualizzarli.

Sarà questione di settimane prima che Meta dovrà adeguarsi alla decisione del Comitato (che verrà pubblicata ufficialmente a gennaio con multa salata annessa). Chiunque e in qualunque momento potrà cambiare le proprie preferenze sul se vedere o meno annunci personalizzati. L'impatto sui profitti dell'azienda si preannuncia notevole.


@eticadigitale

noyb.eu/en/noyb-win-personaliz

Show thread

🇪🇺 In Unione Europea, Meta (Facebook, Instagram e WhatsApp) non potrà più mostrare pubblicità personalizzata senza esplicito consenso della persona

Dopo 4 anni e mezzo di battaglie legali e lobbismo da parte dell'azienda statunitense, il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati ha dichiarato illegale la mancanza di una scelta quando si parla di mostrare annunci personalizzati.

(segue)

🎁 Vi faccio un regalo per Natale: un breve percorso sulla privacy, soprattutto digitale, per riscoprirne l'importanza ma soprattutto i danni che ogni giorno subiamo senza saperlo:
eticadigitale.org/privasi/

Grazie al gruppo di @eticadigitale che ha stilato questo percorso.
Spoiler: scappate da Google.

Al funzionamento degli algoritmi, conclude l'autore, contribuiscono soprattutto i dati utilizzati e com'è progettato il sistema; per questo non bisogna pensarlo come un'entità magica o mitologica, ovvero evitare il pensiero magico (peertube.uno/w/3oBpN2khbe9KhgQ).


@eticadigitale

Show thread

Secondo l'analisi di Arvind Narayanan, professore alla Princeton University, infatti, l'innovazione che ha fatto spopolare Tiktok è dovuta a una combinazione di fattori: nel feed di video verticali, ad esempio, è molto semplice far scorrere i contenuti che non ci piacciono. Questo fa sembrare l'algoritmo più preciso, non perché lo sia veramente ma proprio perché di conseguenza ci soffermiamo sui video che attirano la nostra attenzione, creando l'illusione che siano la maggior parte.

Inoltre, lo scorrere verso l'alto piuttosto che cercare e cliccare (come succede invece per esempio su YouTube), permette a Tiktok di rischiare di più nel mostrare contenuti che non è sicuro possano piacere a chi guarda, e quindi esplorare nuovi interessi senza grandi perdite.

Show thread

🎶 Il segreto di Tiktok non sta in un fantomatico algoritmo più preciso.

Sta nel design che lo circonda, che non è affatto segreto ma è difficile da riprodurre per le app che vogliono farle concorrenza.

knightcolumbia.org/blog/tiktok

(...)

Oltre alle violazioni di base della privacy, sono state espresse preoccupazioni legate alla possibilità di utilizzare queste informazioni per aumentare la disinformazione, come ad esempio il condividere notizie false solo a persone che hanno partecipato a determinate manifestazioni poiché più facilmente influenzabili.

Infine, nonostante i grossi investimenti dei diversi partiti per la raccolta di questi dati, non è ancora chiaro se e quanto la pratica sia efficace o se sia soltanto uno spreco di denaro.

themarkup.org/privacy/2022/11/

Show thread

🇺🇸 L'abuso dei dati di geolocalizzazione nelle campagne politiche statunitensi

Negli Stati Uniti i partiti hanno accesso a molte informazioni riguardanti gli elettori, come ad esempio quando hanno votato, quanto guadagnano, quali sono i temi e le notizie importanti per loro, e dove sono stati negli ultimi 6 mesi.

Le tre tecniche più utilizzate per decidere quale pubblicità mostrare sono la pubblicità geomirata (questa viene mostrata nel momento in cui un dispositivo si trova all'interno di un'area più o meno generica), il georecintamento  (come la prima ma l'area è più precisa) e  il georecintamento temporale (che tiene anche conto dei movimenti di un individuo in una determinata area geografica negli ultimi mesi)

(segue)

🇺🇸 A causa delle proteste, San Francisco si tira indietro sulla dotazione di robot con licenza di uccidere per la polizia cittadina

La settimana scorsa il consiglio dei supervisori di San Francisco aveva votato a favore di una norma per rendere disponibili alla polizia dei robot controllati a distanza e dotati di esplosivi, da usare solo in circostanze estreme.

La notizia ha provocato delle proteste, poiché questa tecnologia potrebbe essere usata anche quando non ce n'è bisogno, portando il consiglio a revocare la scelta e sottoporla a un'ulteriore revisione.


@eticadigitale

ilpost.it/2022/12/07/san-franc

(...)

Sembra però che questo non implicherà la loro disfatta: parafrasando i filosofi Adorno e Horkheimer, questi contenuti svolgono il ruolo dell'intrattenimento come "prolungamento del lavoro. Lo si ricerca come fuga dal processo lavorativo meccanizzato, e per recuperare le forze in modo da poter riaffrontare quel lavoro nuovamente". In altre parole, guardare certi programmi di dubbia qualità risponde alla necessità di staccare la spina in un mondo che non ci lascia abbastanza tempo, nutrendosi di quel tempo e impedendoci di fare davvero dell'altro

yewtu.be/watch?v=UgBfRYwymgg


@eticadigitale

Show thread

(...)

Non sono più le storie o il taglio artistico a valorizzare una pellicola, bensì quanto questa sia in grado di diffondersi: ciò porta, anche tramite l'utilizzo di algoritmi per predire i gusti di chi guarda, sia a creare film che spuntino tutte le caselle di viralità (creando un agglomerato perlopiù senz'anima con contenuti pressoché identici), sia a produrre contenuti a basso sforzo (primi fra tutti i reality, che compensano con la carica emotiva dei partecipanti).

(segue)

Show thread

(...)

Questo perché il loro modello imprenditoriale si basa sul continuo rinnovamento di abbonamenti misto a un'infattibile crescita senza sosta in iscrizioni (al contrario di film e serie al cinema e in TV, che incassano sulle varie messe in onda). Per convincere la gente a restare, le piattaforme generano allora contenuti su contenuti ma, dati i ritmi insostenibili, la qualità si abbassa fino a perdere importanza, con la viralità che diventa metro di misura.

(segue)

Show thread

▶️ Lo streaming di oggi è lo spettro di se stesso

Da mesi compagnie di streaming come Netflix e HBO Max sono di fronte a cali di iscrizioni, a cui seguono licenziamenti e titoli cancellati dalle loro librerie.

(segue)

yewtu.be/watch?v=UgBfRYwymgg


@eticadigitale

📰 Guardian, New York Times, Le Monde, Der Spiegel ed El País firmano una lettera aperta contro l'estradizione di Assange

L'appello delle cinque testate, rivolto a Joe Biden, si concentra sul fatto che l'utilizzo di una legge - l'Espionage Act - redatta più di 100 anni fa e pensata per l'ambito militare non possa essere usata per censurare la stampa.

“Dodici anni dopo la pubblicazione del "Cablegate", è ora che il governo degli Stati Uniti ponga fine all'azione penale contro Julian Assange per la pubblicazione di informazioni segrete. Pubblicare non è un crimine.”

valigiablu.it/assange-guardian


@eticadigitale

(...)

Tra chi sostiene questo pensiero vi sono diversi personaggi noti come Elon Musk, Nick Bostrom (forte sostenitore del transumanesimo), Sam Bankman-Fried, Nick Beckstead (rispettivamente fondatore e CEO di FTX, ormai tristemente nota (webeconomia.it/ftx-crash-riepi) piattaforma di scambio di criptovalute) e William MacAskill, che afferma che non dovremmo impegnarci per ridurre la povertà e il cambiamento climatico ma che "dovremmo seguire i numeri, e che garantire la nascita di 10^45 persone digitali deve essere la nostra priorità"; riducendo quindi l'etica a una questione di numeri.

salon.com/2022/08/20/understan

Show thread

(...)

Il problema del lungotermismo è legato al concetto di ciò che è "bene per la società": l'avanzamento tecnologico in questo senso mette infatti in secondo piano altre cause importanti (cambiamento climatico, lotta alle disuguaglianze) in quanto considerate ostacoli a beni più importanti.

(segue)

Show thread
Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida