Pare che il principe prima abbia chiamato Corrado Augias

Non ne ho la certezza ma ho la sensazione che, alla fine, “il più grande attacco hacker della storia del paese” si risolverà in un povero travet che ha cliccato sul link inviatogli da quel principe nigeriano tanto gentile che voleva fargli un bonifico.

(Questo non toglie i disagi, ma puoi anche avere a disposizione Echelon, senza una pubblica amministrazione adatta all’anno del signore duemilaeventuno le vulnerabilità rimarranno al 90% tra la sedia e il mouse)

Forze dell'ordine che indicano alla telecamera il luogo del misfatto

Jacobs prima del febbraio 2021 faceva il commesso a nero in una gelateria, un giorno da quella gelateria è passato un certo Matteo Renzi e qualche mese dopo Jacobs ha vinto l'oro alle olimpiadi. Coincidenza? Io non credo.

Per fortuna siamo nell’epoca del ridicolo: in altri momenti storici se uno dei principali giornali del Paese avesse scritto a firma di uno dei suoi principali giornalisti che l’alternativa al governo in carica era un esecutivo DI GENERALI, si sarebbe rischiata tensione diplomatica, minacce di scioperi generali, cose così. Non se sia meglio o peggio.

SE NON ERA PER IL CAMERATA CALASSO STAVATE ANCORA A LANCIOSTORY

Morto Roberto Calasso, editore di Adelphi

Unknow boosted

A settembre voglio anche io una mucca, si chiamerà Mordecai e sarà bellissima, la migliore mucca che uno possa desiderare.
(Scansatevi con i vostri tiepidi e inutili gattini)

repubblica.it/sapori/2020/05/2

L'Italia ha un problema di gestione del concetto di “salute mentale” che parte dalla lingua. Quello che in inglese è “mental health issue” cioè un problema di salute mentale da noi è “malato di mente”, evocando camicie di forza.
Questo induce a imporre uno stigma verso chi ha problemi di natura psicologica, come l'idea che una persona “privilegiata” debba accettare in silenzio di subire abusi e violenza psicologica perché “vada a zappare poi ne parliamo”.
E' successo con la Pellegrini, con Megan Markle che "sapeva in che famiglia andava", con la Biles che ha “i demoni nella testa” scritto così perchè appaia posseduta
Ma se non si superano questi atteggiamenti verso persone oggettivamente privilegiate difficilmente sarà possibile fare ragionamenti compiuti sulla gente “normale” costretta a vivere in solitudine il proprio disagio.

«Ai libri non si regala il proprio tempo. Lo si dà in prestito con pieno diritto di esigere un tasso da strozzini. Non che ci ripromettiamo granellini d'oro, né frutti meravigliosi di edificazione; da troppi anni non frequentiamo più le scuole elementari, dove ci insegnavano che la lettura è una pratica virtuosa, rimunerata come un'opera di bene. In certi casi, si è perfino disposti a rinunciare alla bigotteria del bello. Siamo una pasta di usurai, pronti a rilasciare una ricevuta di pieno scarico, se appena un autore ci faccia capire perché si è creduto in diritto di imprestarsi il nostro tempo».

— Giacomo Debenedetti, Intermezzo, Mondadori 1963

Vabbeh se siete d'accordo io la discussione la chiuderei così

Con Disney che assume ex funzionari CIA per la sua divisione “intelligence” e Amazon che riempie di Generali a tre stelle il suo servizio di “sicurezza interna” credo che siamo arrivati ufficialmente alla fase della distopia in cui le corporation si combattono tra loro con eserciti privati.
Del cyberpunk abbiamo preso solo le cose cringe, niente astronavi, niente cibernetica, niente estetica anni ottanta.

Sono deluso

Unknow boosted

@unknow yo per amore infinito verso le generazioni future voterò in tutte le salse possibili per scoraggiare l’investimento verso l’università, di modo che le generazioni future scappino all’estero PRIMA della laurea, subito dopo il diploma superiore, per proseguire gli studi all’estero. mi adopererò sempre più per fare opera di propaganda già tra le squole medie inferiori, cosicché gli infanti crescano con la certezza liturgica di dover emigrare.

se non voi, saranno i vostri pargoli a ringraziarmi. in cambio non pretendo nulla, solo forse un favore: se possibile, dovendo scegliere, mandateli in Germania, affinché trovino un lavoro pagato bene qui e paghino le tasse QUI, contribuendo alla mia pensione.

con ammore infinito, vostro conterroneo.

Forse non tutti sanno che..

- L'Italia ha la metà dei docenti universitari della media europea (1.500 per milione di abitanti contro 3.000 per milione)
- L'Italia è assieme alla Romania il solo paese europeo con meno del 30% della popolazione 30-34 anni laureata (la maggioranza dei paesi è attorno a 50%)
- L'Italia è l'ultimo paese europeo per spesa in educazione universitaria (0,3% del PIL contro 0,8% media europea, in Spagna per dire spendono il doppio di noi).
- Il 20% dei nostri dottorati scappa all'estero in cerca di lavoro
- Per ogni euro speso in educazione universitaria la collettività ne guadagna circa 3,5 (maggiori salari, minori prestazioni). La spesa universitaria ha effetto moltiplicatore come poche altre spese.
Non spendere in università sembrerebbe veramente una cosa da idiot... oh wait

Io penso di non aver letto una cosa più idiota, politicamente sbagliata e basata su argomenti fantoccio come questo articolo di Infoaut (oltre ad essere pieno di aggettivi piazzati a cazzo come tutti gli articoli di infoaut)

infoaut.org/editoriale/green-p

Tranne nella parte in cui dice

"Ps. Al di là di come la si pensi sui vaccini o sul green pass, togliere i social a Burioni sarebbe un'operazione di salute pubblica"

Ecco invece questa è la cosa più sensata che ho sentito negli ultimi mesi.

Mick Jagger compie 78 anni e ha una yurta in giardino. Probabilmente fra le due cose c'è una correlazione ma sono troppo pigro per cercarla

A parte vedere tre ricconi fare bungee jumping con i razzi anzichè con la corda elastica sarebbe carino chiedersi se sia sensato appaltare lo spazio alle grandi corporation.

SpaceX, Blue Origin e Virgin Galactic campano di contributi pubblici (americani ma non solo) per sviluppare tecnologie e vettori prima prodotti dalla ricerca pubblica con il Jet Propulsion Laboratory e affini.
Tagliare i fondi pubblici per dirottarli su aziende private è un copione già visto in tanti posti, a partire dalla sanità, e che ora riguarda anche lo spazio. Così si arriva al paradosso per cui chi ci ha fatto raggiungere una nuova frontiera subisce umiliazioni e squalifiche, mentre qualche riccone soddisfa le sue manie di protagonismo.
Bezos è onesto: il suo viaggio nell'alta stratosfera l'abbiamo pagato noi. Non solo i dipendendi Amazon. Tutti noi.

Show older
Mastodon Bida.im

Un'istanza mastodon antifascista prevalentemente italofona con base a Bologna - Manifesto - Cosa non si può fare qui

An antifa mostly-italian speaking mastodon istance based in Bologna - About us - What you can't do here

Tech stuff provided by Collettivo Bida